Quanto pesa lo stand-by delle apparecchiature sulla bolletta elettrica?

Di Antonino Vento

Ormai è risaputo: quando mettiamo in stand by un’apparecchiatura elettrica o elettronica questa consuma energia elettrica.
Da uno studio effettuato a livello europeo è emerso che il fenomeno dei consumi in stand by pesa circa il 10% sulla bolletta dell’energia elettrica ed è responsabile dell’emissione di circa 19 milioni di tonnellate di CO2 annue.

Per cercare di arginare il problema l’unione europea ha emanato la direttiva Energy using products (EuP – Prodotti che consumano energia), che fissa il limite di consumo in standby, per elettrodomestici ed apparecchiature elettroniche.



Scopri le migliori offerte di Amazon.it >>

Quali le apparecchiature più energivore?

Ovviamente più l’apparecchiatura è obsoleta è più sarà alto il consumo in standby.

In tabella ti riporto i consumi di energia elettrica degli elettrodomestici più comuni, computer ed altri dispositivi elettrici, rilevati dai ricercatori del progetto selina.

Apparecchiatura Consumo standby (W) Costo annuo standby (€)
TV CRT 1-4 1,5-7,0
Subwoofer 0,5-6 1,0-10,0
set-top box/decoder 0,5-5 1,0-9,0
Stereo compatto 0,5-5 1,0-9,0
Telefonino 0,5-2 1,0-3,0
Computer fisso 2-5 4,0-8,0
Stampante multifunzione 2-5 4,0-8,0

Quali i consigli per eliminare lo stand by?

Spegnere le apparecchiature: facile no? :-)

Capisco che a volte non è cosi semplice, specialmente quando si ha a che fare con una serie di apparecchiature interconnesse (TV, decoder, DVR, ecc), in questi casi si possono utilizzare delle semplici multiprese (ciabatte) con interruttore manuale o i più evoluti stand-by stop cioè dei multipresa che si disattivano con l’impulso del telecomando oppure su comando dello spegnimento dell’utilizzatore principale (es. PC, casse, monitor collegati su un unica ciabatta).

Ma mi dirai il costo dello standby stop compensa il risparmio dell’energia elettrica?

Tutto dipende da cosa vi è collegato, infatti se ad esempio lo standby stop comanda un televisore di dimensioni notevoli, il decoder, l’impianto sorround il risparmio si potrebbe attestare intorno ai 20€ annui (tutto dipende anche delle dimensioni delle apparecchiature) e quindi avere un risparmio puro dal secondo anno fino alla rottura dello standby stop.

Se invece dello standby stop si usa una multi presa con interruttore (quindi si spegne tutto manualmente) il risparmio sui consumi è quasi immediato (una ciabatta a 5 prese costa dai 5 ai 10 euro).



Scopri le migliori offerte di Amazon.it >>

Come comportarsi in caso di nuovi acquisti?

Acquista apparecchiature conformi alla nuove direttive europee in merito ai consumi in standby e ove previsto con marchio “Energy star”.

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email, per ricevere gratis aggiornamenti e l'esclusiva guida "Come cambiare fornitore luce e gas senza avere sorprese?"! (condizioni del servizio)

11 commenti su “Quanto pesa lo stand-by delle apparecchiature sulla bolletta elettrica?”

  1. Salve volevo chiedere quanto consumano le mie telecamere 4 accese tutto il giorno 24 ore su 24 sia in euro al giorno e sia la quantità di kwh

    1. Dipende dal tipo di telecamera e dalla tecnologia, se consideriamo quelle di ultima generazione il consumo giornaliero non dovrebbe superare 0,5 kw (quindi all’incirca 15 centesimi).

  2. Ciao,volevo un info quando consuma un impianto di videosorveglianza con 8 telecamere il dvr registra h24 grazie

    1. @ Donato,
      dipende dalla marca e dalla tipologia, comunque puoi considerare circa 1kwh al giorno.

  3. Articolo molto utile, il consumo da standby è spesso sottovalutato e invece influisce in bolletta. Per risparmiare in ufficio ho preso una ciabatta intelligente della sorgenia che spegne tutto ciò che è collegato al computer spento, così anche i colleghi più distratti non rischiano di sprecare energia.

  4. A distanza di mesi, nei quali ho sistetmaiicamente spento stand-by, lucine e lucette varie che ci sono in casa, soprattutto durante la notte, confermo di ricevere bollette molto, molto più leggere.prima viaggiavo sempre sopra i cento euro, ora 50, 60, 40 ; certo ora sono i mesi più caldi e forse si usano meno gli elettrodomestici in generale, ma non credo sia un caso. Provate, ci vuole solo più di costanza.

  5. Verissimo, io ho trovato un prodotto dell’Orieme, che è un energy monitor. Colegato a monte del salvavita mi da il coonsumo della casa….impressionannte lo spreco di corrente

  6. X Luana,
    purtroppo non abbiamo trovato nessun dato tecnico del produttore. Comunque una risposta mi sento di darle facendo qualche analogia con altre apparecchiature.
    La lavastoviglie in standby assorbe energia per alimentare i circuiti elettronici on board (che a volte possono essere quasi inesistenti), assumendo questo consumo pari ad 1w che moltiplicato per 10 ore (dalle 21: alle 07:00) fa 10 wh.
    Se i cicli annui sono all’incirca 150 il consumo energetico è di 1500wh cioè 1,5 kwh. Ipotizzando un costo dell’energia di 0,25 € kWh il peso in bolletta è di € 0,375.

  7. Buongiorno,
    vorrei chiedere un’informazione, se io faccio la lavastoviglie la sera, si sa la mia REX a 50° ci mette 1,5 ore per finire, a volte vado a letto e non mi ricordo di spegnere il pulsante.
    Se il pulsante di completo spegnimento, che no si disattiva purtroppo alla fine del ciclo di lavaggio, rimane acceso tutta la notte, QUANTO MI COSTA ALLA FINE DELL’ANNO?
    Se in media faccio 3 lavastoviglie piene a settimana?

    Grazie per l’attenzione e buona giornata!

  8. Ciao e davvero grazie per questo articolo, da non credere quanto si arriva a consumare lasciando il proprio elettrodomestico in stand by. Vorrei acquistare su Internet un buon frigorifero da incasso senza dover spendere un occhio della testa e per ora il sito più interessante mi sembra questo http://www.mondoeldo.it/. Potete consigliarmi altri siti da valutare? Vi ringrazio e vi auguro una buona giornata.

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata