Lettura e autolettura del contatore luce: quali le differenze? Quali i diritti?

Di Antonino Vento
il contatore elettrico

Hai sentito parlare di lettura del contatore e di autolettura del contatore: è la stessa cosa o ci sono delle differenze sostanziali?
Chi deve farsi carico della lettura del contatore? Con quale periodicità deve essere fatta la lettura?
Cosa posso fare per far valere i miei diritti di consumatore in caso di consumi stimati non rilevati realmente?

Lettura rilevata, consumi stimati e autolettura

Il consumo riportato in bolletta è rilevato, quindi reale, in presenza della dicitura lettura rilevata, in questo caso la rilevazione dei dati di consumo sul contatore ad una data x è stata effettuata direttamente dall’impresa di distribuzione locale dell’energia elettrica (anche tramite telelettura).

Come cambiare tariffa luce e gas senza brutte sorprese?

Se invece non è stato possibile effettuare una rilevazione dei consumi, in bolletta troveremo la dicitura consumi stimati.

Quando invece tale rilevazione viene effettuata dal cliente finale e comunicata al fornitore dell’energia elettrica, prende il nome di Autolettura.

Quindi in poche parole la stessa azione (rilevare i consumi energetici sul contatore ad una data x) assume un nome diverso se viene effettuata dal gestore di rete o dal cliente finale.

Lettura del contatore: quali i diritti dei consumatori?

Come accennato, la lettura viene effettuata dal gestore di rete, che a sua volta la comunica al fornitore di energia elettrica nei casi in cui sia un soggetto diverso, con la seguente tempistica:

A) Contatore abilitato alla telelettura (informazione contenuta in bolletta): la lettura deve essere effettuata ogni mese, con conseguenti consumi in bolletta reali;

B) Contatore non abilitato alla telelettura: il distributore deve fare almeno un tentativo di lettura annuo, quindi tutte le bollette tranne quelle di conguaglio avranno consumi stimati.

Come comportarsi se quanto previsto nel punto A non è rispettato?
Fai un reclamo scritto al fornitore; se superati i 40 giorni non si ottiene risposta o non è stato risolto il problema, sporgi ulteriore reclamo allo sportello del consumatore: qui trovi maggiori informazioni http://taglialabolletta.it/come-fare-reclamo-aeegsi/

Cosa fare se ci si trova nella situazione descritta nel punto B?
L’autolettura, per evitare bollette sovrastimate o conguagli economicamente pesanti. Infatti, in questo caso, il fornitore dell’energia elettrica non essendo in possesso dei dati di lettura del contatore , inserisce dei consumi stimati legati ai tuoi consumi precedenti, riservandosi di fare un conguaglio a lettura acquisita.

Come fare l’autolettura del contatore?

Per fare l‘autolettura del contetore devi rilevare e comunicare entro la data presente in bolletta i consumi di energia elettrica.

Se hai ancora un contatore elettrico di vecchia generazione devi comunicare il numero segnalato omettendo l’eventuale cifra decimale; se hai un contatore elettronico non abilitato alla telegestione, devi entrare nella voce del menù e annotare le voci A1,A2,A3 della sezione periodo corrente (vedi la guida “La lettura del contatore elettronico monofase” o “La lettura del contatore elettronico trifase“).

Come inviare l’autolettura del contatore?

Ogni fornitore di energia elettrica (Enel distribuzione, Enel Energia, ACEA Energia, A2A, ecc.) ha un numero telefonico o un canale web per dedicato per la trasmissione delle autoletture; visionando l’articolo “Come inviare l’autolettura del contatore a Enel, Eni e altri operatori” troverai in dettaglio i dati di contatto operatore per operatore.

Confronto tariffe elettriche >>

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email, per ricevere gratis aggiornamenti e l'esclusiva guida "Come cambiare fornitore luce e gas senza avere sorprese?"! (condizioni del servizio)

29 commenti su “Lettura e autolettura del contatore luce: quali le differenze? Quali i diritti?”

  1. interessante articolo
    A)” Contatore abilitato alla telelettura (informazione contenuta in bolletta): la lettura deve essere effettuata ogni mese, con conseguenti consumi in bolletta reali;”

    Da questo punto si deduce che le letture debbano essere reali.
    Io continuo a ricevere letture stimate nonostante i miei solleciti e le mie ulteriori autoletture oltre a quelle fornite da Enel.
    Come posso ottenere letture sempre reali e non stimate?

    Grazie per l’ attenzione

    1. Purtroppo spesso i fornitori si giustificano dicendo che il distributore locale non invia le letture in tempo: ha fatto reclamo scritto? Poichè in caso di reclamo scritto superati 40b giorni senza risposta o risoluzione del problema, ci si può rivolgere all’autority per un ulteriore reclamo. Trova maggiori informazioni qui: http://taglialabolletta.it/come-fare-reclamo-aeegsi/

  2. Salve sono Vincenzo e sono passato a ENI link luce e ricevuto la prima bolletta del contratto a dicembre.
    Perché nonostante l’autolettura al 30/11 questa non mi è stata accettata e la bolletta è stata stimata in base allo storico dei consumi?

      1. si, in pratica mi è stato detto che sulla prima bolletta del contratto applicano una stima dei consumi in base allo storico consumi. Dalla prossima dovrebbero accettare la mia lettura.
        Ora però ho un altro problema, vedendo le vecchie bollette noto che le fasce A1 e A2 del contatore segnano sempre con gli stessi numeri da circa due mesi. Invece la fascia A3 continua ad andare avanti regolarmente. Che si fa in questi casi?

          1. Fino a poco tempo fa avevo Enel servizio elettrico quindi la bioraria. Adesso ho cambiato con eni ma il problema rimane. Ho chiesto una verifica del contatore vediamo che succede

  3. buongiorno,
    abito nella nuova casa da gennaio 2016, ad aprile ho cambiato fornitore di energia elettrica che non combacia con il distributore locale.
    nella casa è presente un contatore con telelettura.
    mi arrivano alternate bollette bassissime con consumi stimati e poi bollette altissime con lettura effettiva e conguaglio.
    la lettura automatica non dovrebbe avvenire ogni mese e quindi io avere sempre bollette con consumi effettivi?
    ho chiamato il call center e mi hanno detto che se la lettura non arriva in tempo da parte del distributore locale per la fatturazione loro fanno una stima.
    può essere vero?
    non posso obbligarli a effettuare letture con periodicità regolare?

    1. Purtroppo no, per norma devono fare almeno una lettura l’anno visto che il contatore non è telegestito. Se il suo gestore ha attivo il servizio di autolettura potrebbe risolvere inviando lei stesso i dati.

  4. Salve sono Pasquale vorrei porre un quesito: sono mancato dalla mia abitazione dal primo marzo 2015 e ad aprile 2016 mi sono accorto che il display del contatore ENEL era spento e quindi non potevo prendere l’autolettura ho fatto subito la segnalazione all’EDISON e il 16 Maggio è stato sostituito il contatore. Il il 7 Settembre è arrivata una lettera di ricostruzione dei consumi indirizzata all’edison e subito dopo un bolletta di euro 87 di consumo annuo.

    1. In caso di malfunzionamento del contatore è lecito che il fornitore ricostruisca i consumi, ovviamente non avendo informazioni utili per poter valutarle non so dirle se la cifra di 87 euro è corretta.

  5. Buona sera vi scrivo per porle una domanda..abbiamo da poco cambiato casa ed in questa nuova il consumo di corrente è notevolmente aumentato, pur avendo elettrodomestici nuovi (3a) e tutte luci al led. Iniziando a monitorare il consumo di kilowatt abbiamo visto che abbiamo nella terza fascia una consumo maggiore che in prima (cosa strana visto che la terza fascia è quella notturna e gli elettrodomestici accesi sono gli stessi dei quelli della mattina) anzi per di più di mattina di solito facciamo anche le lavatrici. Sapete dirmi se è normale questa cosa?

  6. Salve, approfitto della sua gentilezza e conoscenza, quando acea riporta “lettura rilevata” fornisce un valore incontestabile? Purtroppo il contatore da loro installato non è quasi più leggibile, posso vedere soltato i dati A+ e non corrispondono a quelli riportati in bolletta. Dietro mio reclamo per “lettura stimata” nonostante la presenza di un contatore telegestito (che non hanno ancora sostituito, hanno pensato bene di emettere un conguaglio dal primo giorno, fino a maggio del 2015 (quasi 4 anni), sostituendo le letture stimate, con delle ipotetiche “rilevate”, adducendo la scusa di non aver rispettato le cadenze di fatturazione. So, che sono letture farlocche, perchè non corrispondono a quelle che avevo segnato all’epoca. Probabilmente, a maggio 2015, hanno finalmente usato la telegestione e visto un divario enorme, che hanno tentato di sistemare in qualche modo. Ora però, da quasi un anno non riesco più a leggere il contatore e non so se mi stanno truffando. Torno alla domanda iniziale, le letture da centrale, si possono contestare? Esiste un modo per rilevare dal contatore a quanto effettivamente siamo arrivati, o i dati sono persi? Grazie, mi perdoni la lungaggine.

    1. Sicuramente tutto è contestabile, il problema e che lei non legge il display quindi dovrebbe chiedere la sostituzione del contatore.

  7. Ciao Antonino..abito nella stessa casa da 4 anni..ho una media di 60euro a bolletta (DA 4ANNI)..alla penultima bolletta ho strizzato il naso perchè era arrivata a 90E e oggi “sono disperato” perchè ho ricevuto una bolletta da 170E. Non ho cambiato o aggiunto elettrodomestici (sono proprio questi??) ..cosa mi consigli di fare per capire da dove nasce il problema??
    potrebbe essere anche un problema del contatore elettronico??perchè l’Enel lo esclude a priori..io no!

    1. Tenuto conto che il prezzo dell’energia è in ribasso, a parità di consumi non è possibile questo aumento, quindi se in queste bollette non ci sono voci di conguaglio siamo in presenza o di furto o di contatore guasto. Quindi prima di chiedere una verifica al distributore (il costo è a tuo carico se il misuratore funziona correttamente) controlla bolletta e linea elettrica principale del tuo impianto.

  8. Mi sono trasferita nel mese di ottobre in un’altra casa. Ho fatto la voltura della bolletta Acea per l’energia dal vecchio intestatario a me. Dall’inizio di ottobre però il contatore è spento, non dà segni di vita (si tratta di un contatore di quelli nuovi monofase). Ho il diritto all’autolettura. Come devo muovermi? Fare una richiesta per un controllo tecnico?

    1. Sicuramente bisogna capire cosa sta succedendo chiamando ACEA, anche perchè se il contatore non funziona i consumi saranno stimati o nulli? Non solo, se non funziona non puoi fare l’autolettura non potendo leggere i consumi sul contatore.

  9. salve L’ AIM di vicenza non permette di effettuare l’autolettura del contatore per l’energia elettrica e cosi facendo mi ritrovo sempre bollette molto care.Come posso fare e a chi mi devo rivolgere per poter eseguire la mia autolettura prevista grazie

    1. Se il contatore è abilitato alla telelettura (cioè la lettura viene rilevata via rete, mese per mese) il servizio di autolettura non ha senso, in caso contrario (consumi non rilevati, ma stimati) ti consiglio di rivolgerti allo sportello del consumatore di energia, chiamando il numero 800 166 654.

    1. @ Alessio,
      non saprei, l’unico modo è provare a contattare il call center del tuo fornitore.

  10. buona sera
    volevo sapere,visto che hai miei genitori e arrivata una bolletta di conguaglio,che parte da dicembre 2007 fino a agosto 2013.visto che questa bolletta e molto alta e risulta che abbiamo fatto l’autolettura e il giorno dopo risulta anche le lettura stimata sulla bolletta, e corretto questo?

  11. In questi giorni gira su Facebook un bolletta Enel dove dice di verificare nella parte sinista dove c’è la scritta DATI FORNITURA se compare la dicitura Numero di presa:1553508702186, perchè in questo caso l?Enel ci sta truffando sulla fattura il 30% in più.
    Gentilmente, vorrei se possibile dei ragguagli in merito alla questione con risposta sulla mia email.
    La ringrazio anticipatamete.

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata