Lettura e autolettura contatore del gas: perchè e come farla

Di Antonino Vento

Bolletta del gas metano troppo cara?
Forse perchè i consumi riportati in bolletta sono stimati?
Una soluzione c’è: fare l’autolettura del contatore gas
Qui di seguito vedremmo come fare l’autolettura gas ed inviarla ai vari operatori in modo da ricevere bollette del metano con consumi reali.

Quale la differenza tra lettura e autolettura del contatore del gas?

Si parla di lettura del contatore del gas quando la rilevazione dei consumi ad una determinata da YYYYY è stata effettuata direttamente dall’impresa che gestire la rete locale di distribuzione.

Come cambiare tariffa luce e gas senza brutte sorprese?

Si parla di autolettura del contatore del gas quando la rilevazione dei consumi viene effettuata dal cliente finale e comunicata poi successivamente al venditore, entro la data comunicata in bolletta dallo stesso.

Quindi se in bolletta è riportata la dicitura “lettura” i consumi riportati nella stessa sono quelli rilevati dall’operatore; se tali consumi ci sembrano alti si può fare personalmente la lettura gas per poi confrontarla con quella riportata in bolletta. Sei valori sono confrontabili la bolletta è corretta, in caso contrario si dovranno contestare al fornitore di gas.

Con che periodicità deve essere effettuata la lettura del contatore del gas?

Se si acquista in regime di tutela il gestore di rete deve effettuare una lettura annua per clienti con consumi fino a 500 Smc annui, due letture annue per clienti con consumi fino a 5.000 Smc e una lettura al mese per i clienti con consumi annui superiori a 5.000 Smc.

Se si acquista sul mercato libero la periodicità di lettura deve essere fissata per contratto dal venditore.

Quando,come e perchè fare l’autolettura del contatore del gas?

Nonostante gli obblighi di cui sopra può capitare che il fornitore di gas inserisca in bolletta, a causa di ritardi nella comunicazione dei consumi da parte del gestore della rete locale, consumi stimati, per poi fare un conguaglio finale. In questi casi fare l’autolettura del contatore preserva da eventuali maxi bollette finali.

Come inviare l’autolettura del contatore del gas?

Ogni fornitore di energia elettrica (Enel distribuzione, Enel Energia, ACEA Energia, A2A, ecc.) ha un numero telefonico o un canale web per dedicato per la trasmissione delle autoletture; visionando l’articolo “Come inviare l’autolettura del contatore a Enel, Eni e altri operatori” troverai in dettaglio i dati di contatto operatore per operatore.

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email, per ricevere gratis aggiornamenti e l'esclusiva guida "Come cambiare fornitore luce e gas senza avere sorprese?"! (condizioni del servizio)

10 commenti su “Lettura e autolettura contatore del gas: perchè e come farla”

  1. Ricevo una bolletta Iren Gas dopo aver effettuato una voltura con contratto a me intestato datato 21/1/16 dove mi chiedono i soldi per il consumo stimato dall’ultima lettura 23/4/15 ad oggi.Possibile che debba pagare io un consumo precedente al mio subentro?

  2. Buongiorno,
    sto per prendere in fitto un appartamento e dovrei subentrare alle varie utenze,l’unica che mi dà problemi e il subentro alla linea del gas in quanto il vecchio inquilino(irreperibile)ha cambiato fornitore e non riusciamo a capire qual’è c’è un sistema per risalire al fornitore direttamente dal contatore?
    GRAZIE!

  3. @Molly Lowery
    peccato però che, talvolta, anche se comunichi le cifre del contatore, ti ritrovi in bolletta un consumo STIMATO e non REALE. Eh già, è quello che è successo a me. Mi reco, quindi, alla sede centrale della compagnia attuale di gas metano (che cambierò a breve naturalmente) e lì l’ addetto risponde: “Può succedere”. Bene, anzi, benissimo! Quindi può succedere che io dia la lettura, ma che loro non rilevino tale fatto.
    In compenso si ha una bolletta che mostra dei consumi medi naturalmente molto più alti rispetto alle mie abitudini (un consumo di metri cubi ipotetico maggiore del quintuplo dei miei consumi reali per il periodo gennaio-febbraio!). Trovo veramente assurdo che uno non possa stare tranquillo di aver fornito i dati perché tanto “può succedere” che non vengano rilevati. Occorre dire anche che io i dati li invio periodicamente tramite il servizio internet della società di di distribuzione del gas e non tramite la cornetta telefonica. Pensavo che fosse più “sicuro” della semplice comunicazione via cornetta telefonica e, invece, nada. Martedì andrò nuovamente alla sede centrale, vediamo che si può fare. Io non voglio pagare bollette più care di quello che realmente consumo e non è un problema mio se a loro la lettura non risulta, perché io l’ho fatta e posso persino provarla.

    Quindi occhio a tutti, perché talvolta dare i dati non significa necessariamente che loro li ricevano, a meno che si tratti di aziende serie. Ecco questo evidentemente non è il mio caso.

  4. @ Grazia,
    devi cercare di avere una prova della lettura effettuata in modo che qualora fosse invalidata puoi contestarla. So che non è semplice perchè spesso tutto viene messo in un computerino o in un registro del letturista. Potresti scattare una foto del tacquino (sempre se il letturisto è consensiente.

  5. Salve! Sono ormai esasperata e non so più cosa fare. Due anni fa ho affittato un appartamento e ho chiesto le volture del gas e del servizio elettrico. Tutto ok per quest’ultimo ma mi veniva sempre rigettata la voltura del gas. Dopo numerose telefonate alla compagnia del gas, vengo a conoscenza che l’inquilino precedente era del tutto sconosciuto all’Enel gas e ancora quello precedente a questi risultava insolvente. Nel gennaio 2012 mi viene finalmente inviato il contratto ma, ahimé, la lettura risultava di circa 3000 mc superiore a quella reale (rispettivamente 7915 e circa 5000), mi rifiutai di firmare il contratto che non rispondeva al vero e per l’ennesima volta, richiesi un tecnico dell’enel per una lettura ufficiale. Il mese seguente (febbraio 2012) il tecnico effettua la lettura di mc 5086 (il consumo era piuttosto basso in quanto evitavo di accendere i termosifoni finchè la situazione non si fosse chiarita e usavo i condizionatori). Noto con piacere che sul sito enel dove sono registrata la lettura viene corretta ma ancora niente fatture nonostante le mie continue sollecitazioni. Mi dicono di non preoccuparmi e che stanno effettuando l’allineamento. Intanto negli ultimo mesi, pur entrando nel sito enel, non riesco più a visionare la mia situazione ma ricevo ancora la lettura reale dai tecnici enel. Oggi finalmente trovo sul sito la prima bolletta da pagare (circa EURO 140 come acconto). Tiro un sospiro di sollievo pensando che tutto si sia risolto e pago la bolletta con carta di credito, poi guardo la lettura che risulta ancora stimata: circa 9500!!! Quella reale è 5299!!! Chiamo più volte il servizio clienti (qualcuno è stato perfino scortese) e mi spiegano che per loro alla data del 18 gennaio 2012 la lettura è di 7915. Insistono che è una lettura reale ed io so bene che è stimata, non risulta la lettura di febbraio 2012 del loro tecnico, hanno un’altra lettura superiore a mc 8000 (quindi stimata) e mi dicono che l’ultima lettura effettuata il 7 di giugno (5284) è considerata invalida (essendo inferiore a quella iniziale)!!! A fine settimana trasloco, ho chiesto un appuntamento con un tecnico per la chiusura dell’erogazione del gas. Verrà presa la lettura finale e cosa ne sarà? C’è da scommettere che verrà di nuovo invalidata. Non so più cosa fare.

  6. @ Maria,
    il consumo di gas metano dipende oltre che dalla superficie dell’abitazione anche dalla zona di residenza: in condizioni standard sembrerebbe alto (la stima si aggira intorno ai 3200 smc), quindi se quei dati si basano su una lettura del contatore del gas si potrebbe pensare ad un errore, se si tratta di una stima il tutto si dovrebbe poi compensare nella bolletta a conguaglio: tu fai spesso l’autolettura del contatore del gas?

  7. Salve volevo sapere se è, possibile che in 8 mesi consumo fatturatoSmc 4.308,2562 di qui coeff c O,996359 Totale € 2.511.00 E un anno fa 5 mesi. Consumo Smc 3.420.5004. Totale fattura €3.111.10. Casa di 220mq caldaia nuova del 2012 tenuta stagna riscaldamento a pavimento dermoarredo in bagno radiatori nelle camere che q’estanno abbiamo tenute spente per potere risparmiare contatore nuovo A me sembra un consumo esagerato in casa comunque abbiamo tenuto temperatura su 20 21. Gradi e non abbiamo sto gran caldo se potete darmi un consiglio a chi rivolgermi ve ne sarei grata grazie

  8. Ricevere la bolletta sempre in linea con i tuoi consumi effettivi è semplice se comunichi tu la tua lettura del contatore di luce e gas.

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata