Trasferimento di chiamata: costo, attivazione e disattivazione

Di Antonino Vento
sms

Per essere sempre reperibili, oggi, la tecnologia propone un servizio molto interessante: il trasferimento di chiamata.
Con questo servizio, l’utente può decidere di trasferire una chiamata in arrivo a un numero di telefono – sia fisso che mobile – verso un altro numero (fisso o mobile) scelto dall’utente.

Più comodo di una segreteria telefonica, più economico di una segretaria, è una soluzione da non sottovalutare sia da privati che da aziende.

Vediamo nel dettaglio i servizi di trasferimento di chiamata offerti dalle principali compagnie telefoniche e a quali costi.

Il trasferimento di chiamata da telefono fisso

Le principali compagnie di telefonia fissa (Telecom Italia, Infostrada, Fastweb, Teletu) offrono un servizio di trasferimento di chiamata.

Il servizio di trasferimento incondizionato, cioè la chiamata è deviata sia se il numero su cui il servizio è attivato sia libero/non risponde sia se è occupato, offerto da tutte le compagnie è facilmente attivabile con la combinazione di tasti *21* + numero di telefono sul quale trasferire la chiamata + #.
Solo Telecom Italia subordina l’attivazione alla richiesta online o chiamando il 187.

Molto facile anche la disattivazione del servizio di trasferimento di chiamata. Per tutti gli operatori basta digitare # 2 1 #.
Inoltre, la combinazione di tasti *#21 consente di verificare se il trasferimento di chiamata è attivo.

Fastweb, oltre al trasferimento incondizionato – attivabile con la procedura sopra spiegata –  propone, in alternativa, l’attivazione del trasferimento solo su occupato o solo se il numero è occupato/ non risponde. Nel primo caso, occorre digitare *22* + numero di telefono sul quale trasferire la chiamata + # per l’attivazione e #22# per la disattivazione. Per la verificare se il servizio è attivo digitare *#22#. Per il trasferimento di chiamata solo se il numero è libero o non rispondere le combinazioni sono: per l’attivazione *23* + numero di telefono sul quale trasferire la chiamata + #   e    #23# per la disattivazione. Per la verificare se il servizio è attivo digitare *#23#.

Passando ai costi, il canone mensile per Telecom Italia è di 1,25 €, per Fastweb e Teletu di 1 €, per Infostrada di 1,51 € se non si è raggiunti dalla rete Infostrada.

Ogni chiamata deviata ha un costo per l’utente che l’attivata. Telecom, Infostrada e Teletu addebitano il costo di una normale conversazione fra il numero su cui si attiva il trasferimento a quello di destinazione. Fastweb, invece, addebita 0,0620 € per ogni minuto di conversazione e 0,0120 € di scatto alla risposta.
Nessun costo aggiuntivo è previsto per chi telefona.

L’attivazione è per tutti gli operatori gratuita.

Il trasferimento di chiamata da telefono mobile

Vediamo ora il mercato della telefonia mobile a quali condizioni propone il trasferimento di chiamata.

I principali operatori (Vodafone, Tre, Wind, Tim) propongono un accurato servizio di deviazione delle chiamate.

L’attivazione, che non ha costi, è modulabile in base alle esigenze. Tutte le società (ad eccezione della Tre) hanno gli stessi codici di attivazione e disattivazione del servizio.

Si può decidere di deviare qualsiasi chiamata in arrivo;  il codice di attivazione è **21* + numero di destinazione + # + invio; la disattivazione prevede la procedura di ##21#+invio.

Per deviare una telefonata quando non si ha la copertura di rete o il cellulare è spento, occorre digitare **62* + numero di destinazione + #+  invio; per disattivare ## 62 # + invio.

Se, invece, ci si trova in una situazione in cui non si può rispondere, comporre **61* + numero di destinazione + #+ invio; per disattivare ## 61 # + invio.

Infine, se la linea è occupata, si può impostare la deviazione con **67* + numero di destinazione + # + invio; la disattivazione richiede ## 67 # invio.

Come accennavo, Tre segue dei codici differenti: per attivare il trasferimento su numero occupato occorre digitare **67* + numero di destinazione + *11# + invio per l’attivazione; per la disattivazione ##67** 11# + invio. In caso di mancata risposta, la deviazione si attiva con **67* + numero di destinazione + * 11* +N+ invio per l’attivazione; in questo N indica i secondi (fra 5 e 30) dopo cui è possibile impostare la deviazione. Per la disattivazione ##61** 11# + invio.  Se non si è disponibili alla conversazione, la deviazione si imposta con **004* + numero di destinazione + * 11* +N+ invio (dove N rappresenta sempre l’intervallo di tempo dopo cui attivare il trasferimento), la disattivazione richiede ##002**11# + invio. Infine, tutte le chiamate sono deviate con il codice **21* + numero di destinazione + *11# + invio; per la disattivazione ##21**11# + invio. Tre offre anche il generico codice di disattivazione ##002# + invio.

Come nel trasferimento offerto su telefonia fissa, chi telefona non ha oneri economici aggiuntivi; mentre l’utente che ha impostato la deviazione deve sostenere il costo economico della chiamata dal numero su cui la deviazione è impostata a quello di destinazione, secondo le condizioni del proprio piano tariffario

Vuoi ricevere aggiornamenti ed una guida esclusiva?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email per ricevere aggiornamenti e la guida esclusiva con i consigli per cambiare adsl o fibra senza brutte sorprese! (condizioni del servizio)

5 commenti su “Trasferimento di chiamata: costo, attivazione e disattivazione”

  1. Io ho Infostrada e gradirei sapere se in commercio esiste un apparecchio col quale io possa fare il trasferimento senza usare la procedura di Infostrada.Grazie

    1. Si, purtroppo no so dirti costi e se ti conviene piutosto che pagare il servizio Infostrada

  2. grazie,non sapevo come di sattivarlo per colpa di whooming ho dovuto disinstallare il cell dall inizo,grazie di tutto

  3. Sarebbe bello poter impostare il numero di secondi dopo il quale far partire la deviazione di chiamata come fa la 3 anche per i gestori di telefonia fissa…

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata