Maggior tutela: arriva una nuova comunicazione in bolletta

Di Andreana Perla
Autorità regolazione per energia, reti e ambiente

Il mercato tutelato ha i giorni contati. Stando all’emendamento dello scorso anno, infatti, il 1 luglio 2020 avverrà la chiusura definitiva del mercato tutelato, in favore dell’entrata in vigore del mercato libero.

In breve, il prossimo luglio i clienti in regime di maggior tutela non pagheranno più le bollette di luce e gas in base ad un prezzo tutelato, bensì sarà necessario scegliere un fornitore appartenente al libero mercato. Si tratta di un mercato in cui è presente un buon livello di concorrenza tra diversi operatori, in cui il prezzo finale dell’energia elettrica e del gas sarà deciso unicamente dall’incontro tra domanda ed offerta. Ciò avverrà, naturalmente, a completo vantaggio del consumatore.

Per aumentare la consapevolezza dei clienti circa l’imminente passaggio al mercato libero, l’ARERA, ovvero l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, obbliga tutti gli operatori del mercato tutelato ad inserire nelle bollette del II semestre 2019 una piccola informativa. Si tratta di una dicitura in cui si rende noto a tutti i clienti in maggior tutela che cambiare contratto o fornitore di energia è semplice, gratuito e non comporta la sostituzione del contatore né l’interruzione della fornitura. Si invitano, insomma, i consumatori a prendere coscienza del fatto che l’apertura al mercato libero non comporterà spese aggiuntive e non causerà disagi alla normale fornitura di luce e gas.

Il passaggio al mercato libero sarà sinonimo di convenienza per milioni e milioni di consumatori. Si avrà insomma la totale libertà di confrontare i prezzi dei diversi fornitori e scegliere quale di questi offre il prezzo più vantaggioso o servizi aggiuntivi competitivi rispetto alla concorrenza. Se sei un cliente che usufruisce del mercato tutelato, è quindi ora di guardarti attorno e dare un’occhiata alle offerte che il mercato libero ha da proporre. Per semplicità e per aiutati nella ricerca dell’offerta migliore, puoi sempre usare il comparatore di taglialabolletta.it . Il passaggio al mercato libero non sarà poi così drammatico e ti aprirà le porte a nuovi orizzonti di risparmio.

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata