Confronto Offerte Luce Edison Casa

Di Valerio Guiggi
Edison Energia

In questo articolo andremo a fare un confronto tra le tariffe di energia elettrica Edison dedicate agli utenti domestici residenti e non. Quindi, in poche parole, potrai capire se le offerte Edison Casa possono esserti utili a farti ridurre l’importo della bolletta luce e in caso affermativo potrai scegliere il piano tariffario più conveniente per il tuo stile dei consumi.

Edison World Luce

Edison World Luce è una tariffa pensata per gli utenti che consumano molta energia elettrica e che possono beneficiare del prezzo dell’energia non stabilito da Edison, ma definito dal mercato all’ingrosso come PUN, o Prezzo Unico Nazionale (perché in Italia c’è un solo acquirente unico dell’energia elettrica, che è lo stato, da cui i singoli operatori luce acquistano).

Come cambiare tariffa luce e gas senza brutte sorprese?

Il prezzo all’ingrosso è circa di un 30% più basso rispetto al prezzo che di solito i gestori fanno al dettaglio, ed è liberamente consultabile sul sito del Gestore Mercato Elettrico. Il prezzo proposto da Edison è la media del PUN del mese precedente (ricordiamo che il PUN varia giorno per giorno), suddivisa per le tre fasce (F1, F2 ed F3) nel caso scegliessimo l’offerta multioraria, unico generale nel caso scegliessimo l’offerta monoraria. Questo significa che il prezzo dell’energia varia mese per mese, non è fisso.

A questo va aggiunto un contributo mensile di 4,90 euro al mese, che fa la differenza e può rendere conveniente o meno questa tariffa. Facciamo un esempio con una tariffa monoraria (perché è più semplice) e vediamo la differenza.

Se il mese scorso ho consumato 200 kWh, con un prezzo fisso di 0,06 €/kWh, avrò pagato per la quota dell’energia elettrica 12 euro, per una bolletta totale (considerando che il prezzo della luce è il 40% del totale) di 30 euro. Con Edison World Luce, al prezzo PUN, avrei pagato 0,04 €/kWh, per cui 8 euro, a cui però vanno aggiunti 5 euro di contributo fisso: totale 13 euro, per una bolletta totale di 33 euro. In questo caso, Edison World Luce non conviene.

Se, però, avessi consumato 400 kWh, avrei pagato 24 euro (offerta “normale”) contro 16+5, ovvero 21 euro di Edison World Luce: in questo caso l’offerta sarebbe stata conveniente.

In generale, quindi, più si consuma più Edison World Luce è conveniente rispetto alle altre tariffe, per cui è indicata per chi ha consumi particolarmente elevati.

Alla tariffa poi si possono aggiungere vari plus, tipo la certificazione per l’energia verde, o il servizio di assistenza elettrica in caso di guasti, che si pagano mensilmente sulla bolletta ma sono aggiuntivi, ed esulano da quello che è il costo dell’energia elettrica in sé.

Edison Best

Edison Best è la tariffa che mette a disposizione il miglior prezzo di Edison, e avverte se l’operatore propone tariffe più convenienti in modo che si possa cambiare.

L’offerta è disponibile sia in forma Monoraria che in forma Bioraria, il prezzo della componente energia è bloccato per 12 mesi dalla stipula del contratto.

La tariffa è conveniente, anche se meno rispetto alle offerte di altri operatori, ma comunque in qualche modo “tampona” Edison World Luce che abbiamo visto prima: se lì, infatti, a trarre beneficio è chi consuma molta energia elettrica, in questo caso trae beneficio chi di energia ne consuma poca, perché il prezzo è effettivamente vantaggioso rispetto alle altre offerte, specialmente per chi sceglie la variante bioraria e consuma energia soprattutto durante la notte, e non durante il giorno (vedi qui sotto la simulazione per un utente tipo con consumo di 2700 kWh annui con consumi prevalenti in fascia F23).

Ogni mese si viene avvertiti, via mail, della presenza di offerte migliori e nel caso si può passare alla nuova; c’è da dire che questo servizio non è granché, per due motivi:

  • Le offerte Edison più convenienti sono solo per i nuovi clienti, spesso sono precluse a chi è già cliente (come succede per la telefonia, insomma);
  • Vengono ovviamente prese in considerazione solo le offerte Edison.

Insomma, la tariffa è utile solo nell’ottica di risparmiare sul prezzo dell’energia a causa dei prezzi convenienti, non per questo servizio aggiuntivo; una cosa che, però, possiamo fare è aspettare l’arrivo della mail, considerare (comunque) l’offerta Edison e poi utilizzare il comparatore di offerte di TagliaLaBolletta per capire quanto effettivamente sia conveniente l’offerta proposta: chissà che non possa capitare qualche occasione, e comunque abbiamo sempre l’occasione di cambiare.

Edison Luce Prezzo Fisso

Questa offerta, disponibile nelle due varianti monoraria e bioraria, fa leva sul fatto che il prezzo della componente energia è bloccato per due anni, anziché per uno, però il costo di partenza è più alto di quello del mercato tutelato. Quindi sottoscrivere quest’offerta può essere vantaggioso solo se si scommette su un forte rialzo a breve sul costo dell’energia (prima pagherò di più, poi andrò a pareggio, poi guadagnerò).

Edison Base Luce

Altra tariffa assolutamente sconveniente e sconsigliata, fatta anzi forse per creare un po’ di confusione. Viene definita come la tariffa che “recepisce senza deroghe tutte le disposizioni in tema di fatturazione previste della Delibera 463/2016/R/com e s.m.i..“.

Ora, basta controllare che cos’è quella delibera per scoprire che con il prezzo dell’energia c’entra il giusto: è una delibera che intensifica la lettura dei contatori, così da evitare il più possibile le stime e far pagare sempre i consumi reali.

Le stime sono un problema nel gas e nell’acqua (chi ha ricevuto 300 euro di bolletta, e la successiva da 0 euro, capisce che cosa significa) ma nella luce ci possono essere “errori” di 5, 10 euro all’incirca, mai cifre esorbitanti, per cui la questione delle stime conta poco, nella luce. Edison però fa pagare, e anche cara, l’intensificazione delle letture, con questi prezzi:

  • 0,071 €/kWh per la variante monoraria, a qualsiasi ora del giorno;
  • 0,084 e 0,064 €/kWh per la variante bioraria, rispettivamente nella F1 (giorno) e nelle F2 ed F3 (notte e festivi).

Visto che le stime comunque vengono poi confrontate con i consumi reali, se io pago sulla bolletta precedente 10 euro in più, ne pagherò 10 in meno sulla successiva, per cui di per sé non perdo nulla. E’ per questo motivo che accettare questa offerta è ingiustificato, tanto più che il prezzo è bloccato solamente per un anno.

Conclusione

Analizzate tutte le quattro offerte Edison proposte, vediamo come il sunto sia piuttosto semplice: le prime due sono da prendere in considerazione se si vuole un risparmio immediato.

Tra queste, in linea di massima, chi consuma molto, diciamo più di 300/400 kWh/mese, dovrebbe considerare la prima Edison World Luce, che alla lunga porta a dei buoni risparmi; chi, invece, consuma poco, meno di quella quantità, dovrebbe preferire Edison Best, che è anche l’offerta migliore nel rapporto tra costo e blocco del prezzo.

Se, poi, le offerte Edison non vi convincono fino in fondo, potete valutare anche le altre possibilità visitando la sezione confronto tariffe luce casa, che conte le recensioni delle offerte messe a disposizione dagli altri operatori.

Se sei interessato anche alle offerte di gas metano potrai trovare il confronto delle tariffe Edison Casa in un articolo apposito (clicca qui per leggerlo).

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email, per ricevere gratis aggiornamenti e l'esclusiva guida "Come cambiare fornitore luce e gas senza avere sorprese?"! (condizioni del servizio)

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata