Cosa sono i servizi di rete?

Di Antonino Vento

Gli oneri per Servizi di rete presenti in bolletta servono a sopperire le spese necessarie al trasporto del gas dal punto di disponibilità al punto di riconsegna PDR, questi servono a coprire costi di manutenzione, stoccaggio, misura, manutenzione, ecc.
Questi costi, stabiliti periodicamente dall’Autorità per l’energia elettrica ed il gas, non sono negoziabili in quanto per il trasporto e la distribuzione dell’gas metano tutti i venditori usano la rete nazionale.

Quota fissa e quota variabile
La componente servizi di rete è suddivisa ulteriormente in quota fissa e quota variabile; la prima comprende degli oneri a costo fisso, cioè da pagare indipendentemente dal volume dei consumi, la seconda è proporzionale ai consumi di gas effettuati dal cliente finale.

Come cambiare tariffa luce e gas senza brutte sorprese?

Quali componenti tariffarie compongono i servizi di rete?
Componente trasporto (QT): costi legati al trasporto del gas sulla rete nazionale (QTF) ed alla compensazione di perdite dovute al trasporto (QTV);
Componente relativa allo stoccaggio ( QS): componente legata ai costi di immagazinamento del gas;
Distribuzione misura e commercializazione: costituita dalle componenti ?1, ?3, UG1, UG2, GS, RE, RS.

Approfondimenti: Capire la bolletta del gas

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email, per ricevere gratis aggiornamenti e l'esclusiva guida "Come cambiare fornitore luce e gas senza avere sorprese?"! (condizioni del servizio)

2 commenti su “Cosa sono i servizi di rete?”

  1. Buon giorno, nella mia bolletta compaiono (in tabella riassuntiva) le seguenti voci: totale vendita (quota fissa + quota energia), totale rete (quota fissa + quota energia) , totale imposte (imposta erariale + addizionale enti locali) e poi ovviamente l’iva.
    Quello che io mi chiedo è se, aldilà del costo del gas per mc, considerando anche le altre componenti della bolletta, dividendo il totale per i mc non dovrei avere un valore “più o meno” simile da bolletta a bolletta?
    Nella prima mi viene 2,1 €, nella seconda 1,2 € e nell’ultima 1,9 €. Alla fine negli ultimi 4 mesi ho speso quasi 110 € in gas (poco meno della spesa della luce) e non capisco se sia troppo o no. Tra l’altro a questo calcolo mancano c.a. 40 mc che ho rilevato con l’autolettura (40-80 €?), quindi 110€ sono una sottostima.
    Abito in Toscana, e l’uso del gas è per la cucina e il riscaldamento solo dell’acqua (boiler piccolo). Ho calcolato 350 mc annui di consumo.

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata