Quinto conto energia – Tariffe incentivanti per il fotovoltaico a concentrazione

Di Antonino Vento

Il Quinto conto energia (DM 05/07/12) ha destinato 50 milioni di euro per l’incentivazione di impianti fotovoltaici a concentrazione.
Destinatari degli incentivi sono le persone giuridiche e i soggetti pubblici che intendono realizzare un impianti fotovoltaici a concentrazione, con potenza di picco superiore ad un 1 kW ed inferiore a 5 MW, e fattore di concentrazione superiore a 3.

Cos’è un impianto fotovoltaico a concentrazione?
Un impianto fotovoltaico a concentrazione, cosi come definito dal decreto stesso, è

un impianto di produzione di energia elettrica mediante conversione diretta della radiazione solare, tramite l’effetto fotovoltaico; esso è composto principalmente da un insieme di moduli in cui la luce solare è concentrata, tramite sistemi ottici, su celle fotovoltaiche, da uno o più gruppi di conversione della corrente continua in corrente alternata e da altri componenti elettrici minori; il «fattore di concentrazione di impianto fotovoltaico a concentrazione» è il valore minimo fra il fattore di concentrazione geometrico e quello energetico, definiti e calcolati sulla base delle procedure indicate nella Guida CEI 82-25.

Quali le caratteristiche per accedere agli incentivi?
Godranno degli incentivi per il fotovoltaico a concentrazione gli impianti con fattore di concentrazione non inferiore a 10 soli rispondenti alla normativa tecnica di settore. Qualora il fattore di concentrazione sia compreso tra 3 e 10 soli, l’impianto godrà degli incentivi previsti per il fotovoltaico a concentrazione, ma questi verranno ridotti del 10%. Se l’impianto a fattore di concentrazione inferiore a 3 godrà degli incentivi per impianti fotovoltaici standard.

Come funziona il sistema di incentivazione?
Il soggetto responsabile dell’impianto ha diritto, per un periodo di venti anni dall’entrata in esercizio dell’impianto stesso, di un corrispettivo (tariffa incentivante) per ogni kwh prodotto; in particolare la tariffa incentivante sarà fissa per tutto il periodo di incentivazione e diversa per l’energia prodotta e immesa in rete (tariffa omnicomprensiva) e per l’energia prodotta consumata in sito (tariffa premio). Gli impianti di potenza superiore ad 1 MW, qualora la tariffa omnicompresiva fosse inferiore al prezzo medio zonale di cessione dell’energia, hanno diritto alla compensazione di tale differenza.

Le tabelle sottostanti riportano il valore delle tariffe incentivanti, previste dal Quinto conto energia, al variare del semestre di entrata in esercizio dell’impianto fotovoltaico e della potenza dello stesso.

kWp I semestre (Sett 2012 – Feb 2013) II semestre (Mar 2013 – Ago 2013)
Tariffa Omnicomprensiva Tariffa premio sull’energia
consumata in sito
Tariffa Omnicomprensiva Tariffa premio sull’energia
consumata in sito
1-200 € 0,259 € 0,157 € 0,215 € 0,133
200-1.000 € 0,238 € 0,136 € 0,201 € 0,199
>1.000 € 0,205 € 0,103 € 0,174 € 0,092
kWp III semestre (Sett 2013 – Feb 2014) IV semestre (Mar 2014 – Ago 2014)
Tariffa Omnicomprensiva Tariffa premio sull’energia
consumata in sito
Tariffa Omnicomprensiva Tariffa premio sull’energia
consumata in sito
1-200 € 0,194 € 0,120 € 0,174 € 0,108
200-1.000 € 0,181 € 0,107 € 0,163 € 0,096
>1.000 € 0,157 € 0,083 € 0,141 € 0,075
kWp V semestre (Sett 2014 – Feb 2015) VI semestre (Mar 2015 – Ago 2015)
Tariffa Omnicomprensiva Tariffa premio sull’energia
consumata in sito
Tariffa Omnicomprensiva Tariffa premio sull’energia
consumata in sito
1-200 € 0,157 € 0,097 – 15% – 15%
200-1.000 € 0,146 € 0,087 – 15% – 15%
>1.000 € 0,127 € 0,067 – 15% – 15%

Dal sesto semestre in poi, le tariffe incentivanti saranno pari a quelle vigenti nel semestre precedente decurtate del 15%.

Guida al “Quinto conto energia”
Requisiti per accedere agli incentivi statali per il fotovoltaico;
Impianti fotovoltaici su edifici e “altri impianti fotovoltaici”;
Il bonus “Prodotto europeo” ed il bonus “Amianto”;
Tariffe incentivanti per il fotovoltaico su edifici e “altri impianti fotovoltaici”;
Tariffe incentivanti per pergole, serre, barriere acustiche, tettoie e pensiline;
Tariffe incentivanti per impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative;
Tariffe incentivanti per il fotovoltaico a concentrazione;
Il fotovoltaico conviene ancora o no?

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata