Internet lento: cosa fare se la connessione è ok?

Di Valerio Guiggi
Connessione internet lenta

Internet lento è una delle più grandi piaghe che chi usa la rete per lavoro, o per svago, si è trovato almeno una volta ad affrontare. E’ un problema non da poco, e alcune volte non si riesce a risolvere; anzi, chiamando gli operatori telefonici ci dicono che “per loro è tutto a posto“, e noi continuiamo con la nostra connessione-tartaruga.

Di solito ci si prende con l’operatore, fino addirittura a cambiare contratto, ma senza considerare che il problema della connessione lenta potrebbe non dipendere solamente da chi ci fornisce la linea adsl o fibra che sia. Anzi, ci possono essere moltissime altre cause, imputabili tanto all’apparecchio che decodifica il segnale, quindi il modem/router, quanto ai cavi o addirittura ai dispositivi finali come computer, smartphone o tablet dai quali utilizziamo internet.

In questo articolo cercheremo di scoprire quali possono essere le cause e di trovare le possibili soluzioni: vediamo i vari casi che si possono presentare.

Internet è lento da qualunque dispositivo

Internet lento
Nel caso in cui, da qualunque dispositivo vi connettiate, la linea internet è lenta, significa che c’è qualche problema di comunicazione tra il nostro modem e il dispositivo dal quale stiamo navigando.

Non sappiamo precisamente quale sia la causa, però, per cui bisogna prendere in considerazione i diversi casi. La prima cosa da fare è eseguire uno speed test, con servizi come quelli che vi abbiamo descritto nel nostro articolo sulla velocità internet: a questo punto si può verificare se ci siano differenze di velocità per i vari dispositivi connessi, sia tramite cavo Ethernet che tramite cavo Wi-Fi.

Nel caso in cui non notassimo alcuna differenza tra i dispositivi (fermo restando che per l’operatore va tutto bene, ovviamente) il problema è imputabile al modem, e può essere di due tipi:

  • Il modem è vecchio, e non riesce a supportare la velocità della fibra ottica di oggi. In questo caso la carenza è hardware, del modem, che va sostituito con uno compatibile con la velocità internet che abbiamo.
  • Il modem non funziona, ed ha problemi di velocità nella trasmissione del segnale. In questo caso le cose sono più complesse, ma la soluzione in generale migliore è quella di provare un altro modem, se lo abbiamo, o se qualcuno può prestarcelo. In alternativa possiamo anche acquistarne uno nuovo direttamente, perché se abbiamo fatto il test da diversi dispositivi e riescono a navigare, abbiamo chiamato l’operatore e per lui non ci sono problemi, è chiaro che il problema sta in mezzo.

Internet veloce da computer ma lento da mobile

Uno dei casi più frequenti di lentezza internet a connessione che funziona è questa: il computer, collegato con il cavo, va bene, mentre il Wi-Fi va lento o non va.

Se la connessione Wi-Fi non va affatto

Se non va, il problema potrebbe essere del modem, perché magari si è rotta la componente che crea le onde Wi-Fi, e in questo caso non funziona per nulla (nemmeno spegnendo il modem, o attivando/disattivando la connessione); il modem deve essere portato necessariamente in assistenza.

Il problema, però, potrebbe riguardare anche le antenne, che in certi casi si possono smontare, pulire e montare di nuovo (e potrebbe evitare di sostituire il modem) o ancora ci potrebbero essere delle interferenze. Quest’ultima è una possibilità comunque molto rara, ma pensiamoci se abbiamo altri dispositivi Wi-Fi, magari appartenenti a una rete diversa.

Se la connessione va lenta

Se la connessione dal computer va, ma da mobile va lenta, le cause potrebbero essere due.

  • La prima è il dispositivo mobile. Se questo è vecchio, ci sta che non riesca a raggiungere la velocità che l’ADSL propone; nel mio caso avevo un iPad 1 (2010) e internet Fibra: la velocità su iPad rimaneva quella dell’ADSL, perché il dispositivo non può supportare velocità maggiori. Per risolvere, in casi come questo, bisogna cambiare il dispositivo mobile.
  • Se il device è di ultima generazione, il problema potrebbe essere il WMM, o Wi-Fi Multimedia. È un’opzione attiva sui router per dare priorità ad alcuni dispositivi rispetto ad altri, nella connessione (in questo caso il computer, che va); dobbiamo entrare nel pannello di controllo del router (http://192.168.1.1, o in alternativa 192.168.0.1, o 192.168.1.254, può cambiare in base alla marca del router, bisogna guardare le istruzioni) e cercare la voce WMM, disattivandola. In questo modo computer e dispositivi mobile divideranno la connessione, che si equilibrerà senza che uno prevalga sull’altro.

Internet funziona bene via Wi-Fi ma è lento da Ethernet

A volte, anche se è più raro, si presenta anche questo problema, che dipende dal router o dal cavo.

Il problema del cavo può essere sia il cavo stesso (potrebbe essere necessario sostituirlo), sia la porta Ethernet (potrebbe essere rotta una sola porta) sia il router nella sua totalità, che potrebbe essere rotto nella parte che collega il cavo, mentre la parte Wi-Fi potrebbe funzionare ancora.

Se i casi fossero questi, comunque, sarebbe necessario cambiare il cavo oppure il router.

A volte succede invece che il problema sia il computer, relativamente alla connessione; o è troppo vecchio, e la sua scheda di rete non supporta velocità troppo alte (cosa rara, comunque) oppure ci sono dei DNS che rallentano la navigazione.

In questo caso, bisogna agire dalle Impostazioni Connessioni di Rete (su Windows, Pannello di Controllo, Opzioni Rete e Internet, quindi cliccando con il tasto destro sull’icona della connessione selezionare Proprietà; nella finestra che si apre, selezionate nuovamente Proprietà, e troverete la voce apposita), cerchiamo i valori DNS e sostituiamoli con:

  • 8.8.8.8, per i DNS primari;
  • 8.8.4.4, per i DNS secondari.

I DNS sono i sistemi che interpretano i dati in arrivo da internet, e variano da dispositivo a dispositivo: questi che vedete sopra sono quelli di Google, che sono al momento i DNS più veloci, e dovrebbero velocizzare la connessione.

Alternativa ulteriore è quella che ci sia sul computer qualcosa che scarica i dati continuamente: l’antivirus, in questo caso, è la cosa migliore da utilizzare per capire se per caso siamo stati infettati, e se ci sono programmi non autorizzati. I malware, se ci sono, potrebbero essere la causa della lentezza del nostro computer, anche se di solito non raccolgono così tanti dati da rallentare la connessione; ma non si sa mai.

Ovviamente, anche cambiare browser e usarne uno senza estensioni può essere utile per velocizzare la connessione, per cui fareste bene a tenere in considerazione questo aspetto.

Se nessuna di queste soluzioni funziona

Se nessuna di queste soluzioni funziona, forse è il caso di controllare se l’operatore telefonico non stesse dicendo che “va tutto bene” e invece tutto bene non andava…

Per fortuna, l’AGCOM (l’Autorità Garante per le Comunicazioni) ha messo a disposizione un sistema di nome Ne.Me.Sys, test dal valore legale che consente di verificare la velocità internet effettiva e nel caso la colpa della lentezza fosse dell’operatore di rescindere dal contratto senza penali: ne abbiamo parlato in modo approfondito nell’articolo “Internet lento: come rescindere dal contratto se è colpa dell’operatore“.

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email per ricevere aggiornamenti, approfondimenti e novità sull'argomento!

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata