Confronto miglior tariffe luce 2018

Di Antonino Vento
Bolletta luce e gas

Hai un contratto di fornitura di energia elettrica per usodomestico e vuoi scoprire quanto puoi risparmiare cambiando fornitore?
Qui potrai scoprire quanto puoi risparmiare passando al mercato libero dell’energia elettrica, oltre a poter individuare le miglior tariffe luce di oggi.

In particolare troverai il risparmio sul costo dell’elettricità in sintesi ed un motore di ricerca per calcolare lo sconto in dettaglio effettuando il confronto tariffe elettriche dei principali operatori del mercato (Enel, Edison, Sorgenia, ecc).

Indice

Il risparmio in sintesi per i residenti
Le 5 migliori offerte in tempo reale per residenti
Cosa cambia per gli utenti non residenti?
Come cambiare fornitore di energia elettrica?

Confronto tariffe elettriche residenti: il risparmio in sintesi

Applicando le tariffe del mercato di maggior tutela , la spesa annua per la bolletta luce , di un utente che consuma circa 2700 kwh annui varia tra le € 520,00 e le 600€ in funzione della potenza contrattuale e dalla ripartizione dei consumi nelle varie fasce orarie.

Sul mercato libero, oggi, sono presenti circa 15 piani tariffari riescono a far risparmiare rispetto la tariffa in maggior tutela; volendo tradurre il tutto in percentuale la miglior offerta di oggi comporta un risparmio in bolletta, sempre riferito al profilo in questione, dell’15% per l’utente residente da 3kw e di circa il 12% per le altre tipologie di utente (a parità di sconto pesa il maggior costo della quota potenza, costo stabilito dall’autorità per l’energia elettrica, il gas ed il sistema idrico).

Purtroppo esistono dei piani tariffari che confrontati con le tariffe regolate, in vigore questo trimestre, rischiano di farci pagare nell’immediato un sovraprezzo: perchè?

Questo è legato alla loro struttura tariffaria che garantisce prezzi bloccati per lunghi periodi e quindi come contro misura l’operatore richiede un prezzo più alto. In poche parole e come se si facesse una scommessa al rialzo del prezzo e quindi se quest’ipotesi si realizzasse l’utente pagherebbe un prezzo medio della quota energia vantaggiosa. Ovviamente se il prezzo dell’energia elettrica non aumenta o addirittura diminuisce, si rischia di pagare di più.

Come individuare queste tariffe?
Usando il comparatore offerte che per ogni piano tariffario ti indica la differenza con il mercato di maggior tutela (vedi sezione TOP 5 della sezione sotto).

Le 5 migliori offerte in tempo reale per residenti

Qui sotto ti riporto le 5 migliori offerte, corredate di risparmio rispetto il mercato di tutela e tasto per ottenere maggiori informazioni, relativa al profilo di consumo 2700kWh annui di cui il 33% in fascia F1.

Se il tuo profilo di consumi si discosta, anche di poco, puoi calcolare il risparmio in dettaglio (sia per la quantità di kWh che per ripartizione nelle fascie orarie), cliccando sul bottone sottostante (si aprirà il comparatore offerte energia elettrica).

Cosa cambia per gli utenti non residenti?

Gli utenti domestici non residenti hanno un sistema tariffario diverso, caratterizzato da maggior costi fissi annui. Quindi gli importi in bolletta saranno maggiori a parità di consumi (circa 150€ annui), lo sconto in euro ottenibile dal mercato libero è uguale: per calcolare il risparmio in dettaglio ti invito ad effettuare una simulazione con il comparatore offerte.

Come cambiare fornitore di energia elettrica?

Se hai individuato un’offerta particolarmente interessante e vuoi cambiare fornitore, non avere paura: la procedura è molto semplice, e richiede solamente pochi minuti. Infatti, il cambio del fornitore è una procedura solamente amministrativa, nel senso che nessuno modificherà l’impianto o il contatore della luce. Semplicemente, smetterai di ricevere la bolletta del vecchio fornitore e riceverai quella del nuovo, con i prezzi del nuovo fornitore ma senza alcuna limitazione.

Cambiare fornitore è semplicissimo, e si hanno diverse possibilità tra cui scegliere come effettuare il cambio.

1. Online

La possibilità più semplice è il cambio fornitore online, semplicissima procedura che puoi fare dal tuo computer o anche dal tuo smartphone! Per il cambio fornitore online puoi procedere direttamente dalla pagina della tariffa vantaggiosa che hai visto qui sopra a cui sei interessato.

2. Servizio gratuito di consulenza telefonica

Se non sei pratico di computer, è possibile utilizzare un servizio di consulenza telefonica: inserendo semplicemente il numero di telefono, sarà un operatore a richiamarti gratuitamente e a guidarti nella procedura di cambio fornitore, richiedendo a voce le informazioni necessarie.

3. Negozio dell’operatore o rivenditore autorizzato

La terza possibilità è di andare nel negozio dell’operatore, scelta che però consigliamo solo se ci sono dei problemi con la fornitura; oltre ad essere dispendiosa in termini di tempo, nella tua città potrebbe non essere presente il fornitore del negozio che ti interessa, per cui è una possibilità da utilizzare solo in casi particolari.

Documenti necessari al cambio fornitore luce

Infine, qualunque delle possibilità tu abbia scelto, quali sono i documenti sono necessari per il cambio fornitura? Sono davvero pochi, e sono i seguenti:

  • I tuoi documenti, in particolare la carta d’identità e il codice fiscale;
  • I documenti relativi alla fornitura, che puoi trovare facilmente su una vecchia bolletta;
  • Un recapito telefonico e un indirizzo mail per la conferma (vocale o telematica) del contratto;
  • Il codice IBAN nel caso in cui si voglia attivare la domiciliazione bancaria.

Se effettuerai il cambio fornitore online, oppure al telefono, è sufficiente tenere questi documenti a portata di mano e potrai effettuare il cambio operatore senza muoverti da casa!

15 commenti su “Confronto miglior tariffe luce 2018”

  1. Salve,
    qualcuno può aiutarmi???
    sono un cliente enel distribuzione..
    consumo annualmente circa 6000 kWh con una potenza impegnata di 3kW
    mi arrivano bollette sempre più alte di circa 220 e più euro a bimestre…

    qualcuno sa indicarmi un distributore su libero mercato che faccia a caso mio??

    grazie a tutti

  2. consumo 5000 kw ho speso in un anno 1200 euro tra consumo ,trasporto,oneri, iva ed ecc, come posso rispormiare, quale compagnia conviene ,sono in mercato libero eni,con il tutelato avrei risparmiato,cosa mi suggerite,grazie

  3. Salve a tutti, sono un po’ incacchiata che ieri ho passato mezza giornata ad analizzare le offerte delle principali compagnie del mercato libero quando sarei potuta uscire a fare una passeggiata visto che tanto non ho risolto un tubo!! Infatti appena sembra che un’offerta vada bene e ti convinci un momento dopo trovi commenti negativi e sei punto da capo!! Notavo come più di un sito cita la luce prezzo fisso come la migliore, per le tariffe voglio dire… ma se io volessi sapere invece il livello di rischio, se avrò problemi e di che genere? Antonino, aiutami tu, non esiste un misuratore di soddisfazione pubblicato da fonti attendibili come ad esempio la federconsumatori? E’ un casino capire se chi scrive non lavori x una società, chi scrive male di edison magari lavora x enel e viceversa,no…?? Come si fa a decidere!! Poi ci credo che la gente resta com’è e le cose non cambiano mai. Sapete no la storia del mondo in un granello di sabbia…? Ecco, il concetto è il medesimo, identico, anche da un argomento come quello della bolletta della luce o del gas abbiamo una immagine chiarissima e soprattutto realistica di come funzionano in generale le cose… disastro!! Cosa devo fare? Restare con la maggior tutela allora? Antonino illuminami x favore!

    1. Io sono a favore del libero mercato (altrimenti non avrei creato questo sito), purtroppo può capitare che la complessità del sistema tariffario può generare confusione e sfiducia in chi vuol cambiare fornitore. Il consiglio: vedi se nella tua cerchia di conoscenze c’è qualcuno che è già passato e chiedere come si trova.

      1. Grazie Antonino, il tuo sito è utilissimo e mi sembri una persona molto preparata in materia e soprattutto sopra le parti che non è cosa di poca importanza, anzi!! Apprezzatissimo il tuo consiglio e infatti mi sono fatta un file in excel e adesso sto facendo girare tra i mie contatti via mail un piccolo test con qualche domandina e tra pochi giorni tirerò le somme… :) Buona giornata e grazie ancora!!

        1. Ciao Antonino, rieccomi dopo la mini indagine. Avrei voluto avere informazioni più interessanti da riportare ma non è andata proprio benissimo questa mini indagine tra le mie amiche perché infatti (purtroppo!!) quasi nessuna è informata su questo argoemento e mi sembra gravissimo!!!

          Su un campione di 17 persone solo quattro hanno rischiato la truffa e delle altre non mi sapevano dire molto, chi perché vive coi genitori, chi paga ma nemmeno sa se tanto o poco per cui irrilevante…

          Sono abbastanza delusa più che altro per l’atteggiamento di disinteresse totale sul tema e ho anche dovuto faticare parecchio per fari rispondere – nessun file excel, sarebbe stato troppo complicato – ma una semplice domanda, che gestore hai, come ti trovi, ecc… e comunque ho dovuto rimandare le mail più volte…delusa delusa!!

          Solo una mia amica di recente è passata ad edison e mi ha detto che per capire se risparmia deve vedere qualche bolletta.

          Comunque il tuo blog è davvero utilissimo e la gente (mie amiche incluse) farebbe bene ad informarsi un po’ di più dato che gli strumenti ci sono oggi con la rete!! Grazie mille e buone feste :)

  4. Ho bisogno di avere un’offerun’chel possa essere conveniente,il mio consumo annuo in Kw è Di 4500 , i costi di gestione e trasporto energia. Elettrica sono altissimi per tutti i fornitori. Aiutatemi.

  5. Ciao a tutti, come faccio il calcolo delle imposte ed IVA nella bolletta di luce gas, insomma voglio sapere precisamente come i fornitori ci fanno pagare questi servizi

    Grazie

    J.C.

    1. Tutto dipende da cosa c’è scritto nel contratto, se per queste voci si rimanda a quanto stabilito dall’autorità, allora il fornitore non può fissarle arbitrariamente. Se il fornitore vuole determinarle diversamente è libero di farlo purchè lo metta a contratto. Ad esempio nei contratti a taglie il fornitore accorpa servizi di vendita e di rete. Per maggiori dettagli ti consiglio di visitare questa sezione http://taglialabolletta.it/energia-elettrica/bolletta-luce/

    1. Ciao, non so di quanto si discostano i tuoi consumi di energia elettrica da quelli analizzati in quest’articolo. Quindi come consigliato in chiusura ti consiglio di usare il comparatore per avere i prezzi personalizzati e comprensivi di tasse ed iva

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata