Cosa sono i servizi di rete della bolletta elettrica?

Di Antonino Vento
rete_elettrica

Gli oneri per Servizi di rete presenti in bolletta sono pari al costo del trasporto, distribuzione e misura dell’energia elettrica.
Questi costi non sono negoziabili in quanto, per il trasporto e la distribuzione dell’energia elettrica, tutti i venditori usano la rete elettrica nazionale e quindi obbligati a pagarli. L’ammontare del costo dei servizi di rete è stabilito periodicamente dall’autorità AEEG.

Come vengono fatturati i servizi di rete se si acquista in regime di maggior tutela?

Gli acquirenti in regime di maggior tutela troveranno in bolletta la componente servizi di rete suddivisa in quota fissa, quota potenza e quota variabile.

Servizi di rete – Quota fissa
Comprende degli oneri a costo fisso, cioè da pagare indipendentemente dal volume dei consumi. L’unità di misura è €/cliente/mese.

Servizi di rete – Quota potenza
La quota potenza viene addebitato in bolletta in funzione della potenza contrattuale. L’unità di misura è €/kW/mese.

Sevizi di rete – Quota variabile
E’ proporzionale all’energia elettrica consumata dall’utente. Il costo è espresso in €/kwh ed il corrispettivo per ogni kwh varia in funzione di scaglioni di consumi (Leggi l’articolo su come funziona la fatturazione a scaglioni).

Per i clienti domestici in maggior tutela i “servizi di rete” includono gli oneri generali di sistema.

Come vengono fatturati i servizi di rete se si acquista in libero mercato?

I venditori del mercato libero possono fatturare i servizi di rete in bolletta in modo diverso purchè esplicitato in contratto.

Facciamo qualche esempio per fissare meglio il concetto prendendo in esame qualche offerta del mercato libero:

Enel Energia Semplice Luce: il fornitore ha accorpato tutte le componenti in un unico prezzo, il costo del kwh è di 0,31 +iva, salvo sconti e promozioni;

Edison zero sorprese web luce: l’operatore accorpa quota energia e servizi di rete fissando un un unico prezzo;

ENI Link Luce: il gestore fissa solo la quota energia, facendo pagare i servizi di rete secondo le tariffe e modalità stabilite dall’ autorità AEEG.

Quindi da questi semplici esempi, puoi la grande flessibilità dell’operatore nel fatturare la componente servizio di rete in bolletta, spalmandola nel modo più opportuno per rendere, a suo giudizio, l’offerta di fornitura elettrica accattivante.

Questo è tutto, per qualsiasi dubbio, domanda o commento sulla componente servizio di rete non esitare a lasciare un commento.

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Lascia il tuo indirizzo email qui!
cliccando su invia accetti i termini e le condizioni sulla privacy


95 commenti su “Cosa sono i servizi di rete della bolletta elettrica?”

  1. Antonino Vento il 16/12/14 ha scritto:

    @ Chris,
    i costi dei servizi di rete vengono aggiornati trimestralmente, qui http://www.autorita.energia.it/it/prezzi.htm puoi trovare le tariffe delle singole componenti



  2. Chris il 14/12/14 ha scritto:

    Qualcuno puo dirmi qual’e la in euro la quota fissa dei servizi di rete in enel servizio elettr. maggior tutela per un contrat non uso abitativo ma negozio fino a 3 kw???? Gli operatori nn sanno neanche di che parlo



  3. Antonino Vento il 06/10/14 ha scritto:

    @ Ale
    dipende tutto dai consumi, purtroppo non è possibile fare una stima.



  4. Ale il 03/10/14 ha scritto:

    Ciao,vorrei sapere,se è possibile,più o meno a quanto ammonta in euro una quota mensile,in particolare del mese di agosto?



  5. Antonino Vento il 27/09/14 ha scritto:

    @ Mauro,
    se te lo mettono per iscritto nel contratto si, in caso contrario stai attento.



  6. mauro il 22/09/14 ha scritto:

    buongiorno sono stato contattato da una compagnia elettrica a nome “Flyenergia” che mi ha comunicato che dal gennaio 2014, a seguito di una delibera dell’Autority, il costo del servizio totale di rete , x chi risulta nel libero mercato , puo essere eliminato dalla bolletta ……. sarà vero?????



  7. Antonino Vento il 25/08/14 ha scritto:

    @ Davide,
    sul blog prendiamo in esame solo le tariffe per uso domestico.



  8. Davide il 23/08/14 ha scritto:

    Cos’è sta novità che Enel energia offre alle P.IVA uno sconto pari al 50% sui servizi di rete se non si superano circa 60mila kWh/anno?



  9. Antonino Vento il 23/07/14 ha scritto:

    @ Alessandro,
    riducendo la quota potenza risparmieresti poco, però se 1,5 kw ti sono sufficienti allora fallo. Per i servizi di rete c’è poco da fare: trovi qui http://www.autorita.energia.it/it/dati/condec.htm i valori fissati dall’autorità



  10. Alessandro il 15/07/14 ha scritto:

    Gentile Sig. Vento,
    ho un piccolo ufficio servito da AGSM Energia. Vedo che in fattura c’è alla voce TOTALE SERVIZI DI RETE (B)
    QUOTA FISSA Dal 01/06/2014 al 30/06/2014 €/cliente/mese 13,70200000 mesi 1 = 13,70 Vorrei abbassare questo importo. E’ possibile secondo lei abbassare questo valore in quanto non so chi lo definisce e dove recuperare la tabella aggiornata per i clienti diversi da usi domestici in libero mercato ed inoltre (sul sito dell’autorità per l’energia è un vero dedal) non so se diminuendo la quota potenza portandola da 3 a 1,5kw. Grazie per la cortese attenzione. Ale



  11. valeria il 19/06/14 ha scritto:

    la bolletta Enel di giugno : servizi di vendita 78, servizi di rete 90…(più iva). e il 63% di consumo è in F2. E ribadisco che pur avendo il contatore elettronico le bollette non le so proprio decifrare…gli scaglioni…ecc. Giusto le fasce orarie sono comprensibili.



  12. Antonino Vento il 17/06/14 ha scritto:

    @ Valentino,
    bisogna fare come per la telefonia: cambiare gestore quando scade la promozione.



  13. valentino il 17/06/14 ha scritto:

    Grazie, ma era capire se mi conveniva restare sulle mie tariffe attuali, rispetto a passare al mercato libero, con offerte che durano max 1 anno…



  14. Antonino Vento il 14/06/14 ha scritto:

    @ Valentino
    non sbagli, i prezzi calcolati sul ns comparatore sono con le tariffe attuali, più basse (strano ma vero) rispetto il 2013.



  15. valentino il 12/06/14 ha scritto:

    Salve, sto tornando in possesso della mia casa a roma, e volevo fare un check sui miei contratti di luce e gas, in base a tt i pagamenti fatti dal precedente inquilino in questi anni e volevo un vs parere:

    Acea Energia, contratto del 2000, potenza impegnata 3kw su 3,3kw disponbile, fascia triorario F1-2-3, tariffa applicata Domestico D2.
    Spese dal 1 settembre 2009 al 1 giugno 2014, 900€ totale quindi in media 31€ a bimestre. Mi sembra ottimo, considerando il solo uso di tv e frigo. Vorrei risalire al Consumo medio annuo, dove lo estraggo? mi basta solo vedere il consumo fatturato di tutte le bollette (ultima 230 kwh) mediarlo e moltiplicarlo per 6?
    C’è modo di risparmiare tra le offerte, sulla voce servizi di rete?

    Gas Eni
    contratto del 2000, Prodotto: Regolata_GMM, per ACQUA CALDA + COTTURA CIBI + RISCALDAMENTO. Spese: ha avuto punte invernali di 300€ e minime di 30€, accendendo il contatore alle ore 18.00 di ogni sera ed uso week-end. Ho fatto un calcolo su quanto speso dal 1 settembre 2009 e 1 giugno 2014, in media 97€ a bimestre, non male.
    Il consumo medio annuo è 610 smc, quindi 101 smc a bimestre/ bolletta

    A prima vista, il totale luce e gas, danno in media all’anno 800€:
    prezzo forse ottimo, per un single vero?
    Allora la mia domanda è: lascio tutto come trovo?
    Come giocare sulle offerte per far scender tali prezzi, in quanto avrei voglia di fare un unico contratto luce e gas (alternativa proposta sul sito sia di acea che eni)? risparmierei qlcs?

    Andando sul sito
    http://tariffe.taglialabolletta.it/
    ed inserendo quei pochi dati a disposizione (sopra menzionati), mi escono offerte per un totale di 210€ per luce e 520€ per il gas, quindi come vedete il totale torna..
    c’è qualcuno disposto a farmi capire dove sbaglio?



  16. Antonino Vento il 03/06/14 ha scritto:

    @ Domenico,
    le rinnovabili le paghiamo con parte della componente A3 (oneri generali), purtroppo la rete italiana è inefficiente. Secondo il mio parere è sbagliato il modo di fatturare al cliente, dovrebbero farci un prezzo omnicomprensivo come per tutti i beni.



  17. domenico il 03/06/14 ha scritto:

    buon giorno signor Antonio quello che mi domando e mai possibile che il servizio di rete (a volte supera il consumo?)se no il servizio di rete va di pari passo con il consumo di energia (esempio fattura 90 euro di consumo 90 euro di servizi di rete) e possible tutto questo sembra che l’energia c,è la portano con il secchio, secondo me i servizi di rete servono per investire sul rinnovabile che loro non ci vogliono rimettere nulla



  18. Antonino Vento il 27/05/14 ha scritto:

    @ Chiara
    è importante distinguere kw da kwh (qui troverai maggiori dettagli http://taglialabolletta.it/che-differenza-ce-tra-kw-e-kwh-e-come-si-passa-dalluno-altro/), nel caso esposto pagheranno in funzione della massima potenza contrattuale, quindi se hanno un contratto da 3kw pagheranno 1.76×3, se da 6 kw 1.76×6 … e cosi via.



  19. chiara il 27/05/14 ha scritto:

    Buona sera, io lavoro per una delle tante compagnie… e durante le varie registrazioni leggo di un “corrispettivo mensile pari a 1.76€ per ciascun KW di potenza contrattualmente impegnata, applicabile limitatamente ai primi 15KW di potenza mensilmente impegnata”.
    Questa è una delle voci di costo che vanno ad incidere sui servizi di vendita. Vorrei capirne di più… significa che i miei clienti pagano 1.76 per ogni KW che CONSUMANO?!!? Intanto dai preventivi non risulta una cosa simile…anzi!!!



  20. Antonino Vento il 23/05/14 ha scritto:

    @ Monica
    bisogna vedere se in quella voce il gestore ha accorpato anche gli oneri diversi.



  21. Monica il 19/05/14 ha scritto:

    Salve. Anch’io con Green Network, contratto solo per l’energia, ho ricevuto delle fatture anomale. Nell’ultima contro 142,53 e di servizi di vendita, mi son stati addebitati 243,86 € di servizi di rete. A me sembra veramente eccessivo, o devo ritenerlo un costo nella norma?



  22. ilaria il 25/04/14 ha scritto:

    Salve,
    noi siamo passati da Acea ad eni proprio perchè pagavamo dei consumi di rete esorbitanti (il doppio rispetto ai consumi effettivi di energia, e non considerando le tasse…) ma vedo che anche con eni è uguale. piccolo esempio sull’ultima bolletta: consumi effettivi 14 euro, 24 euro di servizi di rete. in totale tra tasse e rete ho pagato 54 euro per un consumo di 14 euro. è così ogni mese, è normale? Grazie delle spiegazioni



  23. Antonino Vento il 14/04/14 ha scritto:

    @ Andrea,
    la proporzione è esagerata, potrebbe essere frutto di conguaglio, in quanto 30 euro su 150 delle precedenti bollette mi sembra sottostimata. Chieda spiegazioni al fornitore, se non ottiene risposte soddisfacenti effettui un reclamo scritto e successivamente, se le risposte non sono convincenti, un reclamo ( http://taglialabolletta.it/come-fare-reclamo-aeegsi/n)



  24. Antonino Vento il 14/04/14 ha scritto:

    @ Salvatore,
    facendo un confronto con le tariffe di maggior tutela la cifra è in linea, l’unica cosa da capire e se con la sua tariffa stia risparmiando rispetto la concorrenza. Purtroppo non posso darle la risposta in quanto mi occupo di tariffe domestiche, quindi a mio avviso dovrebbe chiamare qualche fornitore e farsi fare delle offerte.



  25. salvatore il 04/04/14 ha scritto:

    Salve,
    sono proprietario di un hotel con 44 kw in franchiggia,26 kw potenza max Enel mercato libero.
    Arrivano bollette elevatissime, anche se in periodo invernale il tasso di occupazione dell’hotel e’ basso.
    A gennaio in fascia 1 MWh 1,997 fascia 2 1,883 fascia 3 2,846
    per un totale di MWh 6,676.
    Energia fornita €. 662.32
    Uso delle reti €. 579,81
    Dispacciamento €. 76,76
    oneri aggiuntivi €. 5,97
    per un totale, con accise e iva di €. 1718,14
    con un tasso d’occupazione del 20/30% in questo periodo
    A pieno regime, in piena estate pagavo sui €. 2.000/2.300
    E’ normale?
    La ringrazio.
    Salvatore



  26. Antonino Vento il 03/04/14 ha scritto:

    @ Nicola
    in funzione del consumo annuo può capitare che i servizi di rete eguaglino o superino i servizi di vendita.



  27. nicola il 03/04/14 ha scritto:

    Salve volevo chiedere se e normale con edison pagare 122 € di consumi e 125 € di totale servizi di rete. Mi sembra molto strano.
    Grazie.



  28. Andrea il 02/04/14 ha scritto:

    Salve Sig. Antonio Vento,
    mi è arrivata una bolletta dove i servizi di vendita sono 230 euro e i servizi di rete sono 464 euro.
    Contatore elettronico gestito per fase(EF)
    Potenza contrattuale 3 kW
    potenza disponibile 3,3 kW
    Consumo annuo kWh 3717
    Consumo totale 2238 kWh
    Perché i servizi di rete sono cosi tanto costosi?
    Nei mesi scorsi i servizi di rete si aggiravano sui 30 euro ed i servizi di vendita sui 150 euro.
    Non credo di aver usato molta più energia elettrica rispetto ai mesi passati se non appunto una piccola differenza dovuta all’inverno..
    La mia casa è piccola e non usiamo mai troppe cose nello stesso momento.. questa differenza fra i servizi di vendita ed i servizi di rete può in qualche modo essere normale o spiegabile? oppure potrebbe essere un errore? i mesi passati i servizi di rete sono rimasti intorno ai 30 euro.
    Grazie per la risposta, cordiali saluti



  29. Antonino Vento il 02/04/14 ha scritto:

    @ Ruggero Giullari,
    non cambia nulla se si ha un fotovoltaico o meno, il cliente pagherà il consumato indipendentemente che consumi o meno. Visto che sei cliente tutelato puoi verificare i costi in vigore per i servizi di rete qui http://www.autorita.energia.it/it/dati/condec.htm (contiene tutti i dati storici e non solo quelli del 2014).



  30. Ruggero Giullari il 01/04/14 ha scritto:

    Salve sig. Antonino Vento,
    il 17 Ottobre 2013 è entrato in funzione l’impianto fotovoltaico che avevo istallato sul tetto di casa.
    Sono utente dell’Enel Servizio Elettrico spa, (mercato protetto) alla quale la segnalazione dell’avvenuto allacciamento deve essere pervenuta in ritardo, difatti la prima successiva bolletta del 21/01/2014 riferita al bimestre Dicembre 2013-Gennaio 2014 riportava ancora la lettura del 30 settembre 2013 alla quale alla quale si sommava un consumo stimato che non aveva riscontro con la lettura del contatore che appunto 17 ottobre era stato azzerato.
    Dopo aver contattato il call center della società questo problema é stato risolto e la nuova bolletta del 20/03/2014 indica i consumi effettivi dalla data di cui sopra.
    Dal confronto con le due fatture è però emersa una incongruenza, infatti, il costo unitario dei Servizi di Rete (B) dal 17 ottobre é in concreto raddoppiato per tutti i quattro scaglioni di riferimento, tant’è che in quest’ultima fattura a fronte di un servizio di vendita di € 60,19 riscontro un importo di € 204,39 per i servizi di rete.
    L’addetta al call center della società interpellata in merito, ha formulato l’ipotesi che l’aumento del costo unitario del Servizio di Rete sia conseguenza della recente istallazione dell’impianto fotovoltaico, senza per altro addurre una qualsiasi giustificazione a tale affermazione.
    Ho verificato il sito dell’Autorità per l’Energia, dove è succintamente spiegato come si determina il compenso per il Servizio in questione (per altro uguale per tutti i gestori) e non si fa nessun accenno a un trattamento penalizzante per chi utilizza il fotovoltaico.
    Al contrario, anticipa invece una prossima agevolazione per chi istallerà le pompe di calore per il riscaldamento domestico, sarebbe pertanto incoerente una politica così discordante e poco lungimirante!
    Ho interpellato anche il titolare della ditta installatrice dell’impianto, il quale è caduto dalle nuvole (?) affermando di non aver mai saputo nulla in proposito al suddetto aumento.
    Le chiedo pertanto se potesse svolgere una breve indagine che chiarisse la controversia, comunicandomi con cortese urgenza l’esito, infatti, il 9 aprile scade il termine di pagamento con il mio fornitore, pagamento che sarei tentato di sospendere in attesa di un opportuno chiarimento.
    In tale attesa la saluto cordialmente.
    Ruggero Giullari.



  31. Antonino Vento il 27/03/14 ha scritto:

    @ Nicola
    dai consumi si direbbe che i vostri consumi sono sopra la media nazionale (2700 kwh annui), l’unico modo per abbassare la bolletta è usare apparecchiature efficienti o cambiare fornitore.



  32. Nicola il 24/03/14 ha scritto:

    Ieri mi é arrivata la bolletta:
    Tipologia di contratto : contatore elettronico gestito per fase(EF)
    Potenza contrattuale 3 kW
    Costo annuo: 2866
    Dal 16/01/2014 – 16/03/2014 consumo di 646 kWh

    Totale per servizi di vendita 63,21
    Totale per servizi di rete 62,39
    Imposte 13,08

    Una casa di circa 70 mq. Utilizziamo pochissima energia elettr.
    si può fare qualcosa per abbassare questi costi?



  33. Antonino Vento il 07/03/14 ha scritto:

    @ Antonio
    http://www.autorita.energia.it

    @ Francesco
    accedere ai dati storici presenti sul sito http://www.autorita.energia.it

    @ Cristina
    il corposo consumo bimestrale fa si che una parte dei consumi appartenga al quarto scaglione, da qui ne segue che i servizi di rete sono di importo maggiore dei servizi di vendita. Purtroppo è tutto in linea con i consumi.

    @ Maria Grazia Toppi
    Per i servizi di rete vedi la risposta data a Cristina. In merito al fotovoltaico, puoi recuperare quanto immesso attraverso la procedura di scambio sul posto (http://taglialabolletta.it/cose-lo-scambio-sul-posto/)



  34. Domenico De Luca il 04/03/14 ha scritto:

    Dopo quattro anni di fornitura gas ho cambiato gestore. Nell’ultima bolletta del vecchio gestore mi si chiede di pagare i servizi di rete quota fissa che, senza alcuna ragione, non mi erano stati mai addebitati. Possono lamentare la loro negligenza per ottenere degli sconti? Senza considerare che se li avessi pagati a tempo debito l’IVA sarebbe stata del 20% prima e del 21% dopo (mentre adesso mi tocca pagarli con il 22%), il costo di questi servizi è variato dal 2010 ad oggi?
    Grazie



  35. antonio il 04/03/14 ha scritto:

    sono nel mercato libero con ENI. I servizi di rete superano sempre e di gran lunga quelli di vendita. Mi rispondo sempre che sono tariffe stabilite dall’autorità. Ma se è l’AEEG a stabilirle, in quale sito ufficiale si possono vedere?



  36. Francesco il 24/02/14 ha scritto:

    Sono cliente EDISON dal 1/2/2012, piano EDISON WEB LUCE.

    Ieri ho ricevuto una bolletta di conguaglio sul periodo 2/2012-1/2014 di importo pari a 274 euro (in questi 2 anni non ho mai pagato più di 30 euro a bolletta…).
    Analizzando la bolletta, ho notato che si tratta di un conguaglio effettuato non sui consumi (ho sempre fatto l’auto lettura e quindi in ogni bolletta ritrovo che i consumi fatturati sono praticamente uguali a quelli reali), bensì sugli oneri di rete, che schizzando a importi altissimi…!!!

    A cosa può essere dovuto questo aumento?? Cosa posso fare per verificare la correttezza di questi calcoli?!!??

    Grazie.



  37. cristina il 14/02/14 ha scritto:

    ciao, oggi mi è arrivata una bolletta di enel energia:
    consumo 825 che mi pare già troppo per due persone
    totale servizi di vendita 91,63 euro
    totale servizi di rete 130.38 euro
    totale imposta 18.73 euro
    totale 240,74
    iva 10% 24,07
    totale bolletta 261,81
    mi sembrano eccessivi i costi dei servizi di rete
    grazie per la risposta



  38. Maria Grazia Toppi il 13/02/14 ha scritto:

    Pongo il mio problema,spero che qualcuno mi risponda…
    Mi arrivano bollette sempre più salate l’ultima mi è arrivata di 434,00€ con 1060 kwh di dal 3 dicembre 2013 al 3 febbraio 2014.Nella bolletta ho notato che a fronte dei servizi di vendita pari a €101,00 vengono calcolati i servizi di rete pari a €173,46.Anche se il costo dei servizi di rete aumenta con il maggior consumo rispetto al minimo previsto, il corrispettivo mi sembra fuori luogo.
    Come è possibile che i servizi di rete siano di gran lunga superiori ai consumi???? Inoltre, ho installato a gennaio 2011 un impianto fotovoltaico per il quale corrispondo una rata di 464,00€ circa, ma ancora dinanzi ad una produzione consistente vado ad usufruire al max di 6 KW tutto il resto va in rete e la perdo. Infatti, alla sera vado a prelevare dalla rete, ma quella di gran lunga in più che va in rete non mi è dato recuperarla. Vorrei capire se ho installato un impianto fotovoltaico solo ed esclusivamente a favore dell’ENEL oppure se lo stesso è a mio favore. In attesa di un auspicato riscontro in merito, ringrazio e saluto



  39. Antonino Vento il 28/01/14 ha scritto:

    @ Campoli Franco,
    il prezzo dei servizi di rete è determinato dal garante, il problema e che a molte società non conviene fare un prezzo incluso, ma dire il kw costa tot + servizi di rete +accise ed iva.

    @ Marco Cei
    purtroppo l’unico modo è ridurre i consumi, sui costi di servizi di rete e accise c’è poco da fare.

    @ Samuele,
    non mi risultano agevolazioni per l’energia verde, comunque il gestore può accorpare o modificare i servizi di rete come meglio crede, purchè lo specifichi in contratto. Cioè il gestore deve comunque pagare i servizi di rete, ma potrebbe farteli pagare con scaglioni diversi o addirittura sparmarli su diverse voci (insomma è un costo che comunque dovrai pagare, ad esempio nell’offerta Enel Energia semplice luce il costo del kwh accorpa i servizi di rete).

    @ Massimo
    Più si consuma, più i servizi di rete diventano più cari. Ad esempio oltre i 4440 kw ( quarto scaglione) il costo dei servizi di rete di un kwh è del 20% superiore della quota energia.



  40. Fabio il 28/01/14 ha scritto:

    POssibile che per uno studio professionale da ingegnere per una quota di energia consumata di 15 € x 155 kwh tot in 1 bimestre ci sia 5,8 di Q fissa x vendita al mesex2=11,16 dispacciamento di -0,377/mese x 2, ulteriore dispacciam di 0,87/0,70 (media) a kwh, compom di sperequaz di 0,000270/kwh, e poi x servizi di rete 13,644/cliente/mesex2=27,33, poi quota potenza di 2,51/xkw di pot impegnata/mesex2=5,16, e quota variabile di 0,069/kwh x155=10,52 + le imposte! tot bolletta € 110,30 !! vi pare normale e giusto! quindi su un consumo di energia effettivo di 15 € circa si pagano 100,30 € ? Questo permette a ENEl e tutti gli altri gestori di speculare sulla gente e sul suo lavoro e così possono comprarsi azioni di aziende che chiudono o centrali nucleari all’estero come fa ENEL da sempre! fino agli ultimo anni 90 l’attivo ENEL era di oltre 10.000 miliarsi di lire! e si seppe l’attività di acquisti che faceva all’estero! E l’Autorità sull’Energia che fa? controlla ? che li prende tutti i soldi? ENEL e le altre combriccole come Sorgenia, Eni ecc.?



  41. massimo il 24/01/14 ha scritto:

    faccio una domanda….spero che qualcuno mi illumini…
    Mi arrivano bollette sempre più salate l’ultima mi è arrivata che supera i 400€ con 1399 kwh di novembre dicembre…
    ma ho fatto un controllo giorno per giorno e consumo circa 4-5
    kwh al giono.. facendo conto che sulla bolletta ho visto che sul riepilogo degli importi di consumi i servizi di vendita sono di 169€ e i servizi di rete di quasi 200€ ?
    Come è possibile che i servizi di rete siano superiori dei consumi????



  42. Samuele il 23/01/14 ha scritto:

    Ciao,

    Proprio ieri sono passati degli operatori della BeeTwin
    a propormi un contratto per la fornitura di energia elettrica.
    La fornitura è al 100% energia verde certificata.

    Rispetto i commenti sopro mi hanno detto che la voce “quota variabile” per legge non puo essere eliminata dalla bolletta
    nell’allegato economico c’è questa voce:

    il corrispettivo di gestione della fornitura variabile pari a 0,00999

    io ora con Enel questa tariffa ce l’ho a 0,070400

    facendo i calcoli avrei avuto un risparmio in bolletta intorno a 70 euro

    la rappresentante mi ha detto che questa tariffa è dovuta al fatto che essendo energia verde al 100% le spese sono molto più basse

    Incuriosito sono andato a guardarmi il contratto enel e ho trovato questo:

    Opzione energia verde: l’offerta prevede un “pacchetto verde” ….. ecc.. Il corrispettivo dovuto per il pacchetto verde è pari al prodotto di un prezzo unitario di 0,0030 euro al Kwh, fisso ed invariabile per il periodo di applicabilità di cui sopra.

    e qui mi sorgono i dubbi perché Enel non mi ha proposto questa opzione??

    1) loro fanno i loro interessi e guadagnano di più senza energia verde

    2) il prezzo va aggiunto a quello della quota variabile e quindi mi aumenterebbe il costo

    Venutomi questo dubbio mi sono chiesto non è che con BeeTwin alla fine pagherò una quota variabile simile a quella dell’enel + il corrispettivo per l’energia verde??



  43. Marco Cei il 17/12/13 ha scritto:

    Ho contattato proprio ora il servizio clienti enel per avere delucidazioni su cosa fossero questi servizi di rete. Ho un contratto per uso diverso da abitazione con 6 kw/h di potenza e l’ultima bolletta ricevuta mi ha lasciato perplesso… 98,26 euro di vendita e 129,75 di servizi di rete….qualcuno potrebbe consigliarmi un modo per poter ridurre queste spese o devo arrendermi e tornare ad utilizzare le candele???!!!! Grazie



  44. campoli franco il 12/12/13 ha scritto:

    possibile che non abbiamo nessun garante che ci tuteli da questa truffa,dei servizi di rete.non si può pagare €59 di energia,€82 di servizi di rete,totale€179.stò a diventà matto ogni volta che mi si recapita la blooetta enel.ripeto è una truffa ,e il mio rammarico è l’impotenza di no poter fare niente.



  45. Aldo Passaquindici il 11/12/13 ha scritto:

    tanto ora che abbiamo scritto non ne frega a nessuno….



Commenta questo post