Internet 4G LTE e 4G plus: quali le differenze?

Di Valerio Guiggi
Ottimizzare il consumo dati mobile

Da qualche annetto le compagnie telefoniche hanno iniziato a proporre la connessione internet su linea mobile di nuova generazione 4G LTE e 4G plus. Passare alle reti di nuova generazione oggi è più che possibile in quanto sono stati superati molti dei limiti presenti un paio di anni fa (ad esempio gli smartphone che non supportano il 4G), però purtroppo c’è un po’ di confusione tra le definizioni: in questo articolo vedremo quali sono le limitazioni, le differenze e il significato delle voci relative al 4G LTE e 4G plus.

Internet 4G, 4G Plus, LTE: le differenze

Tra le tante possibilità che si possono trovare nelle offerte degli operatori di telefonia mobile, ce ne sono alcune le cui differenze possono essere difficili da comprendere; per questo spieghiamo in breve il significato di queste parole, per capire quali sono le differenze in termini di velocità con i vari operatori, in base alle possibilità proposte.

  • 4G: Sta ad indicare le reti internet mobile di quarta generazione, ed è una tecnologia che supera le reti mobile di terza generazione. La velocità passa dai 42 Mbps precedenti (nominali) ai 225 Mbps attuali, per cui un grande salto in termini di velocità di connessione.
  • 4G Plus: si tratta sempre di una rete 4G, che però sfrutta frequenze diverse per raggiungere una velocità maggiore, che arriva a 300 Mbps. In pratica le linee telefoniche, in Italia, viaggiano su quattro frequenze diverse (800, 1600, 2000, 2600 Mhz). Per avere il 4G Plus è necessario che sia lo smartphone, sia l’operatore (il ripetitore telefonico), siano compatibili con quelle da 800, 1600 e 2600 Mhz. Se queste condizioni sono rispettate, il telefono prenderà dati da più frequenze, e offrirà una velocità di navigazione maggiore. In basso vedremo le possibilità offerte dai singoli operatori in questo senso.
  • LTE: allo stato attuale delle cose, LTE e 4G sono sinonimi. LTE significa Long Term Evolution, e sta ad indicare sempre la tecnologia migliore, non ha vere e proprie definizioni: quando c’era il 3G, esisteva il 3G LTE, perché ai tempi era la tecnologia migliore. Quando esisterà il 5G, avremo il 5G LTE. Allo stato attuale, 4G ed LTE sono sinonimi, mentre per indicare il 4G Plus si parla anche di LTE Advanced, per distinguere. Per cui, in linea di massima, ad oggi un’offerta 4G e un’offerta LTE offrono le stesse cose.

Internet 4G LTE: i limiti

I limiti del 4G lte, presenti ancora oggi, sono fondamentalmente di due tipi: ci sono quelli locali e quelli tecnologici relativi al dispositivo e alla SIM.

I limiti locali

Per quanto riguarda i limiti locali, che sono quelli che dipendono dal luogo in cui ci troviamo, semplicemente la copertura non è attiva dappertutto, perché devono essere eseguite modifiche ai ripetitori. Per cui prima di fare una tariffa compatibile con il 4G bisogna assicurarci che nella zona in cui viviamo o lavoriamo ci sia copertura di rete, e possiamo farlo nei negozi degli operatori telefonici.

Non solo: bisogna capire di quale operatore c’è la coeprtura. Ci sono zone coperte, ad esempio, dal 4G Tim ma non dal 4G Vodafone. Chiaramente bisogna stipulare il contratto con l’operatore che copre la nostra zona e non con gli altri.

Limiti legati al device

Per quanto riguarda i limiti del dispositivo, questo deve essere compatibile con le reti LTE (che sarebbero le 4G). Ci vogliono delle antenne speciali, per cui i vecchi dispositivi non le supportano, e non si possono aggiornare: se il vostro smartphone non è compatibile, ci vuole un nuovo telefono. Leggete le specifiche techiche per sapere se ci sia compatibilità con le reti LTE e, qualora non ci fosse, c’è ben poco da fare. Il nostro telefono non è compatibile con questa tecnologia.

Da notare che, come abbiamo detto prima, per supportare il 4G Plus il telefono deve avere almeno compatibilità con le reti mobili alle frequenze di 800, 1600 e 2600 Mhz (restano fuori i 2000 Mhz); per sapere se il vostro telefono è compatibile basta guardare le specifiche tecniche, considerando però che la maggior parte degli smartphone, ormai, sono compatibili; attenzione solo se comprate su internet degli smartphone cinesi, perché in Cina le frequenze sono diverse e questa possibilità potrebbe essere preclusa proprio a causa dello smartphone, e non dell’operatore.

Limiti legati alla sim

Anche le SIM devono essere abilitate a poter ricevere il 4G: se la nostra scheda non lo supporta dobbiamo necessariamente comprarne una nuova, che può essere acquistata, trasferendo il nostro numero telefonico, presso i negozi degli operatori telefonici.

Quale offerta internet 4G scegliere?

Fatta chiarezza su differenze e limiti della rete veloce 4G, puoi passare a valutare le soluzioni proposte da ogni operatore. Bisogna dire tutti gli operatori principali (TIM, Vodafone, Wind, Tre, ..ecc) propongono offerte con internet 4G sia per nuovi clienti sia per clienti già acquisiti che vogliono passare a questa tecnologia: come fare a trovare l’offerta giusta?
Nella sezione internet mobile troverai le recensioni delle varie tariffe mentre cliccando sul bottone qui sotto potrai confrontare i prezzi.

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email per ricevere aggiornamenti, approfondimenti e novità sull'argomento!

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata