A2A Energia – Commenti e opinioni

Di Antonino Vento
a2a_energia_2013

Vuoi dire la tua sui servizi di A2A energia?
Vuoi leggere le opinioni di chi è cliente A2A energia?
Allora questa è la pagina giusta per te! Leggi subito le opinioni e lascia i tuoi commenti nel box!

Ti consiglio di leggere ...

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Lascia il tuo indirizzo email qui!
Nome: e-mail:
Accetto i termini e le condizioni sulla privacy


21 commenti su “A2A Energia – Commenti e opinioni”

  1. Franca il 02/03/12 ha scritto:

    Buongiorno Nino, avrei bisogno di informazioni sui servizi di rete. Diciamo che in questi ultimi giorni sto cercando in internet informazioni, e il tuo blog mi sembra ben informato.
    Ho A2A (ancora per poco, credo che alla fine passeremo ad edison) e nelle ultime bollette abbiamo avuto un aumento considerevole… oggi ho richiamato il call center e nel chiedere informazioni sulle voci riportate in bolletta e mi sono soffermata sui servizi di rete… ora la sig.na che mi ha risposto (molto cortese per la verità), mi ha detto che nei servizi di rete è compreso un po’ tutto (TUTTO, MA COSA NON SI SA…), e che aumentano in base ai servizi di vendita… Ma è così per tutti i gestori? Possibile che sul mio consumo, oltre a oneri, imposte e iva io debba pagare questo importo (SOLO NELLE ULTIME 2 BOLLETTE DI € 88 A BOTTA), visto che con il nuovo contatore A2A non sostiene nemmeno il costo dell’uscita degli addetti per la lettura??
    Inoltre la cosa che mi ha lasciato più stupita è scoprire che seppur i nuovi contatori hanno la lettura a distanza, parte del consumo venga calcolato sul presunto, questo perché il periodo che va dalla lettura dei contatori alla stampa della fattura non è calcolato e quindi si presume dal consumo della bolletta precedente (MA NON POSSONO ALLINEARE LA STAMPA CON LA LETTURA???) … “come vede da pagina 6 della bolletta, le viene detratto quello che ha già pagato…” – mi ha detto la sig.na – “Pagina 6 delle infinite pagine di bolletta da controllare….” – rispondo io – Comunque anche questo “CALCOLO PRESUNTO” incide, visto che lo calcolo sulla bolletta precedente (CHE A SUA VOLTA E’ CALCOLATA SULLA PRECEDENTE… CHE A SUA VOLTA E’ CALCOLATA SULLA PRECEDENTISSIMA… FINO AD ARRIVARE ALLA DATA DI INIZIO CONTRATTO), e incide sull’aumento del costo dei servizi di rete… E’ come un cane che si morde la coda, se la bolletta prima è alta, il consumo presunto su quello successivo e quindi i servizi di rete aumentano… purtroppo questi controlli inizio a farli dalle ultime 2 bollette perchè sono arrivate con un importo elevatissimo, cosa che fino a qualche bolletta fa non accadeva … Aiutami a capire… sono disperata, grazie…



  2. Nino (TagliaLaBolletta.it) il 02/03/12 ha scritto:

    X Franca
    come descritto nel post http://taglialabolletta.it/quota-energia-della-bolletta-elettrica/ i servizi di rete sono costi necessari al trasporto, distribuzione e misura dell’energia elettrica. Questi costi sono determinati periodicamente dall’autorità A.E.E.G. e non sono negoziabili da nessun venditore.
    Ma a chi vanno questi oneri? Ai propietari della rete di distribuzione nazionale, che in gran parte è posseduta da Terna (società nata dallo scorporo della rete dalla vecchia Enel). I costi di rete sono proporzionali ai consumi.
    Spesso gli operatori del mercato libero, emettono fatture a conguaglio e non secondo i consumi reali in quanto, a loro dire, la società proprietaria dei contatori invia loro le misurazioni in ritardo.



  3. Raoul il 13/07/12 ha scritto:

    Nino però, permettimi, Franca chiedeva dell’altro: ok i servizi di rete che sono una ruberia a livello statale e vabbè, ma i consumi presunti?
    Anche io ho questo problema.
    In un anno e mezzo A2A mi ha fatturato 130 KWH di consumi presunti in più senza un becco di un conguaglio.
    Che cosa è questa se non truffa?
    Della discrepanza tempistica tra fatturazione ed invio dati non me ne deve importare io sono un cliente ed i problemi del fornitore se li deve risolvere lui solo.
    Tanto più che con questo contatore che hanno messo da oltre 2 anni avevano sbandierato che non ci sarebbero stati consumi presunti.
    Perchè devo ad ogni bolletta pagare un consumo stimato che nella bolletta seguente mi fanno RIpagare insieme al nuovo consumo?
    Vuoi la mia opinione?
    Se controlli e protesti arriva il conguaglio sennò ti fregano!
    Questo è RUBARE!
    Farsi pagare 2 volte gli stessi KWH è rubare null’altro.
    E nessuno dice nulla…
    Dove sta il CODACONS e compagnia bella?, e le autorità di garazia?
    Eppoi sulla bolletta ti scrivono “in regime di tutela”…la classica presa per i fondelli tutta italiana.
    E noi? paghiamo….
    Che schifo di paese….intanto giù a Scampia si allacciano ai pali della luce gratis e nessuno dice niente…



  4. Antonino Vento il 14/07/12 ha scritto:

    @ Raoul
    ti ringrazio della tua opinione e sull’approfondimento. Non sono d’accordo sull’affermazione che a sud la gente rubi l’energia elettrica,i furbetti ci sono ovunque.



  5. carolina il 27/07/12 ha scritto:

    Trovo assolutamente scandaloso che per eseguire la cessazione dell’erogazione del gas siano gli operatori a decidere quando venire nell’abitazione a mettere il sigillo.é pazzesco che non si possa rimandare questa operazione accordandoci con gli operatori stessi.Pessimo servizio!Mai piu’ con voi e spero che andiate alla malora e che perdiate tutti il posto di lavoro: ve lo meritate



  6. rosi il 30/07/12 ha scritto:

    Ciao Carolina, ho letto il tuo messaggio e mi coalizzo con l’opinione che hai esternato. Sono veramente persone non professionali. Circa una settimana fa ho preso un appuntamento per chiudere il gas, quindi far mettere i sigilli, essendo che domani 31 luglio devo lasciare l’appartamento..dovevano venire questa mattina dalle 8 alle 10..invece…non si e’ presentato nessuno..ho telefonato al numero apposito e mi hanno detto che si, l’appuntamento e’ stato preso per il 30 dalle 8 alle 10 ma che i tecnici hanno messo..cliente sconosciuto..cosa vuol dire??? Mi sono infuriata staccandogliene quattro, mi hanno fatto perdere la giornata di lavoro in piu’ sta stordica al telefono mi faceva domande idiote tipo: ma il nome nel campanello c’e'?? e io…no guarda..ma certo che c’e'!!!! Sono dalle 8 che gli aspetto e loro mettono cliente sconosciuto?? Fatto sta che la tipa mi ha detto che mi avrebbero contattato i tecnici perche’ i pc non funzionavano per prendere un altro appuntamento..ovviamente io continuavo a ripetere che domani devo lasciare l’appartamento..ma niente. Dopo qualche ora ho richiamato e un’altra operatrice mi ha detto che non mi chiameranno i tecnici ma devo richiamare domani mattina per prendere un altro appuntamento….cosa???? Ma in questo paese siamo tutti impazziti??? e a me chi mi ripaga la giornata lavorativa persa??? Pero’ io devo pagare 50 euro che metteranno nell’ultima bolletta per la chiusura del contratto…penso proprio che non sia giusto. Qualcuno sa cosa si puo’ fare in questi casi di poca professionalita’?? Come potrei agire? Grazie mille.



  7. Mattia il 20/09/12 ha scritto:

    Ciao Rosi,
    l’unica cosa che puoi fare e prenderti qualche goccia calmante. In Italia il consumatore si spenna. Poi se si tratta di una societa municipale (un pochino privatizzata per poter pagare i raccomandati al vertice stipendi piu alti) aggiungi un personale operativo semi-statale che se ne frega alla grande,e poveretti in un call-centre la situazione e comica.

    Soluzioni? (Non in Italia). Chiedo scusa per il mio italiano ma vengo da un altro paese europeo.



  8. Nicola il 16/02/13 ha scritto:

    Ogni bolletta è composta dalle seguenti voci:
    1) Servizi di vendita (54%)
    2) Servizi di rete (33%)
    3) Imposte (13%)
    I servizi di rete, come le imposte, sono stabiliti interamente dallo stato (per cui sono uguali per tutti i gestori) e servono a pagare il costo del trasporto dell’energia elettrica dalle centrali alle abitazioni ma anche gli incentivi per le energie rinnovabili, gli oneri per la messa in sicurezza delle scorie nucleari e le tariffe elettrice agevolate per le Ferrovie dello Stato (tanto per citarne alcune).
    Detto questo, i servizi di rete sono sempre in proporzione all’importo della bolletta: è ovvio che su una bolletta alta questi costi siano maggiori.

    Veniamo alla telelettura. Prima di tutto bisogna distinguere i casi possibili.
    1) Contatore vecchio. Telelettura (ovviamente) non attiva.
    2) Contatore nuovo con telelettura ancora non attivata.
    3) Contatore nuovo con telelettura attiva ma non funzionante (o non funzionante con regolarità).
    4) Contatore nuovo con telelettura attiva e funzionante.

    Nei primi due casi il conguaglio (con cui si ‘allinea’ il consumo fatturato con quanto segna il contatore) avviene in genere una volta l’anno oppure ogni volta che il cliente comunica la lettura.

    Nel terzo caso il cliente può ricevere una o più bollette su consumi presunti che possono non corrispondere al consumo reale. Quando ciò succede è necessario contattare il servizio clienti con la lettura del contatore (A1,A2 e A3) per farsela annullare e riemettere. Se non si fa questa operazione (di annullamento e rifatturazione) il conguaglio avviene comunque non appena il sistema riesce a rilevare la telelettura, ma se questo avviene dopo molto tempo c’è il rischio di ricevere una bolletta di conguaglio molto alta (se si è pagato troppo poco prima) o, al contrario, di ricevere un credito (se si è pagato troppo in precedenza). In ogni caso la possibilità di pagare due volte gli stessi kwh NON ESISTE PROPRIO.

    Veniamo all’ultimo caso e cioè quando la telelettura funziona.
    Inizialmente (qualche anno fa) A2A rilevava le letture a distanza ogni due mesi poco prima dell’emissione delle bollette (quindi senza aggiungere presunti) ma a un certo punto l’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas gli ha imposto di rilevarle non più ogni due mesi ma ogni mese e sempre l’ultimo giorno del mese. Visto che non era possibile (senza creare grossi problemi al sistema di consegna delle bollette) emettere le bollette di tutti i clienti i primi giorni del mese successivo si è stabilito di aggiungere una parte presunta, che poi viene ricalcolata la bolletta successiva (mini-conguagli per riportarsi in pari). Ma attenzione: questa parte presunta (che è calcolata esattamente sulla media dei consumi precedenti, per cui normalmente è molto precisa) non è un consumo futuro, che si paga in anticipo. Normalmente, visto che le bollette arrivano a casa molto dopo rispetto al periodo fatturato il consumo è già stato abbondantemente effettuato (come si può facilmente verificare confrontando il dato presunto con la lettura del contatore). Ovviamente questo non vale per le case vuote, dove per forza di cose si anticipano dei soldi che verranno poi restituiti solo quando si chiude il contratto (o si comincia a consumare).

    In sintesi: se la telelettura funziona il 95% della bolletta è sicuramente corretta, mentre il restante 5% (la parte presunta) viene ricalcolato nella bolletta dopo per avere la certezza che le tariffe vengano applicate in maniera corretta (e cioè sulla base di dati reali).

    Se le letture vengono rilevate e le bollette sono troppo alte ciò non è dovuto ai servizi di rete, alle stime che vengono aggiunte o ad altre cose del genere, ma semplicemente al fatto che SI STA CONSUMANDO MOLTA ELETTRICITA’ (e ciò è normale per chi ha ad esempio lo scaldabagno elettrico o dei condizionatori, che sono le apparecchiature con i consumi di gran lunga maggiori).



  9. Antonino Vento il 17/02/13 ha scritto:

    @ Nicola,
    ti ringrazio per l’intervento, molto preciso e dettagliato.



  10. Giovanni il 30/04/13 ha scritto:

    Allora, da poco A2A ha inglobato ASMEA anche come servizi web, lasciamo perdere che per ora non esiste più lo storico della bolletta consultabile online ma l’incremento sull’ultima bolletta è pazzesco! da 300 euro spesi lo stesso mese dell’anno scorso a 560 euro di quest’anno! praticamente il prezzo è raddoppiato, e giuro ho controllato e casa mia è sempre uguale, le lampadine non sono raddoppiate. Domanda, su Brescia a chi mi potrei rivolgere se non ad A2A, solo Enel? grazie a tutti per l’aiuto.



  11. Alessio il 14/05/13 ha scritto:

    Guarda che lo storico bollette è sempre consultabile: accedi allo sportello online e selezioni “Archivio bollette”.

    Comunque se sei in maggior tutela il prezzo dell’energia non è definito dall’A2A ma dall’autorità per l’energia (a2a fattura solo le tariffe che l’autorità stabilisce). Puoi sempre aderire alle offerte a mercato libero, tipo la Prezzo Sicuro Web sempre di a2a che al momento è più bassa della maggior tutela



  12. aldo il 29/07/13 ha scritto:

    purtroppo ci state derubando tranquilamente tutti d’accordo tutela compresa fino a quando? ladri.



  13. Andrea il 03/08/13 ha scritto:

    A2A: nel giro di tre anni la bolletta della luce dello studiolo in cui lavoro è passata da 35/40 euro bimestrali a 95/100 euro bimestrali, è da un anno che arrivano bollette da 90/100 euro, con la lettura telematica, in più è appena arrivato il conguaglio ( pure???? ) di 90 euro!! Io utilizzo quel posto esattamente come tre anni fa!!! Se io potessi usufruire di un mitra per farmi capire ai dirigenti di questa organizzazione a delinquere sarebbe il linguaggio più giusto per difendermi da questi bastardi. io non ce la faccio a pagare bollette del genere e l’A2A ci sta prendendo per il culo e non c’è modo di difendersi! Non venitemi a parlare dei dettagli e delle voci e dei call center del cazzo, voi dell’A2A lo so io cosa meritereste.



  14. mario il 09/08/13 ha scritto:

    ciao, quello che non capisco sui servizi di rete è :
    perchè nella penultima bolletta con un consumo maggiore di kw
    i servizi di rete erano pari a 6 euro e qualcosa mentre nell’ultima,con un consumo poco minore, i s.d.r. erano pari a
    30 e qualcosa di euro ??



  15. Antonino Vento il 10/08/13 ha scritto:

    @ Mario,
    l’unica spiegazione è un errore di fatturazione nella prima bolletta corretto poi nella seconda.



  16. Nicola il 16/01/14 ha scritto:

    Ho scelto di cambiare fornitore e A2A mi manda un conguaglio forfettario di 20 volte superiore al mio consumo effettivo (279€ contro i 24€ di consumo effettivo). Decido di rinviare il pagamento assurdo e mi arrivano telefonate ogni settimana da GERI recupero crediti e lettere di minaccia da avvocato. Cosa devo fare? A parte cancellare dalla mia vita A2A?



  17. G. Signi il 20/01/14 ha scritto:

    Con A2a ho svuto soltanto un mare di problemi, con bollette che son passate da 90 euro a 150 a bimestre in pochi mesi. Nonostante abbiamo chiesto più volte spiegazioni, a tutt’oggi non abbiamo ancora risolto la questione. E sono 5 mesi e mezzo che son passata ad edison…



  18. Antonino Vento il 28/01/14 ha scritto:

    @ Nicola,
    rivolgerti ad un associazione di consumatori o direttamente ad un legale.



  19. Marta il 28/01/14 ha scritto:

    A2A è stata una pessima scelta, con bollette che sono lievitate di 80/100 euro in quattro mesi, e un conguaglio a fine 2013 di 187 euro. Così ho cambiato bandiera passando ad edison, sperando sia un’esperienza migliore.



  20. marta bontempis il 02/03/14 ha scritto:

    sono incorsa a un disguido con a2a qualche anno fa riguardo all’elettricità: mi avevano inviato una bolletta di conguaglio di 300 euro. Inutile spiegarvi la serie di inutili consultazioni con i vari operatori di sportello incapaci e intellettualmente menomati. Finalmente ho trovatyo una ragazzo sveglio che si è preso la briga di risalire all’errore ed il caso si è risolto. Conclusione: non so se è l’azienda colpevole degli errori nelle bollette di sicuro so che per farlo capire agli operatori di sportello ci vuole un miracolo! Con me in coda c’erano vecchiette con bollette astronomiche ed extracomunitari che di sicuro non erano in grado di spiegarsi! LA GENTE LAVORA MALE O NON HA VOGLIA DI COLLABORARE



  21. Aldo il 14/04/14 ha scritto:

    Io mi sono trasferito a Milano da 6 mesi e con l’A2a mi trovo molto bene, non capisco tutti questi lamenti.. Non lo sapete che in tutela i prezzi li definisce l’autorità per l’energia e non l’a2a? Tra l’altro i contatori sono tele letti, per cui il consumo è quello corretto



Commenta questo post