Quanto costa fare un contratto luce in subentro o voltura?

Di Antonino Vento
confronto tariffe energia elettrica

Ma quanto costa un nuovo contratto di fornitura di energia elettrica? Potendo scegliere, è economicamente conveniente fare il Subentro o la Voltura?

Cominciamo a chiarire il concetto di Subentro e Voltura: quando si deve stipulare un contratto luce per un appartamento o stabile già allacciato alla rete, si ricade nel caso di Subentro se il precedente intestatario ha chiesto la cessazione della fornitura; mentre si parla di Voltura se la fornitura di elettricità è ancora attiva, quindi il fornitore non interromperà la stessa, ma cambierà solo i dati del titolare del contratto.

I costi di Subentro e Voltura in regime di maggior tutela

I costi di Subentro e Voltura nel mercato di maggior tutela, sono fissati dall’Autorità per l’energia elettrica ed il gas, che nel caso non si richieda aumento di potenza contrattuale, sono pari a:
– € 27,52 per oneri amministrativi;
– € 23,00 contributo fisso;
– € 14,62 imposta di bollo.
Quindi in maggior tutela il costo di Subentro e Voltura è pari a € 65,14, oltre l’eventuale deposito cauzionale a discrezione del fornitore di elettricità.

Qualora, contestualmente al Subentro o alla Voltura, si richieda aumento di potenza contrattuale, il costo di cui sopra verrà aumentato di un ulteriore corrispettivo proporzionale alla nuova potenza richiesta ( per approfondimenti si rimanda alla sezione “Quanto costa ….“).

I costi di Subentro e Voltura nel mercato libero

Nel mercato libero, il costo del contributo fisso è determinato a discrezione del venditore, quindi per avere con certezza il costo finale di un Subentro o Voltura, bisogna interfacciarsi con il fornitore stesso. Per un eventuale richiesta di aumento potenza, valgono gli stessi discorsi fatti per il regime di maggior tutela.

In tabella si riportano i costi per Subentro o Voltura, dei principali operatori a diffusione nazionali.

Operatore Subentro Voltura
EDISON € 50,52 € 50,52
ENI € 80,00 € 80,00
ENEL ENERGIA € 27,52 € 27,52

I dati riportati sono stati forniti dall’operatore del servizio vendita del venditore.

Conclusioni

Un nuovo contratto in Subentro o in Voltura ha lo stesso costo; costo che è fissato dall’Autorità per l’energia elettrica ed il gas se si acquista energia elettrica in maggior tutela e a discrezione del fornitore se si acquista elettricità sul mercato libero.
Il vantaggio di effettuare la Voltura, quando possibile, è avere l’immediatezza della fornitura.

Confronta le migliori offerte luce >>

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Lascia il tuo indirizzo email qui!
cliccando su invia accetti i termini e le condizioni sulla privacy


93 commenti su “Quanto costa fare un contratto luce in subentro o voltura?”

  1. Antonino Vento il 04/12/14 ha scritto:
  2. Ylenia il 28/11/14 ha scritto:

    Buonasera,sono entrata in un appartamento ma non riesco a trovare il gestore del gas in quanto il vecchio inquilino è irreperibile.come mi devo comportare??



  3. Angeli il 13/10/14 ha scritto:

    enel ritiene di lavorare nel mercato di maggior tutela ma poi devi pagare 87 euro e spiccioli per cambiare il nome dell’intestatario della bolletta che viene fatto in 1 minuto per via telamatica da un operatore.



  4. elisa il 16/08/14 ha scritto:

    ho letto ora il commento del 4/8 dove ho trovato la risposta. Grazie comunque!



  5. elisa il 16/08/14 ha scritto:

    buonasera, sono titolare di un contratto enel luce e cambiando casa vorrei mantenere lo stesso fornitore ma l’inquilino ha un contratto ENI Qualcuno mi sa indicare i passaggi giusti da effettuare? Vi ringrazio anticipatamente.



  6. Antonino Vento il 04/08/14 ha scritto:

    @ Erika,
    devi fare voltura con ENI e poi chiedere il passaggio ad Enel Energia (contattando quest’ultima), a mio avviso non è necessario aspettare la prima bolletta, tanto il vecchio gestore può rivalersi con il coefficiente CMOR.



  7. Erika il 29/07/14 ha scritto:

    Buongiorno, vorrei un chiarimento, mi sono trasferita in una nuova abitazione dove le utenze sono gia tutte attive . Il vecchio inquilino aveva il contratto presso Eni, mentre io vorrei mantenere il mio con Enel Energia. Ho contattato un callcenter via chat live per sapere se nel mio caso avendo gia le utenze attive dovevo effettuare una voltura o un subentro, lei mi ha risposto che primo dovevo chiudere la vecchia utenza, secondo dovevo fae la voltura tramite eni e solo all’arrivio della prima bolletta con eni avrei potuto ritornare a enel energia . E’ vro che bisogna fare questo giro dell’oca per poter subentrare alle utenze da eni a enel energia?



  8. Antonino Vento il 23/07/14 ha scritto:

    @ Marci
    Se il contratto è da residente sta usufruendo di un beneficio che non gli spetta, quindi si è creata una condizione di irregolarità che si può eliminare solo con la voltura.



  9. Antonino Vento il 23/07/14 ha scritto:

    @ Luca,
    se tutto è telegestito non c’è necessita di consumi presunti, inoltre qualora la telegestione non fosse abilitata puoi inviare l’autolettura.



  10. Luca il 17/07/14 ha scritto:

    Salve. Sono titolare di un contratto ENEL “non residente” su una seconda casa in prov di Salerno. Dati alla mano annualmente pago in media 260 euro. A Ottobre mi trasferisco in quella casa e divento residente. Premetto che svolgo un lavoro di rappresentanza per cui esco alle 7 del mattino e rientro alle 21. Uso la lavatrice una volta alla settimana e i panni me li stira una vicina. Insomma i consumi di corrente saranno davvero minimi. Per assurdo il passaggio da non residente a residente potrebbe danneggiarmi economicamente? Temo che ENEL mi possa addebitare bimestralmente un consumo “presunto” che sicuramente sarà superiore a quello effettivo



  11. Marci il 16/07/14 ha scritto:

    Salve, sono separata da diversi anni, l’utenza enel è a nome del mio ex, che risiede in altro comune e che non ha altro contratto enel..la domanda è: lui può incorrere a delle multe non essendo piu residente..premetto, è una sua paura… le bollette sono regolarmete pagate dalla sottoscritta, nel caso dovremo fare una voltra…ma ne vale la pena sprndere oltre 80 euro?



  12. Peppe il 10/07/14 ha scritto:

    @ Barbara: è la soluzione migliore. Cambia fornitore e sospendi i pagamenti in attesa dei conguagli e storni. In un mese risolvi tutto. Nella scelta, non fare contratti a pacchetto, ma solo a consumo e senza gadget che sono una forma di penali camuffate.



  13. Antonino Vento il 24/06/14 ha scritto:

    @ Barbara,
    dovresti confrontare i dati fatturati con quelli prelevati da te bimestralmente: così avrai l’idea della congruità dei conguagli.



  14. Barbara il 19/06/14 ha scritto:

    Ho un contratto Acea Energia Mercato libero. Nonostante consumi 9w a bimestre circa mi addebitano consumi di 170 w a bolletta, con conseguente prezzo pazzesco. l’ultima volta sono riuscita a fare accettare la mia lettura effettiva a novembre2013 dopo aver fatto un conguaglio che non mi ha affatto convinta, già dalla bolletta successiva hanno addebbitato consumi inventati. Ogni bolletta segnalo i consumi reali al col center e sul sito web ma non li prendono in considerazione, oggi finalmente mi hanno detto di non pagare la bolletta e aspettare la rettfica.Ma non è la prima volta, dopo mi arriva l’ingiunzione di pagare.
    Ora la domanda è: a chi posso rivolgermi per fare una verifica che questi conguagli siano conteggiati correttamente? si tratta di centinaia di € e non vorrei essere ulteriormente turlupinata.
    Ho chiesto se cambiando gestore sarebbero stati costretti a rifare i conteggi, mi hanno risposto che è una idea “Cretina”.



  15. Antonino Vento il 18/06/14 ha scritto:

    @ Rosaria,
    su questo al momento non ho risposta: hai provato a chiedere al numero verde?



  16. Rosaria il 18/06/14 ha scritto:

    Mi domandavo, Enel richiede la voltura anche quando questa avviene tra coniugi in comunione di beni?



  17. Antonino Vento il 16/06/14 ha scritto:

    @ Rosaria,
    si



  18. Rosaria il 16/06/14 ha scritto:

    per esigenze lavorative andrò a viverci temporaneamente da sola lì, per cui risulterò la sola residente. Credo debba per forza fare voltura vero?



  19. Antonino Vento il 16/06/14 ha scritto:

    @ Rosaria,
    se tuo marito risulterà residente li, puoi chiedere il cambio di tipologia di contratto.



  20. Rosaria il 16/06/14 ha scritto:

    Buonasera, avrei bisogno di un consiglio. Ho una seconda casa su cui è attivato a nome di mio marito un contratto “non residente” ENEL. A settembre andrò ad abitarci quindi cambierò la tariffa in “residente”. Ma l’intestatario della fornitura può rimanere mio marito? O (come credo) dobbiamo prima fare la voltura? Enel chiede 87 euro! Fanno pagare tutti così tanto?



  21. Antonino Vento il 03/06/14 ha scritto:

    @ Giuseppina Armando,
    purtroppo devi contattare sorgenia.



  22. Giuseppina Armando il 03/06/14 ha scritto:

    Buongiorno,
    la nonna è deceduta a dicembre ed è titolare del contratto con Sorgenia per la luce; mio figlio ha ed aveva già la residenza con lei, ma siccome vive all’estero non ha fatto la voltura del contratto Sorgenia per la luce,ancora attivo. Ora sta vendendo la casa, rogito il 5 giugno, con procura a me. Come si può fare la voltura del contratto al nuovo acquirente? Ho fatto il n verde di Sorgenia, ma c’è la risposta automatica e questo caso non è previsto.
    Mi indichi per favore anche le modalità, i documenti e i costi per noi.
    Grazie



  23. Antonino Vento il 29/05/14 ha scritto:

    @ Arianna,
    potrebbe esserci una cauzione sui consumi.



  24. ARIANNA il 28/05/14 ha scritto:

    Ho fatto una voltura perchè ho acquistato una casa e Acea(vecchio contratto maggior tutela che ho mantenuto) mi dice che costa 87,00. Mentre sul web leggo che costa 65 c.a. perchè questa differenza?



  25. Antonino Vento il 25/05/14 ha scritto:

    @ ROMOLO,
    No se l’appartamento resta vuoto e questi servizi non ti servono.



  26. ROMOLO il 24/05/14 ha scritto:

    BUONGIORNO,
    IL MIO INQUILINO LASCIA L’APPARTAMNETO E RITENGO CHE PRIMA DI TROVARE UN NUOVO INQUILINO DOVRANNO PASSARE 3-4 MESI.
    MI CONVIENE FARE VOLTURA UTENZE GAS E LUCE???
    grazie cordiali saluti.



  27. VINCENZO il 10/04/14 ha scritto:

    Salve sto per trasferirmi in un condominio,e dovrei fare la voltura luce-gas,ma il precendente inquilino non e rintracciabile e mi chiedono le ultime bollette(luce-gas)
    ammettiamo che li abbia buttati,cosa dovrei fare?…..
    grazie mille…



  28. Antonino Vento il 02/04/14 ha scritto:
  29. ettore il 02/04/14 ha scritto:

    si dice disdire e non disdettare…



  30. Antonino Vento il 24/03/14 ha scritto:

    @ Roberto Livorno,
    prima effettua la voltura e poi fai il passaggio ad altro operatore.



  31. Roberto Livorno il 23/03/14 ha scritto:

    Buongiorno mi trasferirò in un appartamento con tutti i servizi attivi, ma vorrei al tempo stesso cambiare gestore elettricità telefono e gas.
    Cosa devo fare? Voltura con successivo cambio o tutto in una sola soluzione?
    Al momento l’idea è di aderire al mercato tutelato per elettricità e gas (Enel) e Fastweb per LINEA DATI no fonia, ma questi non sono gli attuali fornitori.
    Grazie per la risposta.



  32. Antonino Vento il 07/03/14 ha scritto:

    @ Gaetano
    ad oggi no.



  33. gaetamo il 13/02/14 ha scritto:

    Salve mi trasferisco lascio la casa in affitto per andare a vivere nella mia nuova casa di proprietà, esiste un modo per effettuare un passaggio di voltura senza disdire il contratto enel energia dalla casa che abitero’ ancora per poco alla nuova?



  34. Antonino Vento il 19/12/13 ha scritto:

    @ Paolo,
    se già avevi fatto voltura con esito positivo hai fatto male.
    Il credito finale non puoi incassarlo tu ma l’ex proprietario ed in caso quest’ultimo non riscuota sarà tutto a beneficio di A2A. Se vuoi recuperare ti conviene contattare l’ex proprietario e chiedere il rimborso del pagato.



  35. Paolo il 16/12/13 ha scritto:

    Buonasera, io ho acquistato una casa con contratti A2A sia per luce che per gas, e per i quali ho effettuato le volture.
    Mi sono arrivate le due bollette intestate al vecchio proprietario e le ho pagate per evitare che mi staccassero per morosità (ho fatto male?)
    In più mi è arrivata la chiusura contratto (sempre intestata al vecchio proprietario) per cui lui risulta avere un credito.
    Con la voltura questo credito passa al mio contratto o è nominale?
    Grazie mille



  36. Antonino Vento il 11/12/13 ha scritto:

    @ Patrizia, @ Antonio
    posso consigliarvi di chiamare lo sportello del consumatore al numero verde 800 166 654. Loro dovranno indicarvi cosa fare (se ottenete risposte vaghe insistete o ritelefonate)

    @Giovanna
    si conviene fare il subentro con Enel servizio elettrico e poi cambiare operatore.



  37. Giovanna il 10/12/13 ha scritto:

    Salve a tutti, ho acquistato casa e devo provvedere al subentro del contratto luce in quanto il precedente proprietario aveva disdetto il contratto. Siccome a breve iniziano i lavori di ristrutturazione vorrei sapere qual è il metodo più rapido per attivare la fornitura, mi pare di capire che con il mercato libero i tempi si allunghino, conviene che senta ENEL servizio elettrico, e poi in caso cambio? Grazie dell’aiuto



  38. Antonio il 03/12/13 ha scritto:

    Ciao
    A Tutti Sono Una Raggazza che entrata da poco ,in una casa d’affito con regolare contratto ,d’affito ,ci sono già,un mese cn regolare contratto ,di affito ,fin qui tutto a posto , fin quando non fatto richiestà,per allacio alla società edison per una nuova linea di energia elettrica, dopo mie tentavi amichevoli di allacio per una nuova linea ,e giaà passato un mese e siamo ancora senza energia elettrica o reclamato più volte alla società edison di attacarmi energia elettrica dopo solo ,un mese la società
    edison mi detto che non potevano attacarmi energia elettrica,perchè inquilina che c’era in precedenza avevva una morosita con la società edison , e che per attacarmi energia eletrica dovevo sapere A CHI ERA INTESTATA ENERGIA IL tITOLARE DELLA CASA DI COSO IN AFFITO MI DETTO CHE L’ENERGIA ERA INTESTA AL FIGLIO DELLA EX INQUILINA ,PERO NON SICURO ECCO IN QUESTO FORUM VORREI SAPERE SE C’E UN RESPONSABILE COME MI DEVO COMPORTARE PER FAMI ATTACARE ENERGIA ELETTRICA VISTO CHE QUESTA SIGNORA RISULTA MOROSA ,NEI CONFRONTI DELLA SOCIETà EDISON SE ‘C’E UN CHE NE CAPISCA MI DIA UN DRITTA GRAZIE DI CUORE



  39. patrizia il 23/11/13 ha scritto:

    AIUTATEMI PERFAVORE;sono nell’alloggio di mia nonna in comodato d’uso da circa un anno, ho fatto varie richieste con gestori diversi per volturare la corrente a nome mio ma nessuno sembra che possa farlo ….o non vuole sbattersi più di tanto; facendomi così telefonare a destra e sinistra senza concludere niente.Il problema e che adesso ho avuto anche un abbassamento di corrente , quindi prossima al distacco,ho due bambini piccoli di 2 e 4 anni,e tutte le mamme sanno quanto sia importante la lavatrice; cosa che io ormai da quattro giorni non posso usare a causa dell’abbassamento di corrente.I problemi sono dovuti al fatto che l’inquilino che c’era precedente a me , ha vari insoluti alle spalle e forse addirittura il contratto non lo aveva fatto neanche a nome suo.Logicamente ha lasciato anche degli insoluti come affitti ecc…a mia nonna, e tra le altre cose non sappiamo nemmene come rintracciarlo…. Adesso io mi chiedo ma è possibile che un normale cittadino che chiede che si volturi il tutto a nome suo da lì in poi e dimostrando anche logicamente che ormai quell’utenza appartiene a lui e quindi la socetà emittente comincerebbe a ricevere i pagamenti regolari di quel contatore, invece si preferisca andare avanti così pur continuando a rimetterci!!.GRAZIE.



  40. Antonino Vento il 22/11/13 ha scritto:

    @ Ciro,
    basta richiedere al fornitore , magari chiamando all call center, il cambio di tipologia di fornitura da contratto non residente a residente.



  41. Ciro il 21/11/13 ha scritto:

    Salve,dovrei andare in affito dove c è già la rete elettrica.Il problema è che,è intestato come seconda casa ed arrivano bollette esose.Quale è la prassi da seguire per far risultare prima casa?



  42. John O Brien il 21/11/13 ha scritto:

    Abbiamo deciso di cambiare da debito bancario a bollette per nostro fornimento gas, a una casa familiare a Martina Franca, provincia di taranto. Il fornitore, Gas Natural, ora chiedano il pagamento immediato di un deposito cauzionale di euro 300.00. Possono fare una cosa del genere? Mi sembra assurdo che dobbiamo dare un prestito di tale somma in perpetuita’ a loro, senza interesse, per un tale cambio di modo di pagamento. Consiglii, urgenti, per favore.



  43. Rosa il 18/11/13 ha scritto:

    Salve,
    la mia famiglia è cliente Enel da 30 anni. Adesso stiamo per cambiare casa e abbiamo scoperto che il precedente inquilino non è cliente Enel bensì del mercato libero. Ho chiamato Enel per sapere cosa fare e mi ha risposto un’operatrice, piuttosto frettolosa, che mi ha detto che:
    1) devo contattare il precedente inquilino per sapere di preciso con CHI ha stipulato il contratto;
    2) una volta ottenuto il nome della compagnia, NOI, dovremmo disdire il contratto con Enel, stipulare un nuovo contratto mercato libero (cosa che non era minimamente di nostro interesse) per poi tornare ad Enel dopo qualche mese.
    Da profana, tutto questo mi sembra assurdo.
    Non è che avete informazioni migliori?
    Grazie :)



Commenta questo post