Luce +2,9% e Gas – 2,7% dal 1° Aprile 2017

Di Valerio Guiggi
Bolletta luce e gas

Come ogni tre mesi, è stato pubblicato il documento dell’Autorità Garante per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema idrico (AEEGSI) che ci informa degli aumenti e delle diminuzioni dei costi di energia elettrica e gas metanoche vedremo nei prossimi tre mesi, che vanno da Aprile a Giugno.

Nello specifico, troveremo in bolletta aumenti per la luce e al contempo diminuzioni per il gas, che all’incirca si equivalgono almeno come percentuale: di seguito vedremo nel dettaglio quali sono i motivi di queste variazioni dei prezzi e che cifra dobbiamo aspettarci di pagare nei prossimi mesi.

Come cambiare tariffa luce e gas senza brutte sorprese?

Le variazioni sulla bolletta dell’energia elettrica

Iniziamo con la bolletta dell’energia elettrica, che vedrà un aumento di prezzo del 2,9%, dopo un leggero aumento che avevamo avuto nello scorso trimestre. Con questo aumento, andremo a pagare circa 3,7 euro in più nel corso dell’anno, perché nel 2016 abbiamo visto anche dei cali interessanti, per cui non dobbiamo preoccuparci troppo di questo rialzo.

In ogni caso, il prezzo dell’Energia è aumentato principalmente per due motivi:

  • C’è stata un’ondata di freddo eccezionale (in particolare al Sud Italia, come ricorderete, nei primi mesi dell’anno) che ha richiesto all’Acquirente Unico di acquistare dall’estero più energia elettrica di quella preventivata; questo richiede adesso un aumento dei costi della materia prima in bolletta, per il recupero delle spese;
  • La Francia, da cui noi acquistiamo molta energia elettrica prodotta dalle centrali nucleari, ha dismesso una serie di centrali, producendo di fatto meno energia. In questo modo il prezzo totale è aumentato, con aumenti che si rispecchiano sul prezzo delle nostre bollette.

Tuttavia, l’Autorità fa sapere che secondo le stime è previsto un ribasso del costo dell’elettricità nel secondo semestre dell’anno che dovrebbe portare, nel mese di Giugno, ad un ribasso del prezzo totale dell’energia elettrica nelle nostre bollette.

La spesa per la materia energia, così come indicata dall’Autorità, dovrebbe avere un costo medio di 7,40 centesimi di euro per kWh, su cui si può risparmiare con i singoli operatori dell’energia elettrica.

Le variazioni sulla bolletta del gas metano domestico

Il prezzo del metano domestico, che aveva comportato un aumento di oltre il 5% della bolletta del gas per il trimestre appena concluso, avrà invece un calo di prezzo del 2,7%, che in parte ci ripaga degli aumenti che vedremo nelle bollette in arrivo a breve.

Il motivo principale è che l’inverno è passato, e con esso la maggior parte delle necessità in termini di gas naturale da parte delle famiglie, ma non solo. Tra le altre cose che hanno contribuito all’abbassamento del prezzo dell’Smc (standard metro cubo) troviamo:

  • Il sistema della rinegoziazione dei contratti pluriennali con i fornitori di gas, che è iniziato nel 2012 e si è finalmente concluso; di fatto, i fornitori vengono pagati meno rispetto a prima, e questo si traduce in un risparmio per il consumatore finale;
  • Il trasporto del gas ha un costo minore, anche per merito degli interventi (che avevano portato al precedente aumento) nella manutenzione dei sistemi di trasporto del nostro paese.

Con questi ribassi, ci sarà un risparmio consistente sulla bolletta confrontandola con la bolletta dello stesso periodo dell’anno precedente: si risparmieranno ben 47 euro all’anno, nella famiglia media.

Il costo stimato dall’Autorità per la spesa per la materia gas naturale sarà di 24,9 centesimi al SMC, e anche in questo caso si può cercare di risparmiare qualcosa considerando i prezzi vantaggiosi proposti dagli altri operatori del gas del mercato libero.

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email, per ricevere gratis aggiornamenti e l'esclusiva guida "Come cambiare fornitore luce e gas senza avere sorprese?"! (condizioni del servizio)

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata