Philips Hue: un nuovo modo di gestire la luce

Di Valerio Guiggi
hue-logo

La luce. Gran parte della nostra vita dipende da lei. Gli organi di senso che utilizziamo maggiormente sono gli occhi, che funzionano proprio perché colpiti dalla luce. Senza di essa, la nostra vita non sarebbe la stessa. E intendendo la luce come energia luminosa (insomma, non come corrente elettrica) nessuno, in casa, ne fa a meno. Quando non c’erano le lampadine c’erano le candele. Mentre oggi le lampadine hanno una funzione in più. Una funzione spettacolare. Si chiama Philips Hue.

Cos’è Philips Hue?

Philips Hue non è un insieme di lampadine LED, ma è un vero e proprio sistema che le gestisce: in pratica, sono normali lampadine LED che si collegano all’impianto elettrico della casa, ma hanno integrato un modulo Wi-Fi con cui si connettono alla rete di casa. In questo modo, con un accessorio detto Bridge Hue, si può controllare il colore delle lampadine e la loro luminosità.



Scopri le migliori offerte di Amazon.it >>

Creare degli scenari di luce con l’APP dedicata

Alla rete Wi-Fi, a sua volta, sarà collegato il nostro smartphone su cui scaricheremo un’app che consenta di cambiare la luminosità alle lampadine: potremo ottenere la classica luce bianca se dobbiamo leggere o studiare, ma anche avere una luce soffusa per i momenti di relax, o ancora una luce azzurra se vogliamo avere una tonalità diversa dal solito, o rossa se organizziamo una serata romantica.

Non solo: le lampadine si possono controllare, come colore e luminosità, da sole o tutte insieme, e se scegliamo la prima soluzione potremo scegliere una foto (un tramonto, ad esempio) e le lampadine, di colore diverso, ne ricreeranno le tonalità, offrendoci in casa l’impressione che il sole stia tramontando.

Scenario sistema philips Hue


Scopri le migliori offerte di Amazon.it >>

Philips Hue è utile?

A livello di risparmio energetico, sicuramente le lampadine sono di qualità. Sono lampadine al LED, che consentono quindi di avere un basso consumo, e le variazioni di colore non provocano un consumo energetico tale da non giustificare l’acquisto.

E poi è bello, bello bello, perché obiettivamente permette di dare alla nostra casa un aspetto diverso ogni giorno, anche più volte al giorno: vi è mai capitato che la luce saltasse e avete dovuto usare le “vecchie candele”? La casa non aveva un aspetto differente? Immaginate che cosa possono fare tante lampadine di colori diversi.

Quanto costa installare il sistema Hue?

Più pesante è invece il discorso del prezzo, perche Hue è un sistema interessante, si, ma costoso. Per prima cosa bisogna acquistare uno starter kit, che contiene il Bridge Hue e tre lampadine. Questo ha un costo che rasenta le 200 euro, quindi non è proprio economico (vedi offerte qui sotto).


Inoltre avere poche lampadine non porta particolari vantaggi, perché un sistema del genere deve essere integrato, se non in tutta la casa, quantomeno nella stanza principale, in sala, e tre lampadine possono essere poche per avere un effetto “spettacolare”: il problema è che ogni lampadina costa circa 60 euro, per cui la spesa per avere un impianto completo non è irrisoria, anzi.



Scopri le migliori offerte di Amazon.it >>

In ogni caso, se siete interessati questo sistema, invece di acquistarlo per proprio conto si può avere anche con le offerte LED di Enel Energia, oltre che con le offerte che potete vedere cliccando sul bottone sottostante.

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email, per ricevere gratis aggiornamenti e l'esclusiva guida "Come cambiare fornitore luce e gas senza avere sorprese?"! (condizioni del servizio)

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata