Incentivi al fotovoltaico per il 2018

Di Antonino Vento

Fino a qualche anno fa erano presenti dei veri e propri incentivi statali, (il famoso conto energia), nel 2018 il fotovoltaico domestico (con o senza accumulo) viene incentivato con la detrazione fiscali del 50% della spesa sostenuta. Ma come funzionano le detrazioni? Conviene ancor oggi investire nel fotovoltaico?

Le detrazioni fiscali per il fotovoltaico e i sistemi di accumulo

In passato venivano restituiti dei soldi già da qualche mese dopo che l’impianto fotovoltaico era entrato in esercizio (cioè già connesso alla rete elettrica nazionale), oggi non vediamo accreditarci nulla subito, ma i soldi vengono scalati dalle nostre tasse per i 10 anni successivi all’installazione dell’impianto, quindi inizieremo a percepire il contributo dalla dichiarazione dei redditi che faremo nel 2019 (annp d’installazione 2018). Queste detrazioni fiscali fanno parte della Legge di Stabilità 2018 e valgono per le installazioni effettuate entro 31 Dicembre 2018.

Le detrazioni fiscali fanno parte dei “lavori di ristrutturazione edilizia ed efficientamento energetico”, per cui si possono ottenere insieme a quelle per la ristrutturazione di un immobile oppure anche da sole, solo per l’installazione dei pannelli fotovoltaici sulla casa.

Chi può accedere alle detrazioni fiscali?

Ci sono una serie di figure che possono accedere alle detrazioni, che sono le seguenti:

  • Il proprietario dell’immobile sul quale vengono realizzati gli impianti;
  • Il titolare di un diritto di godimento sull’immobile (usufrutto, uso, abitazione);
  • Gli inquilini o i comodatari dell’immobile (chiaramente dipende dal contratto);
  • I soci di cooperative e delle società semplici;
  • Gli imprenditori individuali, solo per gli immobili non strumentali.

Restano esclusi dal bonus, invece, gli impianti di potenza superiore a 20 kW, gli impianti di cui l’energia prodotta viene rivenduta e soprattutto le aziende, per cui il bonus in generale è previsto solo per i privati (salvo le eccezioni indicate sopra).

Ma conviene realmente installare un impianto fotovoltaico nel 2018?

In questi anni, la costante diminuzione del costo degli impianti fotovoltaici e la maggiore efficienza degli stessi ha fatto propendere molti privati e molte aziende verso il voler installare un impianto fotovoltaico sui propri immobili, per autoprodurre l’energia elettrica necessaria al proprio fabbisogno annuale.

Abbiamo fatto una simulazione è la risposta è affermativa a patto di soddisfare alcuni requisiti (vedi la simulazione), che sintetizzati sono: giusto dimensionamento dell’impianto in funzione del proprio fabbisogno energetico e corretta installazione dell’impianto (cioè bisogna affidarsi ad un installatore qualificato).

Concludo quest’articolo lasciandoti nel box qui sotto.

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata