Climatizzatori Mitsubishi linea plus

Di Antonino Vento
condizionatore mitsubishi serie plus

In questa guida scoprirai i climatizzatori Mitsubishi che rientrano nella famiglia plus, ovvero che non fanno parte di una linea particolare di prodotti dedicati al mondo domestico. Da questa categoria sono esclusi la linea Kirigamine e la linea smart, ai quali sono state dedicate delle guide specifiche.

Tutti i climatizzatori che recensirò sono compatibili con il sistema di controllo Wi-Fi Mitsubishi, quindi possono essere controllati da smartphone e tablet; e che molti di questi sono compatibili con il multisplit, ovvero è possibile appaiare due unità interne, o più di due, ad una sola unità esterna.

Climatizzatori Monosplit a Parete

Iniziamo parlando dei climatizzatori monosplit a parete, con un’unità esterna e una interna che, in modo classico, viene posizionata sul soffitto della stanza.

MSZ-AP

condizionatore mitsubishi msf-apQuesto primo modello che viene proposto da Mitsubishi può essere considerato un modello di base, con caratteristiche interessanti ma allo stesso tempo piuttosto economico.

Si distingue in particolare per le sue dimensioni, particolarmente compatte, con la possibilità di scegliere tra sei potenze differenti nella distribuzione dell’aria e con la possibilità di direzionarlo con il telecomanto.

La classe energetica è ottima, perché siamo davanti ad un prodotto di classe A+++ in raffreddamento ed A++ in riscaldamento.

Abbiamo anche una funzione smart che, consente di controllare il climatizzatore come con il telecomando, ma è anche in grado di fornirci un report dei consumi, per tenere sotto controllo la nostra bolletta.

MSX-SF

climatizzatori mitsubishi msz sfIl secondo modello che viene proposto da Mitsubishi nella linea plus è questo, che è molto simile al precedente ma con alcune caratteristiche peculiari:

  • All’interno è presente la tecnologia di riduzione del rumore, che consente di rendere più silenzioso il dispositivo, che diventa praticamente impercettibile quando è al centro;
  • La struttura del climatizzatore è fatta in modo da evitare il flusso diretto di aria, sia calda che fredda. In questo modo la stanza viene comunque riscaldata, ma non abbiamo l’esposizione diretta al getto d’aria.

Per il resto, le caratteristiche rimangono le stesse del modello precedente, compresa la classe energetica e la possibilità di collegamento con l’app.

MSZ-GF

climatizzatori mitsubishi msz gfL’ultimo modello proposto da Mitsubishi è particolare, perché si caratterizza per essere disponibile solo con potenze molto elevate (6-7 kW, mentre gli altri modelli partono da una base di 2 kW), ed è adatto quindi a stanze particolarmente grandi; considerando il forte dispendio energetico, non è adatto a case con un contatore standard, ma solo a quelli con potenza superiore.

Il climatizzatore non ha funzioni avanzate, se non che l’aria può raggiungere una distanza di 12 metri, e un angolo di 150 gradi, con un’ottima capacità di climatizzazione.

Con queste capacità si perde un po’, rispetto ai modelli precedenti, in efficienza energetica, scendendo alla classe A++ sia in raffreddamento che in riscaldamento.

Climatizzatori a pavimento e soffitto

Oltre ai modelli a parete, quelli classici, fanno parte della linea plus anche altri tipi di climatizzatore, che comprendono i modelli a pavimento e quelli a soffitto.

Mitsubishi ci mette a disposizione:

  • Il modello MFZ-KJ, un climatizzatore a pavimento che somiglia visivamente ad un termosifone e può essere utilizzato sia per l’estate che per l’inverno. Disponibile in tre diverse potenze, non ha caratteristiche particolarmente avanzate. Unica cosa a cui fare attenzione è la classe energetica, ottima in raffreddamento (A+++) ma non in riscaldamento (A+). E’ quindi una soluzione da prendere in considerazione solo se non si ha possibilità di scegliere un modello diverso.
  • I modelli MLZ-KP e MLZ-KA sono due modelli praticamente identici, a soffitto (l’unica differenza sta nella presenza nel KP della possibilità del multisplit che nel KA non c’è). Si caratterizzano per il montaggio (devono essere messi nel controsoffitto) ma anche per direzionare l’aria in direzione parallela al soffitto, senza che il flusso d’aria colpisca direttamente le persone.

Quale climatizzatore Mitsubishi scegliere?

Tra i climatizzatori messi a disposizione da Mitsubishi le differenze non sono tantissime, in particolare perché questa gamma si caratterizza per essere particolarmente economica.

La scelta deve quindi essere dettata dalla potenza e, per scegliere tra i primi due modelli a parete, dalla funzione accessoria che riguarda il direzionamento dell’aria, che garantisce un comfort maggiore a fronte di una spesa leggermente più elevata.

Poiché la linea plus non presenta particolari caratteristiche avanzate, tuttavia, vi invitiamo anche a vedere gli altri climatizzatori Mitsubishi di cui abbiamo parlato, che comprendono la serie Kirgamine, la più avanzata, e la serie Smart, con i modelli più basilari prodotti da Mitsubishi.

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata