Cambio smartphone: come non perdere dati e contatti importanti?

Di Valerio Guiggi
Consigli per risparmiare traffico dati

I nostri smartphone sono diventati, nel corso degli anni, dei veri e propri ecosistemi all’interno dei quali vengono inserite tantissime informazioni personali, relative alla nostra vita.

Le tante app che abbiamo interagiscono tra loro, si possono usare senza dover effettuare il login, abbiamo tutti i nostri numeri di telefono… ma tutto questo viene meno nel momento in cui dobbiamo cambiare smartphone. Infatti, quando si deve fare una cosa del genere, il rischio di perdere i nostri dati è veramente altissimo: per questo motivo, in questa guida vedremo come rendere il passaggio semplice e indolore, con riferimento specifico alle varie situazioni che si possono presentare.

Passaggio del telefono: i servizi online

Iniziamo, in poche battute, a parlare dei servizi online, che sono la cosa più semplice e indolore da trasferire. Il contenuto di app come Facebook, Twitter, Google Maps e tante altre applicazioni che salvano i dati online, e non in locale, è semplicissimo. Quando avremo il nuovo smartphone basterà riscaricare le app che ci interessano ed effettuare il login. Questo permetterà di riavere subito tutti i nostri dati.

Questo vale anche per alcune app di messaggistica istantanea, come Skype o Facebook Messenger, che salvano i messaggi online, per cui per queste app il passaggio praticamente non esiste.

Il passaggio dei dati locali

Il passaggio dei dati che, invece, sono locali come i numeri salvati sul telefono, le note, i messaggi di Whatsapp e Telegram (soprattutto!!) sono più complessi, e non sempre il passaggio è possibile. Per questo abbiamo deciso di dividere la guida in base allo smartphone che avete e che state per comprare per farvi capire, dove possibile, come effettuare il cambio smartphone in sicurezza.

Da iPhone a iPhone

Se qualcuno sta passando da iPhone a iPhone, le cose sono molto semplici anche se i modelli sono distanti (per esempio, da iPhone 4 ad iPhone 7).

Infatti, quando stiamo per cambiare telefono è sufficiente collegare il vecchio iPhone al computer e, attivando iTunes, eseguire il backup completo del dispositivo. Quando attiviamo il nuovo iPhone, poi, sarà sufficiente collegarlo al computer e, sempre da iTunes, scegliere ripristina da Backup, scegliendo il backup effettuato pochi minuti prima dal nostro iPhone 4.

Ci vorrà qualche ora, ma troveremo sul nostro nuovo iPhone 7 tutto quello che era su iPhone 4, perché tutti i nostri dati sono stati trasferiti sul computer, poi sul nuovo iPhone. Questo comprende anche contatti, note, libri di iBooks, musica e i messaggi Whatsapp.

Da Android a Android

Per passare da Android ad Android, le cose sono leggermente più complesse ma non molto, e il processo si attiva essenzialmente in due passaggi.

  • Il primo passaggio è il trasferimento di tutte le impostazioni, compresi mail, contatti, calendari, promemoria e così via; per attivarlo è sufficiente utilizzare, sia dal vecchio che dal nuovo smartphone, dall’app Impostazioni, Backup dati personali (sul vecchio smartphone) e Riprostino (su quello nuovo). Prima bisogna attivare il backup sul vecchio e aspettare che venga effettuato (potrebbe passare del tempo), quindi attivando il ripristino compariranno i dati, tranne le app, sul nuovo dispositivo.
  • Il secondo passaggio è il trasferimento manuale delle app e dei media dal vecchio al nuovo smartphone; qui ci vuole il computer, e collegato via USB il vecchio telefono (che viene riconosciuto come una chiavetta) bisogna copiare tutto il contenuto sul computer. A questo punto, colleghiamo il nuovo e copiamo tutto il contenuto sul nuovo smartphone; non c’è pericolo di sbagliare qualcosa, perché le impostazioni di sistema non si possono modificare in questo modo, anche se questo passaggio deve essere il primo, subito dopo il backup: se abbiamo messo già qualche app sul nuovo smartphone, potrebbero esserci problemi.

Per Whatsapp vale il secondo passaggio, ma se non siamo sicuri e temiamo di perdere i nostri contenuti è sufficiente aprire (sul vecchio smartphone) l’app Whatsapp, quindi utilizzare la voce Backup dalla sezione delle Impostazioni. Il Backup finisce su Google Drive, quindi sul nuovo account possiamo usare Ripristina da Backup, sempre su Whatsapp, per tornare ad avere tutte le conversazioni. Che, comunque, dovrebbero già esserci se avete effettuato il secondo passaggio.

Da iPhone ad Android

Quando si cambia sistema operativo, le cose diventano più complesse. I dati delle app, infatti, non si possono trasferire perché il sistema operativo, da iPhone ad Android, è completamente diverso e anche le stesse app sono diverse. Si possono trasferire solo alcune cose, e per ognuna c’è una procedura diversa.

  • Per le fotografie bisogna utilizzare Google Foto, che si trova su App Store. Scaricata su iPhone, sarà possibile copiare tutte le foto che abbiamo su iPhone sul servizio di Google (potrebbero volerci diverse ore), quindi dal nuovo smartphone, scaricando anche lì l’app Foto, queste verranno scaricate sul nuovo dispositivo e le riavremo tutte.
  • Anche per i contatti la cosa è simile, ma dovete collegare il vostro iPhone (da Impostazioni, Mail Contatti e Calendari) al vostro account Google, che dovrete creare (tanto vi servirà per usare il nuovo Android). In questo modo, attivando la sincronizzazione dei contatti questi saranno trasferiti sull’account Google, e li ritroverete tutti quando avvierete, collegandolo al vostro account, il vostro nuovo smartphone.
  • Infine, per Whatsapp non esiste una procedura ufficiale per il trasferimento delle conversazioni, anche se alcuni programmi esterni, a pagamento, permettono di farlo. Uno di questi è Whatsapp Transfer, per Windows, che collegato l’iPhone copia le conversazioni di Whatsapp sul computer, quindi le inserisce su Android quando lo colleghiamo. Nel complesso un sistema utile, anche se non ufficiale, per il trasferimento delle chat.

Trasferire i dati delle singole altre app (Word, giochi, app particolari) invece è complicato e, in linea di massima, bisogna trovare il modo di esportare i dati dalle singole app sul nuovo telefono. E non sempre funziona, perché alcune app presenti su iPhone non ci sono su Android, e viceversa!

Da Android ad iPhone

Passare da Android ad iPhone, infine, è un po’ più facile del caso precedente perché ci ha pensato Apple a rendere tutto automatico, o quantomeno sarà possibile trasferire la maggior parte dei dati in modo molto semplice.

Da Google Play, sul vecchio Android, bisogna scaricare l’app Passa ad iOS, installarla e seguire questa procedura. In questo modo sarà automatico (anche se, come sempre, ci vorrà del tempo) il passaggio da iOS ad Android, che trasferirà contatti, cronologia dei messaggi, foto e video che hai fatto con la fotocamera, segnalibri web, account email e calendari. Anche alcune app saranno trasferite, se gratuite (su App Store) e se presenti sua su Google Play che su App Store, come Facebook o Whatsapp, per cui la maggior parte delle cose che avevamo le troveremo sul nuovo telefono.

Discorso diverso per Whatsapp, però: visto che l’app, come del resto altre app, non è compresa nell’azione di Passa ad iOS, necessariamente bisogna utilizzare anche in questo caso Whatsapp Transfer, che funziona anche al contrario: troveremo così tutte le nostre conversazioni anche sul nuovo iPhone.

Conclusioni

A parte il passaggio da iPhone a iPhone e i servizi online, il cui trasferimento è sempre molto semplice, bisogna specificare che i passaggi tra cellulari diversi non sono mai indolori, e comunque qualcosa si perde sempre. Vale quindi il consiglio di concentrarsi solo sulle cose veramente importanti, lasciando perdere il resto, e riuscire a trasferire almeno quelle, anche manualmente, tramite servizi cloud (Google Drive e OneDrive sono presenti su tutti i sistemi operativi) per essere sicuri di averli anche sul nuovo dispositivo.

Per il resto, ci si può affidare alle guide specifiche, considerando però che qualcosa, nel passaggio, verrà sempre e comunque inevitabilmente perso.

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email per ricevere aggiornamenti, approfondimenti e novità sull'argomento!

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata