Valvole termostatiche: è l’impianto di riscaldamento consuma meno

Di Antonino Vento
valvole termostatiche

L’uso di valvole termostatiche ha cambiato enormemente il metodo di approccio alla stagione meno permissiva dell’anno: gli impianti di riscaldamento odierni prevedono spesso l’installazione di questi componenti facoltativi, che migliorano il rendimento complessivo annuo dell’impianto e quindi si riducono i consumi del combustibile usato dall’impianto (GAS, Gasolio, ecc.).

Cos’è una valvola termostatica e come funziona?

Le valvole termostatiche sono una serie degli elementi aggiuntivi da inserire sui radiatori dell’impianto di riscaldamento, al fine di regolare il flusso di acqua calda in funzione della temperatura dell’ambiente.

La temperatura ambiente desiderata è impostata direttamente sulla valvola termostatica, che provvederà in automatico a chiudersi o aprirsi fino al raggiungimento della temperatura ambientale prefissata.

La regolazione della temperatura può avvenire in modo manuale nei sistemi base, mentre in modo centralizzato nei sistemi con centralina o connessi ad un impianto domotico o di building automation.

Risparmio energetico assicurato

La regolazione della temperatura ambiente per ambiente ha come risultato un abbassamento dei consumi rispetto un impianto regolato esclusivamente da un termostato o cronotermostato ambiente.

Si pensi ad esempio ad un abitazione dove vi sono stanze più frequentate e meno frequentate, con la regolazione locale ad esempio si potrebbe impostare la temperatura di 2-3 gradi in meno nelle stanze poco frequentate, risparmiando così sulla bolletta del gas o del gasolio.

Ovviamente, quanti più termosifoni siano presenti nell’unità immobiliare, tanto più sarà il risparmio energetico conseguito durante la stagione fredda.

Maggior comfort

Si pensi ad un impianto senza valvole con termostato regolato 20°C: quale sarà la temperatura nei vari ambienti?
E’ difficile saperlo, poichè visto che l’ambiente monitorato è uno solo (spesso il disimpegno dell’appartamento) ci saranno ambienti a temperatura inferiore e ambienti a temperature superiori.

Se avessimo delle valvolve termostatiche regolate a 20°, in tutti gli ambienti, a differenza di qualche decimo di grado, ci sarebbe la stessa temperatura, con conseguente guadagno in termini di comfort ambientale.

Semplicità di utilizzo

Non necessitano di programmazioni complicare o di conoscenze avanzate di termotecnica. Allo stesso tempo non necessitano neanche di interventi di manutenzione e nel caso si vogliano scegliere valvole digitali wireless l’unico onere è quello di sostituire le pile annualmente o più.

I benefici valgono davvero la spesa?

Come abbiamo visto prima, dall’installazione di valvole termostatiche ne consegue un risparmio di tipo economico: ma in quanto tempo si recupera l’investimento legato all’installazione?

Il costo d’installazione non è di certo esorbitante, si aggira intorno ai 50-70 euro per singola valvola, in funzione del modello e della marca del dispositivo.

Una gestione efficiente dell’impianto, cioè con temperature regolate correttamente ambiente per ambiente, può comportare un risparmio del 10% sui costi di gas o gasolio per il riscaldamento, quindi l’ammortamento delle spese effettuate potrebbe aggirarsi attorno ai 3-5, il tutto in funzione della zona climatica in cui è ubicato l’immobile.

Evitare il fai da te

Installare una valvola termostatica è abbastanza semplice (qualche chiave e tanta passione per il fai da te), evitare danni su alcune componenti dell’impianto lo è meno.

Ti dico questo perchè l’installazione di valvole a due vie (apri e chiudi) possono alterare il regime idraulico dell’impianto creando funzionamento irregolare di pompe o surriscaldamento dell’acqua: e allora che fare?

Affidarsi ad un termotecnico, che una volta esaminato l’impianto saprà se necessario prendere provvedimenti, ad esempio installando regolatori di pressione o altri dispositivi necessari a far funzionare correttamente l’impianto.

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email per ricevere aggiornamenti, approfondimenti e novita' sull'argomento!

10 commenti su “Valvole termostatiche: è l’impianto di riscaldamento consuma meno”

  1. dopo l’installazione delle valvole e contabilizzatori mi trovo a pagare il triplo di quanto pagavo prima, facendo risparmiare solo agli altri condomini, e rimanendo abbastanza al freddo.
    questo solo per la mancata applicazione del “compenso” che ne deriva dal calcolo energetico (stabiliva che ho una dispersione del 39%) poichè la legge è incompleta su questo campo. abito al piano pilotis e confino con una parete a Nord, una parete vano scale, ma il peggio è il pavimento ventilato (pilotis) con nessuno che mi riscalda dal piano inferiore.
    a che devo rivolgermi per avere giustizia?

  2. pee 8 radiatori in condominio ho speso 1800 euro. Valvola termostatica+ termostato. A me mi pare una follia

  3. io ho comprato le termostatiche digitali..ho riscaldamento centralizzato..
    Sono incredibili
    Spaccano il centesimo di grado..
    Ovviamnte dopo aver rifatto gli infissi…non avete idea di quanto sto risparmiando ora.

  4. nel mio condominio abbiamo installato le valvole, ma nonostante io non fossi mai in casa se non la sera e lasciato le valvole tutte sul 3 x avere una temperatura decente in casa ho consumato più dell’altro anno e gente che ha lasciato sul 5 tutto l’inverno ha consumato meno di me come mai? va bene che io sto al quarto piano e sotto ho un appartamento vuoto ma a sto punto era meglio il normale riscaldamento centralizzato che così avevo il caldo in casa.

    1. @ Monica,
      avere un appartamento vuoto non è indifferente, comunque per toglierti ogni dubbio ti consiglio di farti controllare le valvole termostatiche.

  5. Ho una villetta con regolazione temperatura/tempo tramite termostato che comanda il collettore. Non riesco a capire come fare coesistere il termostato stesso con le valvole termostatiche.

  6. Anche io ho installato le valvole termostatiche e messo la cadaia a condesazione.
    Le valvole funzionano eccome ed ho ottenuto un buon risparmio di gas, passando da circa 1400 mc ad un pò meno di 1200 mc anno.
    Non è molto ma meglio che niente, anche perchè il gas aumenta sempre.

  7. @ Marco,
    in commercio ci sono delle valvole termostatiche con regolazione fine con settaggio manuale o regolate da una centralina. Anche le marche più blasonate mettono a catalogo diversi modelli, da quelli che hai installato tu con regolazione grossolana per arrivare a quelle con regolazione fine.
    Se vuoi puoi postare anche marca e modello delle tue valvole termostatiche.

  8. Ho cambiato le valvole sui radiatori mettendo quelle termostatiche (di marca) ma non funzionano affatto. L’idraulico me l’aveva detto ma io non ci credevo. In pratica non regolano la temperatura ma sembrano essere più come un meccanismo on/off che girando di poco la manopola spegne completamente il radiatore.
    Che disdetta.
    Marco

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata