Potenza contrattuale e potenza disponibile

Di Antonino Vento
contatore trifase enel

La potenza contrattualmente impegnata è definita al momento della stipula del contratto di fornitura di energia elettrica e va stimata in funzione delle apparecchiature che l’utente deve alimentare contemporaneamente.

Ad esempio se non posso fare a meno di utilizzare contemporaneamente lavatrice da 2kW e forno da 2kW ho bisogno di una potenza contrattuale maggiore o uguale a 4kW e cosi per le altre tipologie di carichi elettrichi presenti nell’immobile.

Come cambiare tariffa luce e gas senza brutte sorprese?



Scopri le migliori offerte di Amazon.it >>

La potenza disponibile è la potenza massima prelevabile, oltre la quale si potrebbe verificarsi il fatidico “scatto del contatore” con conseguente interruzione di energia.

Per i clienti con potenza contrattualmente impegnata fino a 30 kW la potenza disponibile è pari alla potenza impegnata aumentata del 10%.

Tagli di potenza disponibili per i clienti domestici

Per gli utenti domestici e similari alimentati a tensione di rete 230/400V fino al 31/12/2016, salvo proroghe, sono disponibili i seguenti tagli di potenza indicati in tabella.

Potenza contrattuale kW Potenza disponibile kW
1,5 1,65
3 3,3
4,5 4,95
6 6,6
10 11

Per semplicità di trattazione ci siamo fermati a 10kw, accanto ad ogni valore di potenza e stato messo il valore di potenza disponibile, il cui valore è pari al +10% della potenza contrattuale.

In virtù dell’entrata in vigore del nuovo sistema tariffario, dal 1° gennaio 2017 ogni esercente è obbligato a dare maggiore possibilità di scelta all’utente, in particolare sarà possibile scegliere i tagli presenti in tabella.

Potenza max kw Incrementi/decrementi di potenza
fino a 6 variazioni di 0,5 kw, quindi ad esempio esisteranno tagli come il 2kw, il 3,5 …. ecc
> 6 e fino a 10 variazioni di 1 kw, quindi esisteranno tagli 7kw, 8kw e 9kw
>10 e fino a 3 variazioni di 5 kw, quindi esisteranno tagli 15kw, 20kw e 25kw

Per l’anno 2016 l’autority invita i vari esercenti a poter fornire al più presto maggiore variabilità nella scelta della potenza contrattuale, anticipando così i vincoli previsti a partire dal 2017.



Scopri le migliori offerte di Amazon.it >>

Per maggiori informazioni sulla nuova riforma delle tariffe luce ti consiglio di leggere l’articolo “Tariffe luce: cosa cambierà con il nuovo sistema tariffario?

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email, per ricevere gratis aggiornamenti e l'esclusiva guida "Come cambiare fornitore luce e gas senza avere sorprese?"! (condizioni del servizio)

8 commenti su “Potenza contrattuale e potenza disponibile”

  1. Volevo sottoporre un quesito: ho installato da 5 anni un impianto fotovoltaico di 4,5 KW. Per farlo l’Enel/autorità a suo tempo mi ha chiesto/obbligato a richiedere un aumento di potenza al mio contatore domestico portandolo da 3 a 4,5 KW. Sapete come posso verificare concretamente la potenza del contatore se effettivamente ha questa potenza, in quanto le bollette che poi sono susseguite e che anche attualmente mi arrivano portano sempre come tipologia di contratto la potenza impegnata di 3 KW. Il contatore elettronico nel display mostra solo la potenza istantanea e non quella disponibile. Come posso verificare tecnicamente la potenza disponibile ? Una idea era quella di poter spingere ai limiti mettendo più apparecchi accesi…. ma francamente gradirei avere un riscontro più tecnico e meno teorico. Grazie se riuscite a delucidarmi in merito.

    1. Salve, se in bolletta il tipo di tariffa è D2 allora è un 3 kw, se la tariffa applicata è D3 sarà un 4,5 kw. In mancanza di questi dati, può fare solo la prova di carico.

  2. Abito in una località turistica , ho un contratto a 3 kw e d’estate la tensione si abbassa , spesso notevolmente : le schede dei climatizzatori l’anno scorso sono partite!Come posso fare per avere una tensione di rete stabile ? Devo richiedere un aumento di potenza?
    Grazie

    1. No, il problema è legato alla rete del distributore. Dovresti inoltrare un reclamo segnalando che i valori forniti sono al di sotto dei valori ammessi (+-10% del valore nominale) e poi dalla risposta ottenuta capire come comportarsi (in molti casi si fa causa perchè il distributore non risolve nulla).

  3. Sono un nuovo amministratore di condominio. Ho bisogno di confrontare le tariffe per un contratto trifase da 15kw necessario per l’ascensore.
    In quale sito posso effettuare ricerche confronti con altri operatori ?

    Grazie
    Giovanni

    1. Purtroppo le tariffe business non vengono pubblicizzate apertamente dai fornitori, da qui ne segue l’assenza di un comparatore offerte per tariffe luce business.

  4. @ Olga
    40 kwh al giorno è un consumo esagerato per il tuo profilo, tenendo conto che siete in casa in media 12 ore significa consumare al massimo della potenza contrattuale nelle ore che state in casa. Cosa può essere successo?
    O furto di energia o il gestore ha fatto un pasticcio con le letture.
    Nella verifica delle bollette, hai notato cifre strane o non congrue?
    Tempo fa ad un mio cliente arrivò una bolletta astronomica in quanto nella trascrizione della lettura era stata inserita male una cifra.

  5. Buongiorno
    ho un contenzioso aperto con e-on; mi hanno emesso una bolletta spropositata per i mesi di febbraio – marzo- aprile; su tale bolletta ho un consumo (che loro definiscono effettivo) medio di 40,70 kwh al giorno.

    f1 1161
    f2 916
    f3 1580

    E’ palusibile con un contatore da 3 KW ?

    A prescindere che ho già fatto ricorso: l’anomalia si è verificata solo su questi 3 mesi, gli altri sono perfettamente nella mia media (200 kw/mese)
    cosa può essere accaduto?

    ho un appartamento di 80 mq e siamo in due persone, usciamo alle nove del mattino torniamo alle otto di sera : 2 televisori in standaby – un frigirifero classe a1 del 2010 ..lavatrice classe A che va nei week end, lavastoviglie che va una sera sì una sera no.

    grazie mille

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata