Cos’è il GSE?

Di Antonino Vento

Quando si parla di incentivi alle fonti rinnovabili si sente parlare spesso di GSE: ma cos’è il GSE?
Quale ruolo ha nel panorama energetico italiano?
La sigla GSE è l’acronimo di Gestore dei Servizi Energetici ed è una società che ha come socio unico il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ed ha come mission la promozione dello sviluppo sostenibile e l’utilizzo razionale dell’energia.

Quali funzioni espleta il GSE?

Il GSE assolve a queste funzioni principali:

  • incentivazione della produzione di energia da fonti rinnovabili;
  • ritiro dell’energia prodotta da alcuni produttori e la successiva collocazione nella borsa dell’energia elettrica (GME);
  • supporto alle pubbliche amministrazioni per l’attuazione delle politiche energetiche;
  • attività di informazione e formazione rivolta agli operatori del settore e ai cittadini per diffondere la cultura dell’uso dell’energia sostenibile.

Il GSE è l’interlocutore unico relativamente in merito a:

  • incentivazione degli impianti fotovoltaici in “Conto Energia”;
  • ritiro dedicato e scambio sul posto dell’energia prodotta da alcune tipologia di impianti;
  • incentivazione in conto termico, cioè il programma di incentivazione di riduzione di fabbisogno di energia termica dell’edificio;
  • emissione di certificati verdi e bianchi.

Il portale del GSE

Attraverso il portale del GSE è possibile inoltrare le domande per la richiesta degli incentivi e reperire le modalità per l’ottenimento degli stessi. Lo stesso si presenza con una grafica semplice ed intuitiva. Nella sezione contatti è possibile entrare in contatto con gli operatori del GSE, mentre dalla sezione utenti è possibile accedere al proprio account in modo da poter gestire le convenzioni di incentivazione o stipulare le domande di convenzione.

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email per ricevere aggiornamenti, approfondimenti e novita' sull'argomento!

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata