Luce: è meglio la tariffa bioraria o monoraria?

Di Antonino Vento
costo della bolletta elettrica

Gli utenti domestici in regime di maggior tutela pagano l’energia elettrica con tariffa bioraria ad esclusione degli utenti con contatore non telegestibile. Con l’obbligo della bioraria il legislatore si pone l’obiettivo di favorire l’utilizzo efficiente dell’energia elettrica, associato a bollette economicamente più leggere per gli utenti che consumano nelle ore di minor costo (ore serali, sabato e festivi).

Ma chi risparmia con la tariffa bioraria?

Un utente in regime di maggior tutela che consuma il 33% di energia elettrica in fascia F1 (feriali 09:00-17:00) paga lo stesso importo indipendentemente che la tariffa applicata sia bioraria o monoraria; quindi risparmia chi consuma meno del 33% in F1 e paga di più chi consuma più del 33% in F1.

Come cambiare tariffa luce e gas senza brutte sorprese?

Ma quanto si risparmia oggi, in maggior tutela, con la tariffa bioraria?

Oggi, a seguito degli aumenti del costo dell’energia elettrica nelle ore notturne, purtroppo il risparmio si è fortemente ridimensionato: per darti un ordine di grandezza in tabella ti riporto il risparmio della bioraria rispetto la monoraria per un utente con consumo di 3.300 kwh annui con contratto 3 kw residente.

% Fascia 1 bioraria monoraria Diff. Diff. %
50 € 692,00 € 685,00 + € 7,00 + 1%
40 € 688,00 € 685,00 + € 3,00 + 0,4%
33 € 685,00 € 685,00 0 0
20 € 681,00 € 685,00 – € 4,00 – 0,6%
10 € 677,00 € 685,00 – € 18,00 – 2,6%

Dalla tabella si evince che con i prezzi in vigore oggi la fatica di spostare tutti i consumi di energia elettrica nelle ore notturne porta pochi benefici economici, comunque farlo alla fine comporterà, seppur piccolo, un vantaggio economico.

E nel mercato libero bioraria o monoraria?

Tutto dipende dalla strategia commerciale dell’operatore, cioè il punto di pareggio bioraria/monoraria varia da operatore a operatore; analizzando le offerte luce dei principali operatore il punto di pareggio varia tra il 30 e il 35% di consumi in fascia F1. In tabella ti riporto alcuni esempi per fissare meglio il concetto.

Operatore Piano tariffario F1% di pareggio
Edison Sconto facile 50% vedi
Enel energia E-light 34% vedi
ENI Link luce 50% vedi
Illumia Smart Web 28% vedi

Queste percentuali possono cambiare a seguito della strategia commerciale dell’operatore.

Quindi in conclusione tariffa bioraria o monoraria?

Per gli utenti in regime di maggior tutela la tariffa bioraria porta vantaggi economici in bolletta per consumi in fascia F1 inferiori al 33% del totale, nel mercato libero tutto dipende dall’operatore ma comunque la percentuale di consumi in F1 per la quale si ha il pareggio tra bolletta bioraria e monoraria oscilla tra il 30 ed il 50%.

Qual’è la tariffa di energia elettrica più economica?

Per scoprire la tariffa di energia elettrica perfetta per te, indipendentemente che si tratti di bioraria o monoraria, clicca sul bottone sottostante.

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email, per ricevere gratis aggiornamenti e l'esclusiva guida "Come cambiare fornitore luce e gas senza avere sorprese?"! (condizioni del servizio)

26 commenti su “Luce: è meglio la tariffa bioraria o monoraria?”

  1. Salve a chi dovrei rivolgermi per cambiare la tariffa enel in bioraria a monoraria? Ci saranno costi aggiuntivi per il cambiamento? Grazie per ka risposta

    1. Se parliamo di Enel Servizio Elettrico (maggior tutela) ciò non è possibile in quanto la bioraria è l’unica opzione (hanno la monoraria solo ai clienti con contatore no telegestito). Se invece è cliente di Enel energia può chiamare il numero verde 800 900 860.

  2. salve, volevo sapere tempistiche e costi per poter passare da un contratto enel con tariffa bioraria ad uno con tariffa monoraria.
    grazie mille, saluti!

    1. Se parliamo di mercato regolato ciò non è possibile in quanto la bioraria è l’unica opzione (hanno la monoraria solo ai clienti con contatore no telegestito). Se invece è Enel Enegia (quindi mercato libero) possono non esserci, tutto dipende dalle condizioni contrattuali che ha. I tempi penso siano irrisori in quanto non si tratta di cambio gestore.

  3. Sto provando di cambiare il contratto bioraria a monoraiaa non riesco come mi devo comportarmi sembra chi risponde al centralino perdono tempo perché loro non hanno interesse a cambiarmelo

    1. Prova a fare una richiesta scritta, in modo da poter effettuare successivamente ricorso all’autority.

  4. in casa mia ho 2 contatori uno da 4,5 e uno da 6 kw fascie bioraria vorrei trasformarli in uno trifase, monooraria. A che spesa vado incontro sia per la trasformazione che per il consumo annuo? potete aiutarmi a capire qualcosa? Grazie.

    1. Non so dirti le spese del cambio contatore, per la bolletta tutto dipende dal livello di consumi, in quanto potrebbero far scattare scaglioni nuovi.

  5. Buonasera sig. Antonio,
    Volevo chiederle un informazione in quanto mi sto informando per andare a stipulare un contratto di fornitura di sola energia elettrica (il gas non mi serve perche ho un piano ad induzione).
    Lavorando tutto il giorno prevedo di utilizzare la maggior parte dell energia la sera.
    Quale compagnia mi offre una buona offerta? Meglio il mercato liberoo il mercato a maggior tutela?
    La ringrazio in anticipo

    1. @ Federico
      in libero mercato l’energia costa meno se si trova l’offerta giusta. Se non ha problemi a gestire tutto online e a pagare con addebito sul conto queste categorie di offerte sono le migliori. In merito alla migliore offerta le consiglio di usare il nostro comparatore raggiungibile all’indirizzo http://tariffe.taglialabolletta.it/energia-elettrica/ . Con lo stesso potrà simulare l’importo della sua bolletta inserendo la stima dei suoi consumi e la ripartizione tra giorno e notte. se poi vorrà dallo stesso potrà richiedere una consulenza telefonica senza impegno o sottoscrivere online il contratto di fornitura.

  6. Io ho preferito la bioraria (fornitore edison) dato che vivo con il mio compagno e siamo entrambi fuori tutto il giorno per lavoro. Conviene di più, stando in casa prevalentemente di sera.

  7. Buongiorno sig.Antonio volevo chiederle un informazione.
    Io sono cliente Eni da 11mesi. Le bollette arrivano da 3 mesi a questa parte ogni mese e non ogni 2. Stiamo parlando di una paersona che è a casa 3/4 giorni a settimana dalle 18:30 in poi…. Il mese scorso la bolletta è stata di 200€ questo mese 386.C’è il conguaglio e mi sta bene ma sulla bolletta il costo della fornitura è di 0,11 ma nelle voci sottostanti passa da 0,05 a 0,19. Da contratto ho la monoraria.
    Non riesco a capire il perché.
    Se da contratto ho la monoraria la tariffa non può cambiare deve restare quella 24/24.
    Oltretutto trovo operatori poco affabili e non essendo milionaria rischiano parole molte pesanti.
    Le prime bollette arrivavano bimestrali da 85€. Conguaglio o no mi sembra che ci sia qualcosa di molto strano.

    La ringrazio anticipatamente e le porgo Distinti Saluti. Giorgia

    1. @ Giorgia,
      attenzione a non confondere la quota energia con le restanti voci del costo del kwh. Purtroppo quando vendono i contratti non specificano questo, quindi ti troverai delle quote fisse e delle quote variabili con i consumi.

  8. Buona sera Antonio, oggi mi hanno chiamata dall’ Enel facendomi una proposta che le riporto qui di seguito:
    -Tariffa monoraria a 39 cent, con uno sconto del 50% (per sempre) se non supero i 450 kw quello che è in più non viene scontato del 50%.
    I miei consumi in fascia F1 è del 35%; i consumi annuo riportati in bolletta è kWh 2474.

    Inoltre mi hanno parlato di un BONUS punti omaggio da scalare in bolletta richiedendolo al n. verde.

    Mi può gentilmente dare un suo parere? Grazie e buona serata

  9. Salve. Nel 2011 ho firmato un contratto con ENI energia elettrica scegliendo la bioraria.
    Scopro, a distanza di quasi 3 anni, che mi hanno applicato la monoraria perchè il mio contatore è del tipo vecchio (solo opzione monoraria).
    ENI non ha mai effettuato un controllo sul contatore, da quando ho aderito alla loro offerta ed io non ero a conoscenza della differenza di contatore.
    Inoltre ho pagato sempre cifre bimestrali abbastanza contenute. Ma dando la lettura il 4.6.2012 e poi solo il 7.2.2014, mi hanno fatto un conguaglio di 647 euro. L’energia stimata è sempre stata in linea con le mie letture.
    Per cui non capisco questo conguaglio stratosferico.
    Potreste darmi un consiglio per favore?

    1. @ Carla,
      controllare i consumi totali fatturati (somma di tute le bollette d’acconto) con quelli presunti della bolletta di acconto. Se i dati non sono corretti fai reclamo scritto (no al call center, via fax o per email)allegando copia delle fatture pagate ed evidenziando gli errori. Se ottieni risposta positiva non devi fare più nulla, in caso contrario fai ricorso allo sportello del consumatore. Qui di seguito ti inserisco dei link ad articoli di approfondimento http://taglialabolletta.it/come-fare-reclamo-aeegsi/ http://taglialabolletta.it/controversie-sulla-fornitura-luce-e-gas-ce-lo-sportello-del-consumatore/

  10. Dovete sapere che la Sorgenia manda dei giovani sottopagati a far contratti facendo raccontare la storiella del risparmio ma omettendo alcune cose importantissime che sono scritte sul contratto come ad esempio il fatto che la lettura del contatore è a carico della ditta distributrice la quale se non comunica il consumo alla Sorgenia, questa farà una STIMA dello stesso (ho parlato di lettura STIMATA e non di lettura reale!)e la stima ovviamente verrà fatta per eccesso e quando vi troverete con una bolletta di 2 mila e passa euro e vi diranno che però andrete a credito per i prossimi 4 anni ditemi se non c’è da tirargli dietro il telefono!! DA STARE ALLA LARGA…

  11. Io ho deciso di passare a Sorgenia con l’offerta tivoglioweb monoraria perché spesso tengo gli elettrodomestici accesi nelle ore notturne. Ho potuto farlo direttamente sul sito, dove si può scegliere tra diverse offerte e per richiedere il contratto basta compilare un modulo con i propri dati. È comodo e veloce, per me che non ho mai tempo, perfetto!

  12. Basta fare i conti della serva per capire che la bioraria non e’ conveniente Io consumo nella fascia alta il doppio di quella bassa. Potete capire come ci vado solo a rimettere. Domani parlo coll’E.N.I. voglio vedere se posso tornare a quella oraria.

  13. Certo che è una bella fregatura, c’è voluto tempo per cercare di spostare i consumi dopo le 19:00 o nei weekend per risparmiare e ora tutto crolla! Dovremmo consumare di notte: siamo sicuri che poi quando consumiamo energia di notte tutto cambierà? Boo … non si capisce più nulla … mi sa che si vogliono arricchire sulle nostre spalle.

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata