Luce e gas: nel 2018 arriverà l’offerta PLACET

Di Valerio Guiggi
Autorità per l'energia elettrica, il gas ed il sistema idrico

Dall’inizio del 2018, per merito di una delibera dell’Autorità Garante per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico, per tutti gli operatori del mercato libero luce e gas diventerà obbligatorio inserire, tra le proprie offerte, anche l’offerta PLACET, un’offerta uguale per tutti gli operatori che permetterà di valutare meglio quale di loro sia più conveniente rispetto agli altri.

La notizia, che potrebbe sembrare di poco conto, in realtà nonè molto importante, perché fornisce a tutti i consumatori uno strumento per capire quali operatori siano realmente convenienti e quali invece non lo sono.

Come cambiare tariffa luce e gas senza brutte sorprese?

Cos’è l’offerta PLACET e come funziona?

Facciamo un esempio per rendere chiaro il tutto. Nel panorama di adesso dei vari fornitori di energia elettrica, ogni produttore mette a disposizione, oltre all’energia, anche altre agevolazioni, ad esempio (i prezzi sono inventati, ovviamente, per far capire il sistema):

  • Con l’operatore A si paga 10 euro al kWh e si ha uno sconto di 10 euro sulle prime tre bollette;
  • Con l’operatore B si pagano 15 euro al kWh ma se si sta più di un anno con quell’operatore si pagano 5 euro al kWh;
  • Con l’operatore C si pagano 30 euro al kWh ma si ha in omaggio un iPhone 10 dopo sei mesi di fornitura.

I costi sono volutamente inventati, ma alla domanda “quale dei tre operatori è più conveniente?” la risposta non è semplice, perché le variabili da considerare sono troppe. E non è semplice specialmente per l’utente medio, che ha ancora più difficoltà ad evidenziare l’offerta più vantaggiosa: è qui che arriva l’offerta PLACET.

Questa offerta, infatti, costringe gli operatori ad usare tutti le stesse condizioni, stabilite dall’autorità, senza poter proporre premi, agevolazioni, sconti o altro tipo di vantaggio. L’unica cosa che può variare tra gli operatori è il prezzo dell’energia.

Questo significa che, negli esempi precedenti, i tre operatori dovranno affiancare alle offerte sopra descritte anche l’offerta PLACET, nella stessa forma, per esempio:

  • L’operatore A propone l’offerta PLACET a 10 euro al kWh;
  • L’operatore B propone l’offerta PLACET a 12 euro al kWh;
  • L’operatore C propone l’offerta PLACET a 15 euro al kWh.

Visto che nell’offerta PLACET non si possono mettere sconti e agevolazioni, l’unica differenza tra i tre operatori rimarrà il prezzo: in questo modo, essendo le offerte tutte uguali chiunque può capire, guardando l’offerta PLACET, quale dei tre è il più conveniente, in questo caso l’operatore A.

L’offerta PLACET diventerà obbligatoria dall’inizio del prossimo anno, ed è un passo ulteriore verso la scomparsa, ancora non definita, dei regimi di Maggior Tutela perché consente di comprendere meglio ai cittadini il vantaggio di scegliere un operatore piuttosto che un altro.

E se volessi risparmiare subito?

Qui di seguito trovi le migliori offerte, in condizioni di consumo standard, rispettivamente per energia elettrica e gas metano..

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email, per ricevere gratis aggiornamenti e l'esclusiva guida "Come cambiare fornitore luce e gas senza avere sorprese?"! (condizioni del servizio)

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata