Tariffe regolate IV trim 2017: luce in calo e gas in aumento

Di Valerio Guiggi
Autorità per l'energia elettrica, il gas ed il sistema idrico

Ogni tre mesi, l’Autorità Garante per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema idrico rilascia un comunicato stampa che ci fa conoscere, indicativamente, come variano i costi dell’energia elettrica e il gas e, soprattutto, quanto dovremo pagare nei prossimi mesi.

Qualche giorno fa è stato reso pubblico il comunicato riguardante l’ultimo trimestre del 2017, i mesi di Ottobre, Novembre e Dicembre: in questo periodo osserveremo una riduzione del costo dell’energia elettrica, ma al contempo ci sarà anche un aumento dei prezzi del gas, in linea con l’atteso aumento dovuto al maggior consumo nella stagione invernale.

Come cambiare tariffa luce e gas senza brutte sorprese?

Vediamo a quanto ammontano queste variazioni e quanto peseranno sulle nostre bollette.

Energia Elettrica

Anche se il costo totale dell’elettricità è in diminuzione, non tantissimo ma risparmieremo uno 0,7%, in realtà il costo della materia prima è in aumento.

La corrente costa infatti l’1,8% in più rispetto al precedente trimestre, e questo si accompagna ad un aumento dello 0,5% per gli oneri di sistema, oneri pensati per coprire i costi relativi all’efficienza energetica.

Questo aumento consistente, del 2,3% totale, si accompagna però ad una grande diminuzione, del 3%, dei costi di dispacciamento, dovuta soprattutto alle leggi dei mesi scorsi riguardanti le cattive condotte dei distributori dell’energia elettrica: così arriviamo ad una riduzione dello 0,7%.

Nel complesso, comunque, su base annuale pagheremo 12 euro in più all’anno per l’energia elettrica rispetto al 2016.

Gas Naturale

Per il gas naturale abbiamo un aumento piuttosto pesante, del 2,8%.

Questo è dovuto sia ai costi della materia prima, previsti ogni anno per il periodo invernale quando c’è più consumo e che ammontano all’1,7% in più; aumentano dell’1,4% anche i costi di trasporto, legati soprattutto alla manutenzione necessaria nel periodo invernale.

Ci sono poi leggere diminuzioni legate ai mercati internazionali, che nel complesso portano una diminuzione dello 0,3% (poco, quindi) per un aumento totale del 2,8%.

Il gas influisce sulla bolletta molto più della luce, soprattutto perché la spesa della famiglia media è più consistente per il gas rispetto all’energia elettrica.

Tuttavia ci sono state, i mesi scorsi, anche delle diminuzioni, e questo porta AEEGSI a stabilire che, su base annuale, tenuto conto di questi aumenti e delle variazioni precedenti dell’anno, la bolletta del gas rimarrà pressoché invariata rispetto all’anno 2016 (avevamo avuto un aumento nel primo trimestre e ne abbiamo uno nel quarto, mentre il gas era diminuito nel secondo e terzo trimestre del 2017).

Le bollette aumentano o diminuiscono?

Concludendo, quindi, la bolletta-tipo, che è quella del servizio Maggior Tutela per la famiglia media, non subisce nel 2017 nessun aumento per il gas e solo un leggero aumento per l’energia elettrica, di 12 euro all’anno (circa 1 euro al mese a famiglia), rimanendo così sostanzialmente stabile rispetto al passato.

Vi ricordiamo che, tuttavia, le offerte degli operatori dell’energia elettrica e gas permettono anche di risparmiare sulle bollette: per saperne di più potete consultare le nostre sezioni dedicate.

Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?

Inserisci qui sotto nome ed indirizzo email, per ricevere gratis aggiornamenti e l'esclusiva guida "Come cambiare fornitore luce e gas senza avere sorprese?"! (condizioni del servizio)

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata