Migliori termostati on-off

Di Valerio Guiggi
termostato ambiente finder

In questa pagina andiamo a parlare dei termostati on-off per la nostra casa. Si tratta dei termostati più semplici in assoluto , che hanno semplicemente una rotella per impostare la temperatura desiderata: se si scende sotto quella temperatura la caldaia si accende, altrimenti si spegne.

Vedremo qui di seguito 10 termostati differenti tra loro, ma accomunati dall’avere solamente le caratteristiche di base, niente di più; non sono termostati wi-fi, non sono né smart, né cronotermostati, ma sono pensati per chi vuole la semplicità nella gestione della propria casa, e sono adatti anche alle persone anziane poco abituate alle innovazioni tecnologiche.

Termostato Honeywell

termostato ambiente honeywellIl primo termostato di cui vi parliamo è un termostato on-off che si caratterizza soprattutto per il prezzo davvero basso, molto conveniente.

Non ci sono funzioni accessorie di alcun tipo, naturalmente, solo una rotella che permette di impostare la temperatura che accende la caldaia quando si va sotto a quella impostata, la spegne quando si supera; per chi cerca un prodotto di base, però, è una delle scelte migliori.

Termostato bianco Perry

termostato ambiente perryIl secondo prodotto è un termostato bianco molto simile al primo, solo leggermente più costoso che permette, però, di impostare sempre la temperatura in modo manuale.

E’ presente il tasto per accenderlo e spegnerlo del tutto (in estate) ed è presente una spia luminosa che indica quando la caldaia è accesa, per vederlo a colpo d’occhio.

Termostato da incasso Perry

termostato ambiente on off perry incassoQuesto termostato è assolutamente simile agli altri, ma si tratta di un termostato da incasso, che non sporge dalla parete a differenza dei precedenti.

Per questo motivo ha un contorno chiaro che lo armonizza con il resto dell’ambiente, mentre il comando è a rotella, classico. E’ presente una spia che consente di vedere se la caldaia è accesa o spenta.

Termostato Perry alimentato a 230V

termostato on off perry 230VAltro termostato on-off simile al precedente, e molto basilare nelle funzioni (si può accendere e spegnere oltre a controllare la temperatura) è questo prodotto.

La differenza principale con la maggior parte degli altri termostati è che non va a pile, ma con la corrente, per cui è necessario collegarlo al cavo elettrico, se presente, nel vano in cui si trova il termostato. Rimuove così il problema delle pile che si scaricano.

Termostato ambiente Geca 230V

termostato ambiente gecaMolto simile al precedente anche se più piccolo e meno costoso, si tratta di un altro termostato on-off che si collega alla parete ma che viene alimentato con la corrente elettrica, e non con le pile.

Per il resto le funzioni sono anche in questo caso basilari, c’è solo un interruttore per accensione e spegnimento e una spia che permette di sapere se la caldaia è accesa o spenta.

Termostato Finder serie 1T

termostato ambiente finderQuesto termostato si caratterizza soprattutto per il suo design alternativo, diverso dagli altri e più bello da vedere, anche se le funzioni di base sono le stesse.

E’ presente anche in questo caso la rotella per la termoregolazione, quindi una spia per sapere se la caldaia è accesa e, nella parte bassa, l’interruttore per accenderlo e spegnerlo.

Termostato Fantini Cosmi C16

termostato on off fantini cosmiIl termostato Fantini Cosmi è anch’esso molto semplice, ed ha a disposizione solo la rotella della temperatura e una spia di segnalazione; è alimentato con le pile.

Si tratta di un prodotto semplicissimo, forse dal design un po’ ingombrante ma comunque particolarmente economico. Esiste anche una versione senza spia che costa ancora meno.

Termostato Langir

termostato on off langir 230VE’ il termostato più economico tra tutti quelli che vi proponiamo, nonché il più semplice in assoluto.

E’ molto piccolo, ha la rotella e la spia di segnalazione, ma non l’interruttore, per cui se lo vogliamo disattivare bisogna necessariamente rimuovere le pile.

Un po’ macchinoso forse, ma per chi vuol spendere poco è il prodotto perfetto.

Termostato Ambiente meccanico Yoso

termostato meccanico yosoAnche in questo caso abbiamo un termostato dal design design base, quindi siamo comunque davanti ad un dispositivo simile agli altri.

La la temperatura è regolabile per un range che va da 10 a 30 in gradi centigradi e funziona con alimentazione di rete a 230V. Non è presente il led per sapere se la caldaia è accesa.

Termostato Thalos con Display

termostato on-off digitale thalosQuesto termostato, a differenza dei precedenti, ha un display molto grande che consente di vedere subito la temperatura, ma nonostante questo non è programmabile, è un normale termostato on-off.

L’unica differenza con gli altri è che la temperatura si alza dal display e non dalla rotellina, per cui il costo è nel totale un po’ più alto.

Quale termostato scegliere?

I termostati che abbiamo visto hanno caratteristiche così simili tra loro, essendo tutti prodotti di base, che la scelta a nostro avviso dovrebbe ricadere sul prezzo o, al massimo, sul design, scegliendo quello che piace di più.

Unico consiglio, valutare l’alimentazione (nessuna, pile o corrente) in base alla vostra abitazione, che è l’unico parametro che conta, ma a parte questo la scelta di uno o dell’altro prodotto è praticamente irrilevante.

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email per ricevere aggiornamenti, approfondimenti e novita' sull'argomento!

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata