Come scegliere un modem router wireless fisso?

Di Antonino Vento
Modem router wifi

Spesso capita di passare molto tempo alla ricerca dell’offerta più conveniente per avere una linea ADSL domestica veloce ed efficiente, si contattano i vari operatori telefonici e si fanno i calcoli del caso, dimenticandosi però che per sfruttare al meglio la connessione bisogna anche avere un buon modem router ADSL o fibra.

Le compagnie telefoniche spesso offrono i loro apparecchi in comodato d’uso, ma non sempre questi sono i più adatti alle nostre esigenze, è meglio controllarne le caratteristiche tecniche e decidere se ci conviene acquistare un modem router nostro o prendere quello offerto da gestore telefonico.

Scegliere un modem router però non è un’operazione tanto semplice, soprattutto vista la vasta quantità di prodotti presenti sugli scaffali dei negozi. Di seguito una breve guida con tutti gli aspetti fondamentali da prendere in considerazione durante l’acquisto dell’apparecchio.

Indice della guida

Differenze tra modem, router, modem router …
La Classe del modem route wifi
Le classi di frequenza della rete wifi
Quanto costa un modem router wifi fisso?

Differenze tra modem, router, modem router …

Per prima cosa bisogna fare attenzione a quello che si sta comprando, poiché spesso capita di tornare a casa con un modem che non fa quello che vorremmo, questo soprattutto per via della grande confusione che si fa con i nomi di apparecchiature diverse. Per mettere in chiaro la situazione bisogna tenere presente che:

  • Il Modem è l’apparecchio che effettua direttamente la connessione alla rete internet tramite il cavo del telefono e permette di collegarvi un computer tramite cavo di rete.
  • Il Router o Access Point è invece un dispositivo che ridistribuisce la rete a diversi altri computer tramite cavo (ethernet o USB), ma che non è in grado di connettersi direttamente ad internet tramite il cavo telefonico.
  • Il Router Wireless o Access Point Wireless è un router che ridistribuisce il segnale della rete a diversi computer tramite wi-fi.
  • Il Modem Router Access Point Wireless o Modem  Access Point Wireless è quello che interessa a noi, poiché è l’unico ad essere in grado di svolgere sia le funzioni di un modem, dunque di collegarsi direttamente a internet tramite cavo telefonico, sia quelle di un router wireless, cioè di distribuire questo collegamento a diversi altri device tramite segnale wi-fi.

La Classe del modem route wifi

Le reti wireless sono classificate in base alla velocità che riescono a raggiungere in navigazione. Questo significa che se abbiamo un modem vecchio, e la sua velocità massima è X, se abbiamo una connessione più veloce di X, come ad esempio la Fibra Ottica che paghiamo anche di più, e il modem non è in grado di supportarla, navigheremo comunque a velocità minore.

Le classi attualmente disponibili sono le seguenti:

  • La classe B permette di trasferire dati solo fino a 11 Mbps;
  • La classe G arriva a velocità di 54 Mbps;
  • La classe N arriva fino a 450 Mbps, e va bene per tutte le connessioni, comprese quelle in Fibra ottica;
  • La classe AC arriva fino a 1.3Gbps di velocità, ed è necessaria per le nuove connessioni Iperfibra ad 1 Gbps già attive in alcune città italiane.

Bisogna considerare quindi che il modem deve essere di una classe almeno G per le normali ADSL (che di solito sono a 20 Mbps), mentre deve essere almeno N per la fibra ottica, che va da 30 a 100 Mbps a seconda del posto in cui abitiamo.

Per l’iperfibra, come già detto, è necessaria la classe AC.

Le classi di frequenza della rete wifi

Le connessioni Wi-Fi non si misurano però solamente in base alla loro velocità, ma anche in base alla loro frequenza. Visto che questa connessione è, fisicamente, un’onda, l’onda può avere una serie di lunghezze d’onda diverse (lo spazio che c’è tra la cima di un’onda e l’altra, pensate alle onde del mare).

Per i modem Wi-Fi le frequenze disponibili sono due, e sono la frequenza a 2,4 Ghz e la frequenza a 5 Ghz. Le due frequenze non sono compatibili tra loro, per cui bisogna fare attenzione a una sola cosa: il modem, il computer, i tablet e i cellulari devono parlare la stessa lingua. Se io ho un modem che emette Wi-Fi a 5 Ghz e il cellulare che riceve a 2,4, non riuscirò ad usare internet. Se tutti e due lavorano a 5 Ghz, o tutti e due a 2,4, ci riuscirò, e la connessione funzionerà.

Semplice, no? In alternativa è come se cercassi di far andare la macchina con il succo d’arancia. Non va.

La fascia di potenza base, che tutti i dispositivi ricevono, è la 2,4 Ghz. Questa fascia ha però alcuni problemi di recezione, perché ormai tutti i dispositivi Wireless lavorano qui sopra, e potrebbero esserci delle interferenze, per cui se router e dispositivo lavorano entrambi su questa fascia le prestazioni saranno minori. Da notare che i router classe AC non lavorano mai su questa fascia, ma sempre sui 5 Ghz, per cui se avete un computer che riceve solo a 2,4 Ghz non potrete usufruire della super-velocità.

Ricordiamo che, comunque, molti dispositivi lavorano su entrambe le fasce: in questo caso si identificano come dispositivi “Wi-Fi Dual-Band“, cioè in grado di ricevere ad entrambe le frequenze.

Per chi invece sceglie di lavorare a 5 Ghz per avere velocità maggiori (con i modem classe AC), oltre a sincerarsi che i dispositivi che ricevono lo facciano a 5 Ghz, o in alternativa che siano Dual Band, deve considerare che i dispositivi più vecchi ricevono solamente a 2,4 Ghz, motivo per cui se avete un vecchio smartphone, o un vecchio tablet, non riuscirete a sfruttare la massima velocità che avete a disposizione con la linea.

Esistono infine dei dispositivi Tri Band, che riescono a sfruttare le due fasce contemporaneamente, ma non sono ancora particolarmente diffusi.

Quanto costa un modem router wifi fisso?

I prezzi dei modem router wifi variano da qualche decina di euro al centinaio, proprio perchè come hai potuto intuire leggendo dalla guida tutto dipende dalla velocità di connessione, dalla tecnologia supportata e anche dalla qualità di componenti.

Concludo la guida fornendoti le migliori offerte per quattro dispositivi appartenenti a fasce di mercato diverse e più precisamente: TP-Link TD-W8960N, AVM FRITZ!Box 4020, Asus DSL-AC52U e Netgear D7000.




28,23


35,90


28,23


27,49


29,23


41,49




52,99


70,90


52,99


60,99


58,89


60,39




90,90


75,99


86,69


84,89


79,90


91,00




159,99


159,99


149,68


161,74


207,37


226,92

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email per ricevere aggiornamenti, approfondimenti e novità sull'argomento!

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata