Nest termostato intelligente: recensione e offerte

Di Valerio Guiggi
Cronotermostato Nest

Nest termostato intelligente è Uno dei prodotti smart più interessanti degli ultimi anni, si tratta di un termostato ad autoapprendimento cioè ha la capacità di imparare le nostre abitudini, e programmarsi in automatico, con un conseguente riduzione dei consumi dell’impianto rispetto all’uso di un classico termostato ambiente on-off.

Proseguendo nella lettura scoprirai quanto costa il termostato Nest, come funziona e perchè fa risparmiare sui costi di gas o energia elettrica consumato dall’impianto di climatizzazione invernale o estiva (è compatibile non solo con caldaie, ma pompe di calore e altri sistemi).

Nest Learning Thermostat: cos’è e che cosa fa

Il termostato essenzialmente gestisce la temperatura di casa. Al suo interno ci sono dei sensori, che rilevano temperatura ed umidità, e mostrano queste informazioni, insieme al meteo, sul Display.

Si può connettere alla rete Wi-Fi di casa, e in questo modo è possibile controllare le informazioni che ha direttamente dal cellulare ma, soprattutto, tramite l’app si possono impostare delle azioni che il termostato eseguirà nel corso della giornata; le azioni saranno programmate, per orario o per temperatura. Possiamo quindi scegliere temperature diverse per le diverse ore, oppure possiamo accendere i termosifoni quando viene raggiunta una certa temperatura o spegnerli, se si supera. Tutte le azioni, grazie ad internet, si possono cambiare anche quando siamo fuori casa. Inoltre, dopo una sola settimana di utilizzo impara le nostre abitudini e si adegua togliendoci la responsabilità di impostare manualmente ogni giorno l’accensione e lo spegnimento della caldaia.

I vantaggi del termostato sono quindi due: il primo è la comodità di gestione, molto più alta rispetto a quella dei termostati tradizionali; il secondo è la riduzione dei consumi con il conseguente aumento dell’efficienza dell’impianto.

Termostato Nest: le funzioni

Se le funzioni generali sono quelle che abbiamo già indicato, vediamo quali sono le particolarità di questo termostato, e le funzioni più interessanti.

  • Il termostato si controlla per la quasi totalità dall’applicazione integrata, che da la possibilità di scegliere fasce orarie e temperature, accensione e spegnimento della caldaia ad orari stabiliti e quando si arriva ad una temperatura inferiore alla soglia di quella impostata. Le temperature e le fasce orarie possono essere impostate per ogni giorno, e possiamo modificare anche settimana per settimana la programmazione.
  • Se vogliamo, possiamo fare in modo che il termostato si accenda quando c’è qualcuno in casa: installando l’app sugli smartphone dei singoli familiari, sarà possibile regolare la temperatura in base alla loro posizione, riscaldando solo quando in casa c’è effettivamente qualcuno. Il riconoscimento delle persone si basa, oltre che sulla posizione, anche su un sensore di presenza che si trova dentro il termostato e che riesce ad individuare i movimenti nella stanza in cui si trova.
  • Dopo una settimana di utilizzo da parte di una o più persone, il termostato impara dalle nostre abitudini, e questo consente di utilizzarlo anche senza dover programmare più nulla; ovviamente dall’app potremo accendere e spegnere il riscaldamento quando vogliamo, così anche nel proseguire l’applicazione imparerà dai nostri modi di fare, diventando sempre più smart.
  • Possiamo vedere direttamente dal display quanto tempo ci mette la casa a raggiungere la temperatura desiderata, una volta che l’abbiamo impostata; è utile perché la capacità di riscaldamento non dipende dal termostato, ma dai termosifoni.
  • Possiamo vedere costantemente, sempre tramite l’app, un report giornalieri su quanto la caldaia è stata accesa e quanto è stata spenta; in questo modo è possibile vedere anche quanto gas abbiamo risparmiato, e notare se ci sono delle “zone morte” in cui la caldaia era accesa ma non serviva, così da poter risparmiare ancora di più.

Dal punto di vista più tecnico, Nest si compone da due parti, una quadrata e bianca che deve necessariamente essere messa nell’aloggiamento del termostato tradizionale, e una, rotonda e celebre per il suo design, che si può mettere a muro o su una superficie dove preferiamo. Le due unità comunicano in wireless, ma poiché quella che misura effettivamente la temperatura è quella rotonda, che si può spostare, possiamo fare in modo che la temperatura venga misurata nel punto della casa che più ci interessa, senza essere “legati” al punto in cui il costruttore dell’impianto ha pensato dovesse essere inserito il termostato.

Il termostato intelligente Nest è disponibile in quattro colorazioni, cioè nero, bianco, color acciaio e color rame.

Da notare che Nest aderisce allo standard OpenTherm, che gli permette di comunicare con altri dispositivi compatibili, come le caldaie di nuova generazione. Inoltre è disponibile la comunicazione con dispositivi differenti, come:

  • Lampadine smart: poiché Nest ha un sensore che rileva le persone, se non rileva nessuno per un po’ di tempo può spegnere le lampadine;
  • Videocamere di sicurezza: il rilevatore capisce che ci sono delle persone, quindi la videocamera si attiva e inizia a scattare o a registrare;
  • Forno: è possibile impostare la comunicazione con il forno così che si possa accendere il forno anche a distanza, tramite l’app del termostato;
  • Google Home: il sistema Google può controllare anche Nest, che può quindi interagire con tutti gli altri prodotti domotici compatibili, a loro volta, con Google Home.

Gli accessori compatibili con Nest hanno un logo specifico che indica Nest sull’etichetta (sono generalmente prodotti di altre aziende), e possono essere acquistati a parte per avere funzioni aggiuntive.

Nest termostato intelligente è utile?

Considerando i termostati, stiamo parlando di uno dei prodotti in assoluto più utili tra quelli disponibili sul mercato. Il termostato Nest è utile ma soprattutto è intelligente, consente di personalizzare la temperatura della casa in modo personalissimo (è difficile pensare di poter raggiungere un grado di personalizzazione maggiore).

Infine, non ultimo per importanza, Nest permette anche di risparmiare sulla bolletta: si tratta di un vantaggio comune anche ad altri termostati smart, che consente di risparmiare cifre importanti su base annuale, permettendo di riprendere l’investimento iniziale per il suo acquisto.

E’ possibile risparmiare, rispetto ad un termostato tradizionale, anche 100 euro all’anno sulla bolletta, mantenendo le abitudini che già abbiamo. Se vi può sembrare impossibile, leggete questo articolo relativo al risparmio che si può ottenere con i termostati smart, dove abbiamo spiegato come anche poche ore in meno alla settimana di accensione della caldaia possono avere un impatto molto importante sulla bolletta.

Termostato Nest prezzo e offerte online

Quanto costa il Nest Learning Thermostat in versione italiana?
Il prezzo di listino del termostato smart di Nest è di 249,00 euro, ma puoi trovarlo a prezzo scontato online cliccando sul tasto qui sotto.

Quali le alternative a Nest?

Concludo evidenziandoti che esistono dei concorrenti di Nest che hanno sviluppato termostatii smart: per scoprire le alternative ti consiglio di visitare la sezione “Termostati intelligenti“.

Se invece pensi che un termostato smart non sia la soluzione giusta per te esistono soluzioni più semplici da implementare ed economiche (il risparmio energetico sarà minore): per valutarle visita la sezione “Termostati e cronotermostati“.

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata