Cos’è la voce di costo Trasporto e gestione del contatore (ex servizi di rete) della bolletta elettrica?

Di Antonino Vento
rete_elettrica

Gli oneri per Trasporto e gestione del contatore corrispondono ai Servizi di rete presenti in bolletta fino al 31/12/2015. Con la nuova riforma in vigore dal 1 gennaio 2016 il legislatore tende a semplificare la bolletta elettrica e ad eliminare gradualmente gli scaglioni di prezzo dell’energia elettrica (per maggiori dettagli si veda l’articolo Tariffe luce: cosa cambierà con il nuovo sistema tariffario?

Gli oneri per Trasporto e gestione del contatore servono a far recuperare alle società che gestiscono la rete elettrica nazionale i costi di trasporto, distribuzione e misura dell’energia elettrica. Cioè in poche parole è il prezzo da pagare per poter trasportare l’energia dal punto di produzione al punto di utilizzazione.


Questi costi non sono negoziabili in quanto, per il trasporto e la distribuzione dell’energia elettrica, tutti i venditori usano la stessa rete elettrica nazionale e l’ammontare degli stessi è stabilito periodicamente dall’autorità AEEGSI.

Come vengono fatturati i costi di trasporto e gestione del contatore se si acquista in regime di maggior tutela?

Gli acquirenti in regime di maggior tutela troveranno in bolletta la trasporto e gestione del contatore senza distinzione tra quota fissa, quota potenza e quota variabile.

Quota fissa

Comprende degli oneri a costo fisso, cioè da pagare indipendentemente dal volume dei consumi e l’unità di misura è €/cliente/anno.

Quota potenza

La quota potenza viene addebitato in bolletta in funzione della potenza contrattuale. L’unità di misura è €/kW/Anno.

Quota variabile

E’ proporzionale all’energia elettrica consumata dall’utente. Il costo è espresso in €/kWh ed il corrispettivo per ogni kwh varia in funzione di scaglioni di consumi (Leggi l’articolo su come funziona la fatturazione a scaglioni).

Per l’anno 2016, gli scaglioni sono stati ridotti da 5 a 3.

Come vengono fatturati i servizi di rete se si acquista in libero mercato?

I venditori del mercato libero possono fatturare i servizi di rete in bolletta in modo diverso purchè esplicitato in contratto.

Facciamo qualche esempio per fissare meglio il concetto prendendo in esame qualche offerta del mercato libero:

  • Enel Energia Semplice Luce: il fornitore ha accorpato tutte le componenti in un unico prezzo, il costo del kWh è di 0,31 +iva, salvo sconti e promozioni;
  • ENI Link Luce: il gestore fissa solo la quota energia, facendo pagare i servizi di rete secondo le tariffe e modalità stabilite dall’ autorità AEEGSI.

Quindi da questi semplici esempi, puoi la grande flessibilità dell’operatore nel fatturare la componente servizio di rete in bolletta, spalmandola nel modo più opportuno per rendere, a suo giudizio, l’offerta di fornitura elettrica accattivante.

Questo è tutto, per qualsiasi dubbio, domanda o commento sulla componente servizio di rete non esitare a lasciare un commento.

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email per ricevere aggiornamenti, approfondimenti e novità sull'argomento! (condizioni del servizio)

202 commenti su “Cos’è la voce di costo Trasporto e gestione del contatore (ex servizi di rete) della bolletta elettrica?”

  1. Ma non sarebbe opportuno studiare la questione più a fondo e verificare se sia possibile opporsi alla ennesima fregatura? Esiste tra i lettori un esperto che possa gestire una eventuale class action contro questa nuova batosta all’italiana? Un buon avvocato deciso e capace, un mucchio di gente buggerata e derisa, un tam tam contro chi ci vuole deboli, vulnerabili e taciti pagatori! Un mix esplosivo di persone che non accettano più di essere bastonate e sorridenti! Se c’è chi se la sente ed ha esperienza in questo tipo di azioni, si faccia avanti con qualche proposta. Grazie.

  2. ciao.ricevendo una bolletta enel incredibile,vorrei sapere perchè precedenti bimestri spese energie 45 euro,servizi rete 20,spese trasporto 14,oneri di sistema 18 euro.UDITE UDITE,ultima bolletta arrivata:spesa energia 136 euro,servizi rete 171,trasporto 33,oneri sistema 42,imposte e iva 106.totale bolletta 489 euro.pensa che siamo solo 2 persone che consumano NIENTE.Dimmi,devo andare dai carabinieri o direttamente in tribunale.spero in una tua cortese risposta..ciao

    1. Prima di tutto devi fare un reclamo al fornitore, poi se non ottieni nulla lo fai allo sportello del consumatore di energia.

  3. Perché non la chiamiamo con il suo vero nome ” TRUFFA ” , l’ennesima! Possono chiamarla come vogliono ma questo è un modo come tanti per recuperare soldi e costi che altrimenti non percepirebbero perché semplicemente non gli spettano.

  4. Bolletta Enel: 165 euro. Consumo 82, il resto spese varie di cui 61euro di “importo gestione credito”. Cosa sarebbe?

    1. Potrebbe essere il vecchio corrispettivo CMOR, con il quale si recuperano i crediti di un vecchio gestore: in quale sezione della bolletta è inserito?

  5. buonasera, vorrei capire meglio come viene calcolato e applicato il costo per il trasporto e la gestione del contatore sia per l’ elettricità che per il gas. Faccio un esempio sulla bolletta del gas io pago 28,35. mia madre che abita poco distante da me 5,85. da cosa dipende questa diversità? Dipende dalla diversità di consumo? Da quanto avevo capito si doveva trattare di una quota fissa.
    Può esserci differenza tra un fornitore e l’altro?

    1. Il costo di trasporto e gestione del contatore ha due componenti: una fissa ed una variabile con i consumi.

  6. Ma è normale avere in bolletta del bimestre gen febb 2016, sia spesa per servizi di rete che spesa per il trasporto e la gestione del contatore? quasi 100€ in più del normale ? stiamo raschiando il fondo….

  7. Ma questa voce “spesa per il trasporto e la gestione del contatore” la avremo una tantum??
    Perchè prima spendevo circa 20/25 euro a bolletta per 6 bollette annue 120/150 euro annui (casa di campagna)
    La bolletta di Marzo è di 43,05……..
    con la voce sudetta di 21,09 (oltre a IVA)
    ora se me la trovo una tantum ok, ma se mi trovo questa voce tutte le bollette oppure anche se solo una volta all’anno, perchè ci raccontano che risparmiamo???
    Grazie

    1. A seguito dell’entrata in vigore, questa voce sostituisce la vecchia voce servizi di rete e comprende la quota fissa annua, quindi ci sarà in ogni bolletta. La nuova riforma abolirà gradualmente gli scaglioni, quindi chi consuma poco e chi consuma troppo pagheranno il kWh allo stesso prezzo, prezzo che sarà una media dei precedenti. Da qui ne segue un rincaro della bolletta per chi consuma poco.

  8. da anni la bolletta “luce scale Kw 1,50 si è aggirata da 27,00/35,00
    una sola volta 45,00per lavori nella scala oggi ho un consumo effettivo di euro 29,18 ed euro *23,91 relativi trasporto e gestione e e spesa per oneri sistema più IVA ecc: per un totale di euro 61,00 Ma quanto fa? 85% in più. come è possibile sto aumento cosa succede?

    1. Sto indagando, penso sia stato l’effetto dell’eliminazione degli scaglioni per alcune componenti. Questo livellamento porta purtroppo un amento di costi per chi consuma poco.

  9. forse dovremmo fare uno sciopero delle bollette almeno fin quando non ripensino prezzi adeguati x famiglie in difficoltà

    1. Il problema è che si rimarrebbe tutti senza energia elettrica, visto che il fornitore ha la facoltà di sospendere il servizio in caso di morosità.

  10. Buongiorno, ho un problema: con i miei fratelli abbiamo la casa natale, dove ogni tanto, qualcuno ci va (è in montagna). Non ho capito bene come fare a dividere i costi reali per ciascuno (compito che è toccato a me), perchè se uno non ne usufruisce per mesi o non ci va mai, non è giusto che paghi i consumi degli altri fratelli. Quali sono le vere spese fisse da dividere equamente tra di noi?
    Grazie!
    Ps. attualmente sono con Enel energia

    1. Da quest’anno le spese fisse sono:
      quota energia -parte fissa € 40,86/anno
      quota trasporto e contatore -parte fissa € 19,30/anno
      quota trasporto e contatore -parte fissa potenza € 21,69/anno x ogni kw

  11. Buongiorno….vorrei sapere se c’è un modo per pagare la bolletta solo per tre mesi l anno in cui io abito in quella casa .. senza dover pagare tt l anno o ancora più assurdo staccare e ri pagare l allaccio….perché mi ritrovo a dover pagare tt l anno due bollette

  12. Buon giorno a tutti questa mattina mi è arrivata la bolletta della luce del mio condominio, siamo solo 4 famiglie, e con mia sorpresa mi sono trovato un totale di 50,77, per il periodo gennaio- 3 marzo, così ripartiti:
    Spesa per la materia energia: 26,83
    spesa per il trasporto e la gestione del contatore: 18,32
    spesa per oneri di sistema 0,82
    iva 4,80
    Faccio presente che abbiamo consumato la bellezza di 14 Kwh

    L’ho confrontata con la bolletta di novembre-dicembre (avevamo pagato 16,75) e ho trovato NETTE differenze
    Servizi di vendite 7,46
    servizi di rete 7,57
    Imposte 0,20
    Iva 1,52

    Consumati 16 Kwh

    Quindi a gennaio-3 marzo abbiamo consumato 2 kwh in meno rispetto a novembre-dicembre e è arrivato una bolletta di 35 euro in più ripsetto alla precedente!
    Siamo passati da 7,46 servizi di vendite a 26,83 spesa per la materia energia!!!
    Errore? Oppure sono aumentate le tariffe?
    Voi cosa ne pensate?

    1. Che fortuna! Io nella casa di campagna con consumo 0 Kw o al massimo 1 Kw ogni due mesi pago 17/19 euro. Questa volta con consumo 0 (ZERO) ho pagato 24,47 euro.

  13. Mio figlio ha un chiosco bar di 30 m2 ca per il quale paga una cifra, secondo noi esorbitante, tra gli 800 e gli 830 euro a bimestre, la bolletta è così composta: 328,40 euro spesa per l’energia a, 190,23 euro energia ore picco, 91,61 euro energia fuori picco, 46,56 euro altri importi materia energia, 81,59 euro spesa trasporto e gestione contatore a, 214,31 euro spesa oneri di sistema a, + accise, + iva 22% per un totale di 800,52 euro. Potrebbe dirmi se secondo lei è una cifra congrua per la nostra piccola attività?
    E’ vero che le spese oneri di sistema si pagano solo una volta l’anno? Se così è allora per le altre bollette avremmo dovuto pagare 200 euro ca in meno ma ciò non è mai avvenuto, perché? Quanta fatica devono fare le piccole aziende per sopravvivere……

  14. Salve. Un paio di giorni fa mi sono arrivate due FATTURE dell’enel con un codice IBAN per pagare tramite bonifico bancario questa voce:

    Oneri tecn, vari dist

    In totale 73,20 (le fatture sono di 36,60 euro compresa IVA).

    Vorrei delle delucidazioni al riguardo dal momento che ho regolarmente pagato la prima bolletta (sono una nuova inquilina di un appartamento da ottobre)che comprendeva -tra le altre voci- anche la nuova attivazione dell’energia elettrica. La fattura riporta la seguente nota:
    “Fattura da pagare. Addebito relativo alla mancata prestazione per A01 Subentro\Attivazione non in delibera nell’anno 2015. Fornitura in (la via di casa mia). A causa di un aggiornamento dei nostri sistemi informatici non è stato possibile addebitare prima questo importo.

    Potete spiegarmi che cosa sto pagando? Grazie

  15. Mi viene spiegato che oneri di sistema sono il trasporto e la gestione del contatore ma ci sono due voci poi si paga Iva anche sulle accise normale????

  16. Buona sera, sulla bolletta gennaio/marzo 2016, mi sono trovata una spesa di 104 euro relativa alla voce ” spesa per oneri di sistema ” (mai pagata prima su nessuna bolletta), come è possibile?… con l’occasione le faccio un’altra domanda, su questa bolletta hanno finalmente applicato iva e imposte sullo stesso imponibile, mentre nella precedente, l’imponibile sul quale veniva calcolata l’iva era comprensivo di imposte (imposta su imposta, mi risulta non legale in italia). Il cambio è dovuto al fatto che si sono resi conto che nn è legale calcolare un’imposta su un’altra imposta. Grazie

    1. Buongiorno. Anche a me stessa cosa. Ho guardato le bollette precedenti e non risulta tale voce. La differenza in soldoni rispetto alle precedenti è proprio quella voce. Ho visto la risposta del Sig. Vento la quale dice “strano che non c’era prima”. Oppure è strano che ci sia adesso?

      1. Salve,
        in realtà ho fatto qualche indagine, dalla quale scaturisce il fatto che da quest’anno questa voce sia stata separata dalle altre in modo da essere più trasparenti. A mio viso penso che in realtà non siano stati fatti grandi passi in tal senso. Comunque questo della nuova bolletta Enel è un tema che spero di trattare in modo approfondito a breve. Vi ringrazio per le segnalazioni.

  17. Salve,
    da quello che leggo in questi commenti ho dedotto dalle sue risposte che la somma per il trasporto e la gestione del contatore sono fissi e non possono essere scontati e allora mi chiedo: come mai altri utenti hanno importi per questa voce chi di 80 €, chi di 65€…. io ne ho 108…. se sono fissi e non scontabili e non modificabili come mai ci sono questi divari fra utenti? grazie.

    1. No, non sono fissi … il prezzo è non scontabile. Il costo è per ogni kWh consumato, da qui le differenze tra utente e utente.

  18. ciao,volevo se possibile un chiarimento.la mia domanda e’ la seguente:siamo 3 famiglie che abitano in 3 villette a schiera distinte.ogni famiglia con il suo contatore enel.in comune abbiamo le luci ingresso ai garage,e per non aprire un nuovo contatore appositamente per quelle(3 lampadine che vanno ad illuminare il corridoio garage)una famiglia si e’ allacciata le luci sul proprio contatore ad uso abitativo.anche se la cifra di consumo e’ molto irrisoria io e l’altra famiglia vorremmo contribuire al pagamento di tale consumo perche’ non e’ giusto che una sola famiglia si sobbarchi tutta la spesa,ripeto anche se molto irrisoria,ma non sappiamo con che cifra saldare questo nostro piccolo debito.come potremmo procedere?a titolo informativo la quota fissa bimestrale senza consumo di nessun kilowatt/h con enel, fascia bioraria con potenza di 3 kilowatt/h a quanto ammonta?spero di essere riuscito a spiegare il nostro problema.grazie.

  19. buon giorno
    Bolletta 12/2015 spese per servizi rete euro 41,16
    bolletta gennaio 2016spese per servizi rete euro 31,85
    trasporto e gestione contatore euro 17,47 (che trasporto contatore?)
    spesa oneri di sistema euro 18,64
    totale euro 67,96 differenza euro 26,80.
    E’ normale questo aumento?
    grazie

      1. Buon giorno
        Spesa per la materia energia euro 54,88
        dal 31/12 al 3/2
        ore piene F1 214
        ore vuote F23 428
        tot KWh642
        i sembrano troppi ho pure l’impianto fotovoltaico.
        Grazie

        1. Purtroppo non posso dare un parere non sapendo i dati sui consumi, nonchè le caratteristiche del suo impianto fotovoltaico.

          1. Gentile Antonio, io subodoro una truffa. Ho lo stesso problema, in particolare con la II casa in montagna, quasi sempre con l’impianto staccato e consumi rasenti lo zero. Fino a Dicembre 2015 addebito medio 17 Euro, cioè solo costi amministrativi. Il primo bimestre 2016 botta da 34 Euro a parità di consumo zero –non ci siamo proprio andati per mesi- dei quali 16 di “Trasporto contatore” e il resto nuove tariffazioni. Aumento secco del 100% a fronte consumi inesistenti. Non c’è molto altro né da dire né su cui elucubrare. Io la porto all’associazione dei consumatori con le letture e vediamo.

            1. Attenzione, i mio intervento non è da considerare una difesa dell’operatore, ma intendo approfondire per capire cosa stia succedendo ed eventualmente informare con un articolo. Anzi, ti invito una volta scoperto cosa c’è sotto a condividere la tua esperienza con gli altri utenti. Grazie

  20. Buongiorno,
    ma è possibile che a Gennaio con Eon Energia, per la fornitura di energia ad uso non domestico abbia speso:
    servizi di vendita 65 €
    servizi di rete 231 €
    oneri di sistema 45 €

    A me sembra evidente la sproporzione fra servizi di rete e di vendita. Pensavo dovessero essere nell’ordine del 40% e 60 %. Nel mio caso invece, anche non considerando gli oneri di sistema ho percentuali del 20% vendita e 80% rete.
    Ho chiamato e mi hanno risposto che la componente dei servizi di rete non dipende da loro ma è uguale per tutti i gestori. E’ vero? Possono comunque scontarla?
    Grazie

  21. buongiorno

    volevo sapere ogni quanto si paga in bolletta la voce SPESE ONERI DI SISTEMA ?

    nei pagamenti precedenti al 2016 questa voce non compariva nel dettaglio della bolletta

    la mia compagnia è Enel Energia

    grazie e buona giornata

  22. aiuto:bolletta ASTRONOMICA!
    Enel, 6 kw, 400V trifase, annuo Kw/h 4504, bioraria, c/a F1 35% e F23 65%.
    Bolletta media euro 210 (punte di 230), contratto del 1978, ma sopratutto mi chiedo se è normale Euro 60 servizio vendita e Euro 130 di rete!
    Posso fare qualcosa per abbassare rimanendo con stesso gestore?
    grazie

  23. Ho Acea Energia, bolletta novembre-dicembre 2015 consumo kw 512, costo
    € 30,52 Servizi di Vendita
    € 47,35 servizi di rete
    € 6,44 imposte
    normale che il costo di rete sia così alto in rapporto al costo di vendita? grazie

    1. I servizi di vendita dovrebbero pesare intorno al 40% della bolletta con le tariffe regolate, in libero mercato i servizi di vendita dovrebbero costare meno, mentre tutto il resto non è scontato, quindi i servizi di vendita pesano ancor meno. Secondo me è corretto.

      1. Buongiorno
        Ho ricevuto la bolletta gennaio/febbraio
        Mi sembra un po troppo!
        Mi aspettavo una cifra un po’ più alta a causa del condizionatore, che in inverno viene accesso per più ore giornaliere e anche a causa dell’età dell’oggetto accusato, ma qua mi pare che si esageri.
        Spesa materia energia: 85,09
        Spesa servizi di rete: 85,81
        (Cioè parità)
        Spesa trasporto gestione contatore: 36,56
        Oneri sistema: 49,20
        Totale imposte: 53,48
        …e varie di cifre irrisorie…
        Tot. 312 e spiccioli
        Mà non è un esagerazione?
        Ditemi voi?
        Grazie

  24. salve sono sempre io ma mi domando e dico tutti vengono e farci delle proposte di risparmio ma non dicono tutti i balzelli che ci sono dietro io sono un pensionato la mia pensione è ancora in lire ma tutto e diventato euro il primo a fregare i contribuenti sono il mercato libero che fanno i fatti loro e tutti gli eni come codacos tutela del cittadino ecc. si mettono in mostra ma nessuno interviene che fanno i p… loro d.s.

  25. Buon giorno Sig. Antonino una domanda, nei servizi di rete c’è la voce “costi per misura”,a cosa si riferisce e quanto incide percentualmente sul totale dei costi .gazie

    1. I costi per misura sono legati alla misurazione dei consumi (quindi dal canone del contatore fino al servizio di lettura periodico), l’incidenza sulla bolletta dipende dal consumo.

  26. sebi salve io ancora mi domando il servizio di rete chi la inserito nella bolletta e una tassa goveranativa possibile che non si può più paare ciò che si consuma come mai nessuno interviene poi se è una tassa
    liva non si dovrebbe pagare se no
    e una tassa su unaltra tassa ma che
    popo siamo d.s. grazie

    1. I servizi di rete non sono una tassa, il sistema tariffario è complicato: ti faccio un esempio. Ipotizziamo di prendere un taxi che ti porta da Roma a Milano, chiedi un preventivo ed il tassista ti dice 200€ (ho buttato un numero a caso): come calcola quel prezzo? Considererà gasolio, autostrada, tempo, ….. ma comunque a fine corsa tu sai che il tutto ti costa 200€. Se il tassista ti facesse un preventivo del tipo 100€+benzina+autostrada+noleggioauto+iva , sarebbe più complicato. Purtroppo il sistema tariffario elettrico oggi è così, dimmi che costa un kwh 20 cent, poi mi interessa poco cosa pago, non farmi confondere (mi riferisco ai venditori) dicendomi che un kwh costa 7 cent+servizidirete+accise+iva … (mio piccolo sfogo).

      Comunque i servizi di rete non solo sono tasse rappresentano l’autostrada in analogia al taxi, l’energia può essere prodotta in Sicilia e consumata a Milano e viceversa, tutto ha un costo di infrastruttura e di perdite (i cavi consumano energia per effetto joule).

      1. Buonasera Sig. Vento,

        la rete di vendita, a sua volta è composta come giustamente spiegato nel post, e si riferisce, mi passi il termine, all’ammortamento per l’infrastruttura di trasporto, i tubi insomma. Quello che non comprendo, oltre all’elevata cifra in bolletta, noi siamo in due in famiglia e a fronte di un consumo bimestrale di ca 50 euro la rete di vendita non è mai sotto i 45 euro. Secondo me c’è una elevata sproporzione, quindi 45 euro per 6 mesi, è una bella cifra considerato che mica rinnovano l’infrastruttura ogni anno, infrastruttura che tra l’altro, non era stata finanziata tramite tassazione generale a suo tempo quando veniva costruita? Di manutenzione costa 270 euro l’anno?
        Mi sembra un’eresia, considerato che ci sono anche altre voci di oneri sulla bolletta che, nel mio caso, sempre a fronte di 50 euro di consumi (rete di vendita) non è mai sotto i 119 euro.

        La ringrazio per ogni possibile consiglio/dritta per tagliare queste voci.

        Mancini Barbara

        1. Purtroppo devo pagare anch’io queste voci in bolletta, l’unico modo per ridurre i costi è ridurre i consumi.

  27. Salve, in questi giorni passano agenti di enel energia, dicendo che con la semplice compilazione di un modulo, azzerano il costo dei servizi di rete!! mantenendo il gestore che ho attualmente.
    è possibile che enel faccia beneficienza? poi pongono l’attenzione sulle tariffe dei concorrenti “strano” visto che affermano che NON bisogna stipulare nessun contratto di fornitura!! sapete qualcosa in merito? grazie

    1. Nessuno può azzerare costi di servizio di rete, purtroppo ogni giorno c’è qualcuno che si inventa qualcosa per raggirare il prossimo.

  28. salve a tutti,in particolare al sig. antonino vento,mi è pervenuta la bolletta enel luce,nov/dic2015 tot kw/h consumati = a scatti 570. l importo e d 145 euro ,suddivisi in 60 euro consumi 55 servizi di rete e 25 iva e accise. il tipo di contratto stipulato è di O,O7, per essere piu kiari 7 centesimi al KWh,vorrei sapere se passando al SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA,calcolando quando sopra potrebbe venirmi una bolletta inferiore?quanto in maniera approssimata?graziea ki mi risp.

    1. diciamo che siamo alla pari, in maggior tutela la quota energia e qualche millesimo in più a kwh.

      1. con il rientro al servizio di maggior tutela, saranno sempre presenti i costi per il
        servizi di rete ?

  29. ho aperto una lavaderia self service in provincia di Bologna. l’attività ha un consumo di circa 7000 KW/mese. le bollette di enel servizio maggior tutela (già il nome mi sembra una presa in giro..) sono una mazzata incredibile. Solo 1/3 è consumo reale tutto il resto BALZELLI!!!..
    Non so proprio come poter abbassare in maniera sensibile i costi dell’energia perchè anche cambiando gestore andrei ad incidire su 1/3 della bolletta…e non so se ne vale la pena. Continuo a pensare che questo è un monopolio spacciato da libero mercato. Ad Enel non gli importa niente se si cambia gestore.. Enel Energia poi è una farsa… stanno nello stesso ufficio!!!.. immaginate che concorrenza che si fanno!!.. :-) BUFFONI!! Così le attività CHIUDONO!!..

  30. Ciao a tutti,
    Da ormai quasi tre anni sono in balìa delle compagnie elettriche.
    Nel 2013, in totale buona fede, ho accettato di passare dalla mia tariffa di Enel Servizio Elettrico (ammesso che si chiami così il servizio esistente dal dopoguerra, cioè da quando i miei genitori si fecero allacciare la corrente) ad una di Enel mercato libero, in cui venivo a pagare dagli 80-90 euro precedenti, circa 70 euro.
    Purtroppo da allora le bollette sono sempre state comprese fra 110 e 136 euro, qualunque cambio di tariffa o compagnia facessi. Ogni volta telefonavo e mi dicevano che o erano i costi di rete (2 o 3 volte superiori al consumo), oppure di dare l’autolettura o scemenze simili.
    Io adesso vorrei tornare alla mia tariffa della “vecchia” Enel. Sarebbe possibile?
    Grazie

    1. Si, basta contattare il numero verde 800900800 di Enel Servizio Elettrico e richiedere il rientro nel servizio di maggior tutela.

  31. Bolletta Enel di novembre/dicembre 2015 appena ricevuta: servizi vendita 67 euro, servizi di rete 106??? È normale ? Di solito gli importi sono più simili…. inoltre mi segnala un consumo di 823 kWh! Contro i 500 dell anno scorso stesso periodo. Non ho inserito elettrodomestici o apparecchiature nuove…. Non capisco! la tipa Enel dice “le luci di Natale”…. ma io non le ho messe! Ora ho controllato… consumo dal 1 gennaio al 14 gennaio 214…. che se lo moltiplico x 4 (per avere un pronostico del prossimo bimestre) fa ancora 850 khw! Secondo voi è contatore guasto? Cosa mi consigliate?

      1. effettive, contatore elettronico, controllato, cifre corrette…. mi sembra strano un consumo così alto (quasi il doppio rispetto all anno scorso nello stesso periodo)… e poi non capisco questi servizi di rete così alti…. di solito gli importi tra vendita e rete sono più simili tra di loro

        1. a me con enel energia mercato libero la bolletta è triplicata nei consumi e nell’importo nonostante abbia mantenuto le stesse abitudini nello stesso periodo degli ultimi 5 anni. Purtroppo con enel mercato libero è come sbattere la testa contro il muro. Ho la vaga sensazione che ci sia la possibilità di alterare i consumi in qualche maniera.

  32. ciao. una domanda:sono cliente enel e da un mese all’altro mi si è triplicata la componente SERVIZI DI RETE, a parità di SERVIZI DI VENDITA. Al punto enel, da cui sono andata per avere spiegazioni, mi dicono che queste voci non dipendono da loro, sono imposte. Le chiedo: è veramente così? cambiando operatore posso avere condizioni migliori?
    grazie
    Barbara

    1. E’ vero che i servizi di rete sono imposte dall’autority, però è molto strano che questi siano triplicati (i prezzi sono determinati trimestralmente e spesso hanno fluttuazioni di alcuni punti percentuali).

  33. Assurdo, con enel ho ricevuto una prima bolletta di 140 euro, con stima di 262 kw non riportate sul contatore visto che in casa non ho ancora attivato alcun elettrodomestico. Servizi di rete ESOSE ma nel complesso e’ tutta una truffa! meglio optare x il FOTOVOLTAICO, almeno l’impianto resta tuo e non si compra nulla da nessuno, anzi si vende!

    1. Quello che mi fa specie è che non ce’ chiarezza!Al momento del contratto io devo sapere i costi fissi nel modo più assoluto… Se no e’ truffa!Oggi prima bolletta Green Energy € 78….servizi di rete €40…al momento della delibera dell’Autorità energia quale associazione dei consumatori era presente?io con la mia piccola attività per esempio ad agosto non consumo nulla ma mi ritrovo €40 da pagare senza aver consumato un kilowattper quale motivo devo pagarli

  34. Salve, oggi mi é arrivato un referente di Eni facendomi un offerta per il gas, assicurandomi che con Eni nelle bolletta i servizi di rete saranno 0 perché loro hanno il monopolio . Io adesso ho un contrato con Estra e lui mi ha spiegato che i servizi di rete che io pago ad Estra, infatti vanno a Eni perché e quello che distribuisce il gas alle altre compagnie, invece se passo con Eni non lo dovrò pagare questo servizio di rete. É possibile questa cosa?

  35. Buongiorno, volevo, per cortesia, sapere se è corretta la mia fattura per fornitura di energia elettrica per un consumo di 968 kWh: € 72.05 per servizi di vendita; € 165.34 per servizi di rete; € 21,97 per imposte. Il mio fornitore è Enerxenia Spa – Como.
    Grazie. Goretta

    1. Salve, sembra non proporzionata. Però purtroppo così senza conoscere lo storico non posso dare certezze.

  36. Buongiorno,
    ho una piccola attività. Il mio orario va dalle 8 alle 13 (lun.-ven.) e di consumo ho solo due neon il pc e la stampante. Raramente (ma proprio raramente) accendo una stufetta (il fondo è 28 mq si riscalda in due minuti!)
    Enel con servizio di maggior tutela mi ha proposto la tariffa BTA2 multioraria con potenza contrattualmente impegnata pari a 3Kw.
    Mi ritrovo bollette bimestrali di 90 Euro circa, di cui servizi di rete pari a € 53,33 e poco più di 18 di consumo.
    Purtroppo (forse sbagliando) faccio paragoni con il consumo di casa (siamo in due e spendiamo circa 40 euro a bimestre) e quindi non so se a livello di tariffa è una cosa “normale” essendo non domestica, o c’è qualcosa che non va. Mi può essere cortesemente d’aiuto?

    1. Il costo di una fornitura per clienti residenti è minore di quello per attività, comunque i servizi di rete mi sembrano troppi in proporzione.

  37. Tasse e ritasse. Con enel credevo ci risparmiare.. e invece!!!! Mi è arrivata una supe bolletta costosissima. 250 euro di servizi di rete.

  38. Non è assurdo che io paghi,nell’ultima fattura ENI, 101,15 di servizi di rete e 81,04 di consumo. Il servizio di rete è,all’incirca (non ho fatto calcolo preciso) al 40/45% del totale bolletta.

  39. Salve, vi scrivo in quanto cerco di capire i costi e consumi per la mia nuova attività di b&b.
    Ho da poco ricevuto la bolletta relativa al bimestre agosto/settembre 2015 con un totale di consumo di 1236kWh su un consumo annuo di 1578.
    La mia domanda riguarda la comprensione delle quote variabili.
    Riporto le voci:
    Agosto:
    4440…..171,55
    Settembre
    < 900…5,85

    La mia domanda è molto semplice. Se i miei consumi sul bimestre sono di 1200kWh circa (poco meno di 100 riferibili a settembre), perché ho conteggi del mese di agosto delle quote variabili su tutti gli scaglioni fino a più di 170 euro per l'ultimo scaglione?
    Vi ringrazio per l'eventuale risposta.
    Giuseppe

  40. Xche sulle bollette precedenti il sevizio di rete è stato scalato invece sul conguaglio è stato aggiunto?

  41. La cosa più assurda è far pagare gli scaglioni tutti allo stesso modo. Chi ha una fornitura di 3 Kw difficilmente arriva al terzo scaglione, quello da 4400 kW mentre chi come me ha una fornitura di 10 kW trifase che serve per 3 appartamenti è facile che superi i 4400 kW e quindi paga il massimo della tariffa. Tutto dovrebbe essere rapportato al tipo di fornitura e ridiviso per i kW impegnati secondo me e non alla singola fornitura. Per ultimo segnalo che mi è stata proposto un contratto Gas Natural nel quale mi è stat calcolata una spesa annua di 900 euro mentre finora io ho speso 2000 euro (ENEL Energia). Gli ho ripetuto più volte che non mi sembra possibile ma mi hanno risposto che è possibile perchè loro importando energia dall’estero la pagano di meno, pagano meno tasse e meno servizi di rete, ma molto meno mi pare. E’ possibile?

    1. La rete di distribuzione, le accise, iva, …. sono uguali per tutti e possono arrivare fino al 60% dell’importo della bolletta. Sul 40% (servizi di vendita) hanno margine di manovra ma non tale da azzerarla in quanto li è contenuto il costo di acquisto di energia e di rivendita. Quindi hai capito bene che quella cifra non ha senso. http://taglialabolletta.it/energia-elettrica/bolletta-luce/

  42. ho bisogno di capire perché i servizi di rete che pago sono superiori ai servizi di vendita!!!Bolletta con Enel servizio di maggior tutela.

  43. Attenzione, le informazioni presenti nel sito non sono corrette.
    I costi fissi stabiliti dalla delibera 157/2012 e successive suoi aggiornamenti, non possono essere assolutamente modificabili ne tantomeno ci si può sottrarre.
    Dispacciamento, servizi di rete, imposte sono tutti costi non negoziabili ed obbligatori .
    Calcolati in analoga maniera dal distributore locale per tutti gli operatori ; per tali importi che saranno successivamente riconosciuti al distributore/stato attraverso l’operatore di fornitura, il quale per tali voci agisce come sostituto d’imposta.
    Sono pertanto informazioni fuorvianti, false tese esclusivamente ad acquisire clienti ..le informazioni in cui sui legge : Con XXXX non si pagano i costi fissi oppure i costi fissi con YYY costano di meno. L’unica cosa che il legislatore ha autorizzato che possa essere rimodulato è il costo di acquisto della componente energia , STOP.
    Diffidate e perseguite coloro che affermano certe falsità.

    1. @ Andrea
      ti consiglio di leggere bene prima di di scrivere “Attenzione, le informazioni presenti nel sito non sono corrette.”

      Se leggi bene il secondo paragrafo “Come vengono fatturati i servizi di rete se si acquista in libero mercato?”, c’è scritto che questi servizi possono essere fatturati in modo diverso e non che possono essere regalati. Da li l’esempio che mette in evidenza come i fornitori possono farti pagare tutto ciò con una tariffa omnicomprensiva.

      Qui qui non si ammette il contrario, basta leggere le nostre recensioni delle offerte, dove si mettono in evidenza le componenti di costo, ma ancor di più: se l’offerta è veramente conveniente.

  44. i servizi di rete sono normati da legge e non si puo’ fare nulla credo, i costi aumentano, ma anche la qualita’ dei sevizi.
    Non esiste quindi sostanziale differenza tra compagnia e compagnia per quei pochi centesimi dei servizi di vendita che sono gli unici a poter subire diminuzioni.

    Unica eccezzione in questo senso e ZERO che permette di ridurre sostanzialmente le bollette con il passaparola.Non e’ la soluzione al problema per tutti, ma certo lo puo’ essere per molti specie per coloro che hanno veramente bisogno di ridurre i costi..privati e ditte che siano.

  45. Salve,vorrei dire che a proposito dei servizi di rete…quota variabile e scaglioni a parte..trovo assurdo e da denuncia che i servizi di rete in parecchie fatture che visualizzo per lavoro…siano addirittura più del doppio dei servizi di vendita. ..e cioè dell’energia elettrica effettivamente consumata.E non si tratta di importi di euro 1000 in totale fattura…ma di fatture dove trovo servizi di vendita 110 euro e servizi di rete es.230,00 euro!!!!

  46. Salve vi scrivo perché nei giorni scorsi sono stato contattato telefonicamente da un compagnia di fornitura di elettricità che mi proponeva di passare con loro in quanto non agiscono come le altre Società sul calcolo dei servizi di rete. Infatti a dir dell’addetto di questa Società, le altre compagnie attirano i clienti offrendo un prezzo basso del costo di ogni singolo kilowatt e poi lo recuperano in modo improprio sui servizi di rete che, sempre a dir del predetto operatore, i servizi di rete per legge devono essere calcolati nella misura del 50% dei servizi di vendita.
    Volevo sapere se questa cosa è vera.
    Saluti

    1. @ Paolo Sannino,
      i servizi di rete incidono in modo variabile sulla bolletta per effetto degli scaglioni di consumo. Certo un venditore che cerca di vendere affermando che la concorrenza è disonesta, a pochi argomenti per vendere.

  47. salve oggi sono stato contattato da un referente eni che mi proponeva di passare ad eni xche le mie attuali bollette sono comprensive dei servizi di vendita cosa che eni non avrebbe xche loro hanno il monopolio e loro vendono la fornitura di gas alle altre compagnie… passando da una bolletta di 232€ ad una di 110€ ma può essere possibile? ah dimenticavo cn l’aggiunta dell’assicurazione che mi tornerebbe utile nel momento in cui per malfunzionamento debba sostituire un contatore. grazie riccardo

  48. Buon giorno, riassumo la mia bolletta
    – Servizi di vendita 66€
    – Servizi di rete 99€
    – Imposte IVA ecc 46€

    Ieri, un rappresentante con delega da ENEL, mi ha proposto quanto segue:
    – Servizi di rete 12€ fissi
    – Unica fascia oraria, quella notturna.
    Risparmio notevole a parole.

    Qualcuno ha mai sentito offerte del genere, è una bufala?

    Grazie, Marzio.

  49. Il mio operatore si chiama GALA GAS E LUCE, ha vinto un’asta fatta dall’associazione “altroconsumo” per chi offriva la bolletta meno cara. Devo dire che le fatture sono di una chiarezza indiscutibile ed evidenziano come i consumi di gas e luce rappresentano solo la metà del costo della bolletta. L’atra meta e formata da servizi di rete, accise, iva e iva sulle accise, insomma tutte tasse e tasse.

  50. i servizi di rete sono tasse. in più si pagano le accise e l’iva (iva anche sulle accise): in pratica tasse e tasse sulle tasse. se si pagasse solo l’energia consumata il costo sarebbe basso. ….
    ****il resto del commento è stato rimosso in quanto non è pertinente all’argomento****

    1. @geppe67
      I servizi di rete servono a coprire le spese di gestione di rete e le perdite. Quando una centrale immette in rete 100, più di 6 si perde per perdite per effetto joule ed altre cause.

  51. Qualcuno puo dirmi qual’e la in euro la quota fissa dei servizi di rete in enel servizio elettr. maggior tutela per un contrat non uso abitativo ma negozio fino a 3 kw???? Gli operatori nn sanno neanche di che parlo

  52. Ciao,vorrei sapere,se è possibile,più o meno a quanto ammonta in euro una quota mensile,in particolare del mese di agosto?

  53. buongiorno sono stato contattato da una compagnia elettrica a nome “Flyenergia” che mi ha comunicato che dal gennaio 2014, a seguito di una delibera dell’Autority, il costo del servizio totale di rete , x chi risulta nel libero mercato , puo essere eliminato dalla bolletta ……. sarà vero?????

  54. Cos’è sta novità che Enel energia offre alle P.IVA uno sconto pari al 50% sui servizi di rete se non si superano circa 60mila kWh/anno?

  55. Gentile Sig. Vento,
    ho un piccolo ufficio servito da AGSM Energia. Vedo che in fattura c’è alla voce TOTALE SERVIZI DI RETE (B)
    QUOTA FISSA Dal 01/06/2014 al 30/06/2014 €/cliente/mese 13,70200000 mesi 1 = 13,70 Vorrei abbassare questo importo. E’ possibile secondo lei abbassare questo valore in quanto non so chi lo definisce e dove recuperare la tabella aggiornata per i clienti diversi da usi domestici in libero mercato ed inoltre (sul sito dell’autorità per l’energia è un vero dedal) non so se diminuendo la quota potenza portandola da 3 a 1,5kw. Grazie per la cortese attenzione. Ale

  56. la bolletta Enel di giugno : servizi di vendita 78, servizi di rete 90…(più iva). e il 63% di consumo è in F2. E ribadisco che pur avendo il contatore elettronico le bollette non le so proprio decifrare…gli scaglioni…ecc. Giusto le fasce orarie sono comprensibili.

  57. Grazie, ma era capire se mi conveniva restare sulle mie tariffe attuali, rispetto a passare al mercato libero, con offerte che durano max 1 anno…

    1. @ Valentino,
      bisogna fare come per la telefonia: cambiare gestore quando scade la promozione.

  58. Salve, sto tornando in possesso della mia casa a roma, e volevo fare un check sui miei contratti di luce e gas, in base a tt i pagamenti fatti dal precedente inquilino in questi anni e volevo un vs parere:

    Acea Energia, contratto del 2000, potenza impegnata 3kw su 3,3kw disponbile, fascia triorario F1-2-3, tariffa applicata Domestico D2.
    Spese dal 1 settembre 2009 al 1 giugno 2014, 900€ totale quindi in media 31€ a bimestre. Mi sembra ottimo, considerando il solo uso di tv e frigo. Vorrei risalire al Consumo medio annuo, dove lo estraggo? mi basta solo vedere il consumo fatturato di tutte le bollette (ultima 230 kwh) mediarlo e moltiplicarlo per 6?
    C’è modo di risparmiare tra le offerte, sulla voce servizi di rete?

    Gas Eni
    contratto del 2000, Prodotto: Regolata_GMM, per ACQUA CALDA + COTTURA CIBI + RISCALDAMENTO. Spese: ha avuto punte invernali di 300€ e minime di 30€, accendendo il contatore alle ore 18.00 di ogni sera ed uso week-end. Ho fatto un calcolo su quanto speso dal 1 settembre 2009 e 1 giugno 2014, in media 97€ a bimestre, non male.
    Il consumo medio annuo è 610 smc, quindi 101 smc a bimestre/ bolletta

    A prima vista, il totale luce e gas, danno in media all’anno 800€:
    prezzo forse ottimo, per un single vero?
    Allora la mia domanda è: lascio tutto come trovo?
    Come giocare sulle offerte per far scender tali prezzi, in quanto avrei voglia di fare un unico contratto luce e gas (alternativa proposta sul sito sia di acea che eni)? risparmierei qlcs?

    Andando sul sito
    http://tariffe.taglialabolletta.it/
    ed inserendo quei pochi dati a disposizione (sopra menzionati), mi escono offerte per un totale di 210€ per luce e 520€ per il gas, quindi come vedete il totale torna..
    c’è qualcuno disposto a farmi capire dove sbaglio?

    1. @ Valentino
      non sbagli, i prezzi calcolati sul ns comparatore sono con le tariffe attuali, più basse (strano ma vero) rispetto il 2013.

  59. buon giorno signor Antonio quello che mi domando e mai possibile che il servizio di rete (a volte supera il consumo?)se no il servizio di rete va di pari passo con il consumo di energia (esempio fattura 90 euro di consumo 90 euro di servizi di rete) e possible tutto questo sembra che l’energia c,è la portano con il secchio, secondo me i servizi di rete servono per investire sul rinnovabile che loro non ci vogliono rimettere nulla

    1. @ Domenico,
      le rinnovabili le paghiamo con parte della componente A3 (oneri generali), purtroppo la rete italiana è inefficiente. Secondo il mio parere è sbagliato il modo di fatturare al cliente, dovrebbero farci un prezzo omnicomprensivo come per tutti i beni.

  60. Buona sera, io lavoro per una delle tante compagnie… e durante le varie registrazioni leggo di un “corrispettivo mensile pari a 1.76€ per ciascun KW di potenza contrattualmente impegnata, applicabile limitatamente ai primi 15KW di potenza mensilmente impegnata”.
    Questa è una delle voci di costo che vanno ad incidere sui servizi di vendita. Vorrei capirne di più… significa che i miei clienti pagano 1.76 per ogni KW che CONSUMANO?!!? Intanto dai preventivi non risulta una cosa simile…anzi!!!

  61. Salve. Anch’io con Green Network, contratto solo per l’energia, ho ricevuto delle fatture anomale. Nell’ultima contro 142,53 e di servizi di vendita, mi son stati addebitati 243,86 € di servizi di rete. A me sembra veramente eccessivo, o devo ritenerlo un costo nella norma?

  62. Salve,
    noi siamo passati da Acea ad eni proprio perchè pagavamo dei consumi di rete esorbitanti (il doppio rispetto ai consumi effettivi di energia, e non considerando le tasse…) ma vedo che anche con eni è uguale. piccolo esempio sull’ultima bolletta: consumi effettivi 14 euro, 24 euro di servizi di rete. in totale tra tasse e rete ho pagato 54 euro per un consumo di 14 euro. è così ogni mese, è normale? Grazie delle spiegazioni

  63. Salve,
    sono proprietario di un hotel con 44 kw in franchiggia,26 kw potenza max Enel mercato libero.
    Arrivano bollette elevatissime, anche se in periodo invernale il tasso di occupazione dell’hotel e’ basso.
    A gennaio in fascia 1 MWh 1,997 fascia 2 1,883 fascia 3 2,846
    per un totale di MWh 6,676.
    Energia fornita €. 662.32
    Uso delle reti €. 579,81
    Dispacciamento €. 76,76
    oneri aggiuntivi €. 5,97
    per un totale, con accise e iva di €. 1718,14
    con un tasso d’occupazione del 20/30% in questo periodo
    A pieno regime, in piena estate pagavo sui €. 2.000/2.300
    E’ normale?
    La ringrazio.
    Salvatore

    1. @ Salvatore,
      facendo un confronto con le tariffe di maggior tutela la cifra è in linea, l’unica cosa da capire e se con la sua tariffa stia risparmiando rispetto la concorrenza. Purtroppo non posso darle la risposta in quanto mi occupo di tariffe domestiche, quindi a mio avviso dovrebbe chiamare qualche fornitore e farsi fare delle offerte.

  64. Salve volevo chiedere se e normale con edison pagare 122 € di consumi e 125 € di totale servizi di rete. Mi sembra molto strano.
    Grazie.

  65. Salve Sig. Antonio Vento,
    mi è arrivata una bolletta dove i servizi di vendita sono 230 euro e i servizi di rete sono 464 euro.
    Contatore elettronico gestito per fase(EF)
    Potenza contrattuale 3 kW
    potenza disponibile 3,3 kW
    Consumo annuo kWh 3717
    Consumo totale 2238 kWh
    Perché i servizi di rete sono cosi tanto costosi?
    Nei mesi scorsi i servizi di rete si aggiravano sui 30 euro ed i servizi di vendita sui 150 euro.
    Non credo di aver usato molta più energia elettrica rispetto ai mesi passati se non appunto una piccola differenza dovuta all’inverno..
    La mia casa è piccola e non usiamo mai troppe cose nello stesso momento.. questa differenza fra i servizi di vendita ed i servizi di rete può in qualche modo essere normale o spiegabile? oppure potrebbe essere un errore? i mesi passati i servizi di rete sono rimasti intorno ai 30 euro.
    Grazie per la risposta, cordiali saluti

    1. @ Andrea,
      la proporzione è esagerata, potrebbe essere frutto di conguaglio, in quanto 30 euro su 150 delle precedenti bollette mi sembra sottostimata. Chieda spiegazioni al fornitore, se non ottiene risposte soddisfacenti effettui un reclamo scritto e successivamente, se le risposte non sono convincenti, un reclamo ( http://taglialabolletta.it/come-fare-reclamo-aeegsi/n)

  66. Salve sig. Antonino Vento,
    il 17 Ottobre 2013 è entrato in funzione l’impianto fotovoltaico che avevo istallato sul tetto di casa.
    Sono utente dell’Enel Servizio Elettrico spa, (mercato protetto) alla quale la segnalazione dell’avvenuto allacciamento deve essere pervenuta in ritardo, difatti la prima successiva bolletta del 21/01/2014 riferita al bimestre Dicembre 2013-Gennaio 2014 riportava ancora la lettura del 30 settembre 2013 alla quale alla quale si sommava un consumo stimato che non aveva riscontro con la lettura del contatore che appunto 17 ottobre era stato azzerato.
    Dopo aver contattato il call center della società questo problema é stato risolto e la nuova bolletta del 20/03/2014 indica i consumi effettivi dalla data di cui sopra.
    Dal confronto con le due fatture è però emersa una incongruenza, infatti, il costo unitario dei Servizi di Rete (B) dal 17 ottobre é in concreto raddoppiato per tutti i quattro scaglioni di riferimento, tant’è che in quest’ultima fattura a fronte di un servizio di vendita di € 60,19 riscontro un importo di € 204,39 per i servizi di rete.
    L’addetta al call center della società interpellata in merito, ha formulato l’ipotesi che l’aumento del costo unitario del Servizio di Rete sia conseguenza della recente istallazione dell’impianto fotovoltaico, senza per altro addurre una qualsiasi giustificazione a tale affermazione.
    Ho verificato il sito dell’Autorità per l’Energia, dove è succintamente spiegato come si determina il compenso per il Servizio in questione (per altro uguale per tutti i gestori) e non si fa nessun accenno a un trattamento penalizzante per chi utilizza il fotovoltaico.
    Al contrario, anticipa invece una prossima agevolazione per chi istallerà le pompe di calore per il riscaldamento domestico, sarebbe pertanto incoerente una politica così discordante e poco lungimirante!
    Ho interpellato anche il titolare della ditta installatrice dell’impianto, il quale è caduto dalle nuvole (?) affermando di non aver mai saputo nulla in proposito al suddetto aumento.
    Le chiedo pertanto se potesse svolgere una breve indagine che chiarisse la controversia, comunicandomi con cortese urgenza l’esito, infatti, il 9 aprile scade il termine di pagamento con il mio fornitore, pagamento che sarei tentato di sospendere in attesa di un opportuno chiarimento.
    In tale attesa la saluto cordialmente.
    Ruggero Giullari.

  67. Ieri mi é arrivata la bolletta:
    Tipologia di contratto : contatore elettronico gestito per fase(EF)
    Potenza contrattuale 3 kW
    Costo annuo: 2866
    Dal 16/01/2014 – 16/03/2014 consumo di 646 kWh

    Totale per servizi di vendita 63,21
    Totale per servizi di rete 62,39
    Imposte 13,08

    Una casa di circa 70 mq. Utilizziamo pochissima energia elettr.
    si può fare qualcosa per abbassare questi costi?

    1. @ Nicola
      dai consumi si direbbe che i vostri consumi sono sopra la media nazionale (2700 kwh annui), l’unico modo per abbassare la bolletta è usare apparecchiature efficienti o cambiare fornitore.

  68. Dopo quattro anni di fornitura gas ho cambiato gestore. Nell’ultima bolletta del vecchio gestore mi si chiede di pagare i servizi di rete quota fissa che, senza alcuna ragione, non mi erano stati mai addebitati. Possono lamentare la loro negligenza per ottenere degli sconti? Senza considerare che se li avessi pagati a tempo debito l’IVA sarebbe stata del 20% prima e del 21% dopo (mentre adesso mi tocca pagarli con il 22%), il costo di questi servizi è variato dal 2010 ad oggi?
    Grazie

  69. sono nel mercato libero con ENI. I servizi di rete superano sempre e di gran lunga quelli di vendita. Mi rispondo sempre che sono tariffe stabilite dall’autorità. Ma se è l’AEEG a stabilirle, in quale sito ufficiale si possono vedere?

    1. @ Antonio
      http://www.autorita.energia.it

      @ Francesco
      accedere ai dati storici presenti sul sito http://www.autorita.energia.it

      @ Cristina
      il corposo consumo bimestrale fa si che una parte dei consumi appartenga al quarto scaglione, da qui ne segue che i servizi di rete sono di importo maggiore dei servizi di vendita. Purtroppo è tutto in linea con i consumi.

      @ Maria Grazia Toppi
      Per i servizi di rete vedi la risposta data a Cristina. In merito al fotovoltaico, puoi recuperare quanto immesso attraverso la procedura di scambio sul posto (http://taglialabolletta.it/cose-lo-scambio-sul-posto/)

  70. Sono cliente EDISON dal 1/2/2012, piano EDISON WEB LUCE.

    Ieri ho ricevuto una bolletta di conguaglio sul periodo 2/2012-1/2014 di importo pari a 274 euro (in questi 2 anni non ho mai pagato più di 30 euro a bolletta…).
    Analizzando la bolletta, ho notato che si tratta di un conguaglio effettuato non sui consumi (ho sempre fatto l’auto lettura e quindi in ogni bolletta ritrovo che i consumi fatturati sono praticamente uguali a quelli reali), bensì sugli oneri di rete, che schizzando a importi altissimi…!!!

    A cosa può essere dovuto questo aumento?? Cosa posso fare per verificare la correttezza di questi calcoli?!!??

    Grazie.

  71. ciao, oggi mi è arrivata una bolletta di enel energia:
    consumo 825 che mi pare già troppo per due persone
    totale servizi di vendita 91,63 euro
    totale servizi di rete 130.38 euro
    totale imposta 18.73 euro
    totale 240,74
    iva 10% 24,07
    totale bolletta 261,81
    mi sembrano eccessivi i costi dei servizi di rete
    grazie per la risposta

  72. Pongo il mio problema,spero che qualcuno mi risponda…
    Mi arrivano bollette sempre più salate l’ultima mi è arrivata di 434,00€ con 1060 kwh di dal 3 dicembre 2013 al 3 febbraio 2014.Nella bolletta ho notato che a fronte dei servizi di vendita pari a €101,00 vengono calcolati i servizi di rete pari a €173,46.Anche se il costo dei servizi di rete aumenta con il maggior consumo rispetto al minimo previsto, il corrispettivo mi sembra fuori luogo.
    Come è possibile che i servizi di rete siano di gran lunga superiori ai consumi???? Inoltre, ho installato a gennaio 2011 un impianto fotovoltaico per il quale corrispondo una rata di 464,00€ circa, ma ancora dinanzi ad una produzione consistente vado ad usufruire al max di 6 KW tutto il resto va in rete e la perdo. Infatti, alla sera vado a prelevare dalla rete, ma quella di gran lunga in più che va in rete non mi è dato recuperarla. Vorrei capire se ho installato un impianto fotovoltaico solo ed esclusivamente a favore dell’ENEL oppure se lo stesso è a mio favore. In attesa di un auspicato riscontro in merito, ringrazio e saluto

  73. @ Campoli Franco,
    il prezzo dei servizi di rete è determinato dal garante, il problema e che a molte società non conviene fare un prezzo incluso, ma dire il kw costa tot + servizi di rete +accise ed iva.

    @ Marco Cei
    purtroppo l’unico modo è ridurre i consumi, sui costi di servizi di rete e accise c’è poco da fare.

    @ Samuele,
    non mi risultano agevolazioni per l’energia verde, comunque il gestore può accorpare o modificare i servizi di rete come meglio crede, purchè lo specifichi in contratto. Cioè il gestore deve comunque pagare i servizi di rete, ma potrebbe farteli pagare con scaglioni diversi o addirittura sparmarli su diverse voci (insomma è un costo che comunque dovrai pagare, ad esempio nell’offerta Enel Energia semplice luce il costo del kwh accorpa i servizi di rete).

    @ Massimo
    Più si consuma, più i servizi di rete diventano più cari. Ad esempio oltre i 4440 kw ( quarto scaglione) il costo dei servizi di rete di un kwh è del 20% superiore della quota energia.

  74. POssibile che per uno studio professionale da ingegnere per una quota di energia consumata di 15 € x 155 kwh tot in 1 bimestre ci sia 5,8 di Q fissa x vendita al mesex2=11,16 dispacciamento di -0,377/mese x 2, ulteriore dispacciam di 0,87/0,70 (media) a kwh, compom di sperequaz di 0,000270/kwh, e poi x servizi di rete 13,644/cliente/mesex2=27,33, poi quota potenza di 2,51/xkw di pot impegnata/mesex2=5,16, e quota variabile di 0,069/kwh x155=10,52 + le imposte! tot bolletta € 110,30 !! vi pare normale e giusto! quindi su un consumo di energia effettivo di 15 € circa si pagano 100,30 € ? Questo permette a ENEl e tutti gli altri gestori di speculare sulla gente e sul suo lavoro e così possono comprarsi azioni di aziende che chiudono o centrali nucleari all’estero come fa ENEL da sempre! fino agli ultimo anni 90 l’attivo ENEL era di oltre 10.000 miliarsi di lire! e si seppe l’attività di acquisti che faceva all’estero! E l’Autorità sull’Energia che fa? controlla ? che li prende tutti i soldi? ENEL e le altre combriccole come Sorgenia, Eni ecc.?

  75. faccio una domanda….spero che qualcuno mi illumini…
    Mi arrivano bollette sempre più salate l’ultima mi è arrivata che supera i 400€ con 1399 kwh di novembre dicembre…
    ma ho fatto un controllo giorno per giorno e consumo circa 4-5
    kwh al giono.. facendo conto che sulla bolletta ho visto che sul riepilogo degli importi di consumi i servizi di vendita sono di 169€ e i servizi di rete di quasi 200€ ?
    Come è possibile che i servizi di rete siano superiori dei consumi????

  76. Ciao,

    Proprio ieri sono passati degli operatori della BeeTwin
    a propormi un contratto per la fornitura di energia elettrica.
    La fornitura è al 100% energia verde certificata.

    Rispetto i commenti sopro mi hanno detto che la voce “quota variabile” per legge non puo essere eliminata dalla bolletta
    nell’allegato economico c’è questa voce:

    il corrispettivo di gestione della fornitura variabile pari a 0,00999

    io ora con Enel questa tariffa ce l’ho a 0,070400

    facendo i calcoli avrei avuto un risparmio in bolletta intorno a 70 euro

    la rappresentante mi ha detto che questa tariffa è dovuta al fatto che essendo energia verde al 100% le spese sono molto più basse

    Incuriosito sono andato a guardarmi il contratto enel e ho trovato questo:

    Opzione energia verde: l’offerta prevede un “pacchetto verde” ….. ecc.. Il corrispettivo dovuto per il pacchetto verde è pari al prodotto di un prezzo unitario di 0,0030 euro al Kwh, fisso ed invariabile per il periodo di applicabilità di cui sopra.

    e qui mi sorgono i dubbi perché Enel non mi ha proposto questa opzione??

    1) loro fanno i loro interessi e guadagnano di più senza energia verde

    2) il prezzo va aggiunto a quello della quota variabile e quindi mi aumenterebbe il costo

    Venutomi questo dubbio mi sono chiesto non è che con BeeTwin alla fine pagherò una quota variabile simile a quella dell’enel + il corrispettivo per l’energia verde??

  77. Ho contattato proprio ora il servizio clienti enel per avere delucidazioni su cosa fossero questi servizi di rete. Ho un contratto per uso diverso da abitazione con 6 kw/h di potenza e l’ultima bolletta ricevuta mi ha lasciato perplesso… 98,26 euro di vendita e 129,75 di servizi di rete….qualcuno potrebbe consigliarmi un modo per poter ridurre queste spese o devo arrendermi e tornare ad utilizzare le candele???!!!! Grazie

  78. possibile che non abbiamo nessun garante che ci tuteli da questa truffa,dei servizi di rete.non si può pagare €59 di energia,€82 di servizi di rete,totale€179.stò a diventà matto ogni volta che mi si recapita la blooetta enel.ripeto è una truffa ,e il mio rammarico è l’impotenza di no poter fare niente.

  79. Si paga SERVIZI DI RETE, bene questa è una INVENTIVA DEMOCRATICA.
    Comunque se pago il consumo e faccio il contratto, il servizio rete non è scritto… per primo sul relativo contratto non è stabilito quindi è un sopruso, secondo l’energia come la devo acquisire?? è un loro servizio.. PUNTO…

  80. @ Tonino
    formalmente le tariffazioni sono differenti per clienti residenti fino a 3kw e clienti residenti con più di 3kw o non residenti.

    Analizzando i dati dell’ultimo trimestre il primo scaglione (0-1800) è più economico per il 3kw, mentre gli 3 sono a pari prezzo.

  81. @ Giuseppe,
    una regola fondamentale è fidarsi solo di quello che viene scritto sul contratto. Quindi se EON lo mette in contratto nessun problema, in caso contrario c’è da essere dubbiosi. Posso dirti che il risparmio in generale c’è ma si tratta di qualche punto percentuale (in casi rari si arriva al 10% del costo in bolletta).

  82. ciao Antonino
    io mi occupo dell’amministrazione di un piccolo gruppo di aziende e stiamo valutando la possibilità di passare dal mercato di maggior tutela al mercato libero. Come tale ho contattato diversi operatori (ENEL ENERGIA, SORGENIA, EDISON, ENI, EON… etc) per comparare le loro proposte.
    beh ti devo dire che al momento mi sembrano tutte meno convenienti delle tariffe che abbiamo attualmente, in quanto anche se inizialmente mi propongono un costo della quota energia inferiore poi però nel momento in cui chiedo i prezzi di tutte le altre componenti non mi sanno rispondere o mi danno delle risposte generiche… che sinceramente non mi lasciano per nulla convinto.

    tutti ad eccezione di EON la quale mi ha proposto una tariffa della quota energia non proprio bassissima ma mi assicura che loro poichè vendono 100% energia verde e quindi non prodotta da combustibili fossili non fanno pagare QUOTA VARIABILE DEI SERVIZI DI RETE. Io come altri hanno già fatto vorrei sapere se questo è possibile? se hai avuto modo di approfondire questo quesito che ti hanno già proposto?

  83. Salve a tutti purtroppo anch’io mi trovo a combattere il costo della quota variabile che nella mia bolletta incide più del doppio del costo dell’energia consumata. Avendo costruito una casa ecologica con pannelli fotovoltaici e pompa di calore,piastra a induzione e luci a basso consumo, durante il periodo invernale le mie bollette schizzano a prezzi elevatissimi (700-800 euro di cui circa 500-600 solo per quota variabile) fagocitandosi totalmente il risparmio che ottengo dal sistema. Purtroppo non riesco a trovare una soluzione diversa in quanto l’AAEG impone di pagare a scaglioni il trasporto della corrente consumata anche cambiando compagnia.

  84. buongiorno , un venditore di eni mi ha detto che loro non fanno pagare la quota variabile ( energia attiva) è quindi ho un risparmio di parecchi euro.
    é possibile ?

  85. salve a tutti,
    io sto passando da enel energia ad eni alla formula link dove i costi energia sono di 0,061 a kw e gas 0,32 m3 avendo un consumo di circa 3200 kw annui i servizi e costi di rete quanto saranno…
    meglio dire quanto pagherò
    grazie in anticipo..
    con enel pago fascia blu 0,073 e arancione 0,178 a kw dei veri ladri

  86. Le letture mi sembrano in linea anche se adesso la bolletta è veramente difficile da capire!! In ogni caso avendo il contatore elettronico le letture vengono acquisite in automatico e spesso non ti fanno la possibilità di fare la lettura. E comunque la cosa che proprio non mi quadra sono i servizi di rete che arrivammo ad una cifra che è più del doppio dei consumi!!! Questo mi fa pensare proprio ad una truffa!!
    Grazie

  87. ma io vorrei capire :perché paga tutto l’utente?quando paga il consumo più iva non basta ?queste società si ingrassano a spese nostre non è corretto

  88. buona sera Antonio,sono una ragazza straniera,serve il Vostro aiuto…preultima bolleta cosi-totale da pagare-235,41-totale servizii di vendita-108,79 servizi di rete-87,90….consumo fatturato- 814kwh….pero prime due bollete ancora più grande,dell mese febraio-4oo evro-pagata,poi385evro-mese aprile….cosa devo fare….grazie mille per Vostro aiuto….

  89. @ Arianna,
    si, comunque ti consiglio di usare questo tool gratuito http://tariffe.taglialabolletta.it/

    @ Annalisa,
    i servizi di rete sono quelli imposti dall’autorità, che nel caso di cliente tipo (2700 kwh annui) sono circa il 50% del costo della bolletta. E’ per gli altri? Il peso in bolletta varia. Consiglio anche a te di usare il comparatore http://tariffe.taglialabolletta.it/

    @ Viviana
    prova a confrontare le letture inserite in bolletta con quelle che attualmente segna il tuo contatore, in modo da capire se è tutto regolare o ci sono errori.

  90. Salve Antonino
    Ho letto tutti i commenti sopra. Ho appena ricevuto la bolletta Acea energia e mi è preso un colpo. Di solito le mie bollette si aggirano tra i 150 e 180 € a bimestre. Questa è di 462!!!
    La cosa che mi puzza è che 224 sono di servizi di rete!!!! Tutti quota variabile!!!!
    Lo trovo davvero assurdo!!!!!
    Posso fare qualcosa??
    Grazie

  91. Salve Antonio, mi hanno offerto di passare ad enel energia.
    Per quanto riguarda i servizi di vendita mi hanno proposto 0.0615 €/kwh per la prima fascia e 0.0415 per la seconda fascia. Per i servizi di rete il contratto dice: la somma di tutti i corrispettivi dei servizi di rete coprono in media il 49% del prezzo della spesa complessiva del cliente tipo.
    Non riesco a capire cosa mi farebbero pagare come servizi di rete……

  92. Salve,
    se stipulo un contratto nel mercato libero in cui è scritto che

    “gli oneri di trasporto, distribuzione, dispacciamento, commercializzazione, imposte e iva (che incidono per il restante 50% della bolletta) sono applicati nella misura definita dalle Autorità Competenti”

    significa che avranno lo stesso valore che hanno col servizio di maggior tutela, giusto?
    quindi nel fare un confronto posso basarmi esclusivamente sulla tariffa dei servizi di vendita?

    Grazie molte

  93. mi hanno contattato dei nuovi fornitori x l’energia elettrica spiegandomi che con il loro prezzo fisso ed invariabile x 24 mesi anche se di poco superiore a quello enel io non dovevo piu pagare tutta la somma che si generava dalla voce “quota Variabile” che si trova nei servizi di rete

  94. Salve Antonio hai scritto che al momento non esiste un servizio di simulazione per le tariffe non domestiche, quindi c’e’ per quelle domestiche?…se si mi sai indicare un link?

  95. gentile Antonio, ho un’attività commerciale. ho stipulato un contratto con Eni ed ho notato che i servizi di rete superano il costo dei consumi (consumi 53 €, servizi di rete 77 €), ho notato, confrontando la suddetta fattura con una acea energia, che i servizi di rete a casa costano meno (consumo 53 € servizi di rete 29€) perchè questa disparità? esiste un programma o un sistema per calcolare, dati alla mano, quanto mi sarebbe costata questa stessa fattura con un altro operatore?

  96. Anche a me (come Massimo e Gianni all’inizio dei commenti) hanno proposto una tariffa monoraria interessante assicurandomi la non applicazione della quota variabile dei servizi di rete perché energia proveniente al 100% da fonti rinnovabili. Ricevuta la prima bolletta trovo invece la quota variabile fatturata. Ora approfondisco con il call center.
    Mi sembra che questo venditore stia attuando una pratica commerciale quantomeno fuorviante per il cliente finale.
    Se è possibile farlo, sarei felice di farne il nome.
    Il contratto sì, lo leggi, ma sai prima ti dice che si applicano le condizioni generali, poi inizia con le esclusioni per codice componente e non è che sia chiarissimo se le componenti che ti escludono sono proprio quelle che ti ha promesso l’operatore.
    Alla fine aspetti la bolletta e vedi cosa ti fatturano.

  97. Ciao, sto cercando di capire un esagerato costo della bolletta dei miei suoceri. Loro sono ancora nel servizio di maggior tutela e guardando la bolletta il costo dei servizi di rete suera quello per i servizi di vendita( 90 uno e 101 l’altro). Normale?

  98. Ciao Antonio,
    ho letto con piacere tutte le risposte e mi è venuto un dubbio riguardo le mie bollette con Edison. Ho un contratto edison casa luce con potenza di 4,5 KW ed ho un consumo medio annuio di 6200 KW. Da sempre ho avuto il costo della parte servizi di rete >> della parte servizi di vendita. Ti riporto i dati di una bolletta emblematica:
    Dicembre 2012 – Gennaio 2013:
    Potenza 4,5 Kw. tariffa residenziale D3
    Consumo nel periodo 1299 Kw
    totale servizi vendita 129 € (iva eslcusa)
    totale servizi di rete 196 €
    imposte 29 €

    Per i servizi di rete c’è un costo di potenza di 1,27 €/Kw/mese
    Poi per la quota variabile ci sono 6 scaglioni con i valori di 0,082 i primi 2, il terzo 0,98, il quarto e quindo 0,135 il sesto 0,174.
    infine ci sono 3,86 € di quota fissa.

    Per quello che ho capito la parte servizi di rete dovrebbe essere un costo non negoziabile e imposto. La parte di vendita ha una tariffa nella norma ….. ma allora questa differenza tra servizi di rete e servizi di vendita da che dipende? E’ comunque nelle norma nel mio caso? Inoltre visto che i dati in bolletta sono espliciti, dove posso trovare gli scaglioni per la quota variabile forniti dall’autorità e quelli della quota di potenza anche questi forniti dall’autorità? Così potrei fare un confronto diretto.

    Grazie
    Gianni

  99. ciao antonio, ti ringrazio di tutte le informazioni riportate sopra….una domanda semplice poi approfondiro’ bene come è suddivisa….è possibile che in una bolletta elettrica condominiale dove si paga solo la luce delle scale si paghi 71 euro…..16 euro di servizi di vendita e 47 di servizi di rete?grazie

  100. io vorrei capire ua volta per tutte, se è vero che il costo del kwh è variabile in base al consumo, allora i costi fissi quali sono? Quali voci devo cercare sulla bolletta? Ma sopratutto quando , cercando tra le mille tariffe in rete, vedo un costo di 0,061 kwh, quali altri oneri/tasse devo aggiungerci per poter fare una simulazione di una bolletta? Questo nessuno lo dice!

  101. @Stefano
    si sono in linea le cifre, supponendo che i 550 kwh siano bimestrali.

    @ Domenico,
    in un paese come il nostro pensi che non ci sia qualcuno per vigilare? C’è l’aurority AEEG con tanto di dirigenti e di impiegati al seguito ….. non continuo che è meglio.

  102. caro Antonio sono Domenico se ti ricordi ti avevo scritto in merito che i servizi di rete erano quasi uguali al consumo,bene io la bolletta non l’avevo pagata,dopo le mie lamentele con il col center mi vedo arrivare una lettera dell’enel dicendomi che non avevo pagato la bolletta e avevano fatto di nuovo il calcolo e la bolletta mi veniva ridotta di circa 25 euro,quello che mi puzza e che sti signori ci vogliono mangiare troppo,ma non ci dovrebbe essere qualcuno del che dovrebbe controllare?mi fai sapere come lapenzi e se si puo fare qualcosa un cordiale saluto Domenico

  103. Ciao mi sembri ferrato … sono parecchie bolletta che ho l importo dei servizi di rete quasi uguale a quello dell energia. nell ultima 56€ costo kwh e 44€ servizi di rete. è normale cn un consumo di 550 kwh? il mio gestore e ancora in mercato di garanzia ed è “trenta” in trentino. grazie

  104. @ Jose Robin,
    calcolando i costi della tua bolletta con tariffe regolate l’importo verrebbe € 3950,00, le tue bollette sono più care di circa € 150,00, questo più che un errore sui servizi di rete potrebbe essere causato da una tariffa ENI che oggi non è iù conveniente.

  105. Buona sera Antonio,
    Sarebbe di grande aiuto se si dà una risposta.
    Io sono uno straniero e non sapevo cosa Servizi di rete fino a leggere questo articolo.
    Bollette erano al di sotto di 100 € con il consumo e Servizi di Rete prima di queste bollette extra ordinarie
    Ho ricevuto 3 bollette anomale da ENI,
    1 ° Vendita – 825 e Servizi di Rete – 1221 e imposta e iva formando un totale di 2483,
    2 ° vendita-85 e Servizi di rete – 93 e oneri Diversa – 385 imposta e iva formando un totale di 603
    3 ° Vendita 261 e Servizi di Rete 411 e imposta e iva formando un totale di 803.
    Il mio consumo negli ultimi 16 mesi è stato di 12530 KWh (dubito che una perdita) e l’importo da pagare tra queste bollette scritte sopra sono € 4.105,00
    Perché queste bollette pagano Servizi di Rete più di prezzo del consumo.
    Anche se ho chiamato il servizio clienti e sono andato al negozio ENI non mi ha aiutato.
    Vi ringrazio per la vostra gentilezza e scusa per questa lunga questione con google traduttore

  106. @ Cristina,
    il fornitore del mercato libero deve riconoscere i costi per servizi di rete alle società che gestiscono la rete stessa, secondo il corrispettivo fissato dall’autority.

    Il venditore del mercato libero potrebbe farli pagare in modo diretto all’utente o accorparli nel costo del kwh.

    Se nel contratto c’è un rinvio alle tariffe definite dalle Autorità Competenti i costi devono essere quelli del mercato di maggior tutela, in caso contrario devono indicare in dettaglio come contabilizzeranno gli oneri per servizi di rete.

  107. Scusami Antonino, continuo a non capire se le quote relative ai servizi di rete sono fissate dall’ Autorità per l’ energia in EGUAL MISURA sia per il mercato a maggior tutela che per quello libero. Oppure alcuni operatori possono ridurre (o aumentare) da contratto alcune voci dei servizi di rete? Grazie mille. Cri

  108. buona sera antonino ti volevo chiedere come mai che i servizi di rete (o la bolletta davanti a me)si equivalgono al consumo che o fatto? o 82,95 di consumo e o 76,83 di servizi di rete non ti sembra una esagerazione se mi puoi rispondi per email domenico

  109. @ Benito,
    gli scaglioni sono nati per agevolare i piccoli consumi, in teoria le fasce economicamente più deboli consumerebbero di meno. Certo tutto ciò comporta tanta confusione in bolletta e possibilità che qualche fornitore furbetto faccia la cresta sulle fatturazioni.

  110. se per la produzione di energia si spende x perchè il costo dei kw nelle bollette varia per scaglioni che aumentano progressivamente? esempio se compro alla pompa un litro di benzina la pago A e 10 litri 10 A perchè non avviene cosi per l’energia elettrica o anche per la bolletta dell’acqua? Mi sà che molti ci marciano a scapito dell’utente consumatore

  111. @ Vito p.
    l’articolo ti spiega cosa sono i servizi di rete e come sono suddivisi in bolletta.

    Non ci sono differenze tra i servizi di rete di mercato libero e di libero mercato, eccezion fatta nel caso il fornitore lo esplicita nel contratto ( penso che tu lo abbia letto).

    L’articolo è strutturato come un glossario, comunque accetto il tuo consiglio e a breve lo trasformerò in guida operativa.

  112. caro antonino…ma ke spigezioni del cavolo sono le tue?? nn spieghi niente di preciso…dovresti essere più puntuiale soprattutto sui servizi di rete sia del mercato elettrico ke del mercato tutelato! ci sono differenze? a me sembrerebbe di si altrimenti la mia compagnia elettrica mi sta letteralmente prendendo per i fondelli perkè mi include nei servizi di rete un sacco di scaglioni con costi diversi da mese a mese…

  113. Anche a me è successo di imbattermi in una offerta fattami telefonicamente per l’eliminazione della QUOTA VARIABILE dando come motivo il fatto che l’energia venga prodotta al 100% da fonti rinnovabili e quindi non si applica la quota variabile per il fatto che NON deriva dal petrolio…CHE NE DITE?
    Se così fosse su una bolletta di 1500 € ne risparmierei 500€ ditemi voi!!!
    Cosa devo credere?

  114. @ Massimo,
    non mi risultano agevolazioni per le rinnovabili, daltrone l’energia rinnovabile e non sempre in rete passa.
    Prova a chiedere delle schede di confrontabilità (le schede confrontano l’offerta senza accise ed iva con il prezzo in regime di maggior tutela).
    Per ulteriori approfondimenti non esitare a scrivere.
    Ciao

  115. ciao,una domanda. sto facendo un’analisi di mercato per la ricerca di un nuovo fornitore elettrico per la mia azienda. un potenziale fornitore con un’apparente tariffa fissa poco più alta degli altri mi ha quasi convinto del fatto che loro NON applicano la “QUOTA VARIABILE PER I SERVIZI DI RETE” in quanto 100% derivante da fonte rinnovabile. può essere vero?
    grazie

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata