Smart city, ecco quanto si risparmierà

Di Antonino Vento
Casa energeticamente efficiente

Secondo quanto suggerito da una recente analisi compiuta dalla Global Commission on the Economy andClimate, gli investimenti nelle smart city, le città a basso consumo energetico, potrebbero condurre i risparmi globali in spesa per energia elettrica a quota 17 mila miliardi di dollari entro il 2050, oltre a indubbi benefici legati alla salute e all’ambiente.

22 miliardi di dollari di risparmio

Non solo: sempre secondo il dossier, i risparmi potrebbero arrivare addirittura a 22 mila miliardi di dollari, se i governi di tutto il mondo incentivassero i propri sforzi incentivando l’innovazione green.

Per quanto infine attiene i benefici per la salute, l’investimento potrebbe aiutare il taglio di emissioni di gas a effetto serra di 3,7 miliardi di tonnellate di CO2 l’anno entro il 2030.

Gli impegni del Compact of Mayors

Il rapporto aggiunge inoltre, a titolo di raccomandazione, il suggerimento indotto ai governanti delle città, affinchè si possano impegnare in strategie di sviluppo urbano a basse emissioni di carbonio entro il 2020, raccomandando altresì le metropoli a impegnarsi nel Compact of Mayors, una coalizione globale di sindaci, nata con l’obiettivo di ridurre le emissioni di gas serra, migliorare la resilienza ai cambiamenti climatici, monitorare i progressi in modo trasparente.

Attualmente sono coinvolte nel Compact of Mayors più di 130 città, per una rappresentanza di 220 milioni di persone.

E’ in Italia?

In Italia ad oggi, secondo quanto riportato Italian Smart Cities il portale promosso dall’ANCI, sono stati investiti circa 4 miliardi e 200 milioni di euro per un totale di 122 comuni e di circa 14 milioni di cittadini coinvolti nell’iniziativa.

Gli interventi sono uniformi sul territorio ed i progetti abbracciano le diverse aree legate alla realizzazione di una Smart City: si va dal progetto per migliorare la mobilità alla produzione di energia ecosostenibile, dagli interventi volti a conseguire risparmio energetico alla salvaguardia dell’ambiente, dalle soluzioni per ridurre il digital divide fino ad arrivare a progetti per migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email, per ricevere gratis aggiornamenti e l'esclusiva guida "Come cambiare fornitore luce e gas senza avere sorprese?"! (condizioni del servizio)

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata