Come ottenere il bonus elettrico 2015?

Di Antonino Vento

E’ stato rinnovato anche per il 2015 il bonus elettrico: agevolazione sulla spesa di energia elettrica rivolta a famiglie economicamente disagiate, numerose e con malati gravi che debbano usare macchine elettromedicali.
Per il 2015 sono previste agevolazioni simili a quelle previste nel 2013, infatti l’importo bonus è stato aumentato di solo 1€ per ogni categoria.

A chi è destinato il bonus elettrico 2015?

Il bonus è richiedibile solo per l’abitazione di residenza, con contratto domestico di 3 kW per i nuclei fino a 4 persone e potenza massima di 4,5 kW per i nuclei familiari con più di 4 persone. Nessuna limitazione di potenza per le famiglie con malati gravi che debbano usare macchine elettromedicali.

Come cambiare tariffa luce e gas senza brutte sorprese?



Scopri le migliori offerte di Amazon.it >>

Quali i requisiti per poter usufruire del bonus?

Per poter richiedere il bonus elettrico deve essere verificata una delle seguenti condizioni:

  • nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a € 7.500,00;
  • nucleo familiare con più di 3 figli a carico e ISEE non superiore a € 20.000,00;
  • nucleo familiare con malato grave che debba usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita.

Quale l’importo del bonus elettrico 2015?

Il bonus sull’energia elettrica 2013 è paria a:

  • € 71,00 per nucleo familiare fino a 2 persone;
  • € 90,00 per nucleo familiare di 3 o 4 persone;
  • € 153,00 per nucleo familiare con più di 4 persone;
  • per le famiglie con malati il valore del bonus varia da € 173,00 euro a € 623 euro, in funzione del numero di apparecchiature e dalle ore di utilizzo giornaliere. Sul portale SGATE (gestito dall’Anci) è possibile calcolare il valore di detto bonus inserendo alcuni parametri.

Come richiedere il bonus sull’energia elettrica?

Per richiedere il bonus sul consumo di energia elettrica, gli aventi diritto, devono compilare l’apposita modulistica e consegnarla al proprio Comune di residenza o presso i centri di assistenza fiscale (CAF) abilitati ad espletare tali pratiche. Successivamente sarà possibile controllare online, attraverso apposito portale, lo status della pratica stessa.

Il bonus per disagio economico ha validità 12 mesi, decorsi i quali bisogna presentare domanda di rinnovo qualora continuino ad esistere i requisiti di accesso. Invece, il bonus per disagio fisico non deve essere rinnovato e resta applicato fino a quando è necessario l’utilizzo di apparecchiature elettriche.



Scopri le migliori offerte di Amazon.it >>

Visitando il portale gestito dall’ANCI, Bonus Energia, potrai scaricare l’apposita modulistica e ricevere ulteriori informazioni in merito.

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email, per ricevere gratis aggiornamenti e l'esclusiva guida "Come cambiare fornitore luce e gas senza avere sorprese?"! (condizioni del servizio)

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata