Fitness band e Activity tracker: qual è la differenza?

Di Valerio Guiggi
coppia con smartband

Tenere sotto controllo la propria attività fisica è importantissimo per assicurarci di fare ogni giorno l’attività necessaria al mantenimento della linea ed evitare di ingrassare.

Sul mercato sono presenti tantissimi prodotti per monitorare la propria attività: si va dai classici contapassi, molto economici che ci permettono di capire, a grandi linee, quanto ci muoviamo, ai costosi smartwatch, che possono costare anche centinaia di euro e che offrono tante funzioni (come il controllo delle notifiche da smartphone) che spesso non sono però direttamente legate con l’attività fisica (molti di questi prodotti vengono offerti anche dagli operatori di telefonia mobile)

In una fascia media, invece, ci sono le smartband e gli activity tracker: prodotti che spesso si confondono tra di loro e che può essere difficile “inquadrare”, anche solo per le funzioni.
Per questo abbiamo chiesto delucidazioni sulla differenza di questi prodotti e delle relative funzioni alla redazione di ShoppingTecnologico.it, portale che si occupa delle offerte del mondo mobile e legato, in generale, al mondo della tecnologia. Vediamo la loro risposta.

Smartband e Activity Tracker: la differenza

In un mercato come quello tecnologico può essere difficile capire la differenza tra diversi tipi di prodotti, anche perché spesso alcuni vengono nominati in un modo ma, di fatto, appartengono ad un’altra categoria. Volendo dare una definizione generale possiamo vedere:

  • I Fitness Tracker , detti anche Activity Tracker, come prodotti che hanno principalmente lo scopo di monitorare l’attività fisica e raccogliere dati, senza però interpretarli;
  • Le SmartBand come prodotti che hanno una serie di funzioni tecnologiche, “smart”, intelligenti, che non si limitano solamente al monitoraggio dell’attività fisica ma sanno anche interpretare i dati che monitorano.

A grandi linee possiamo vedere questa differenza, che però non è molto chiara: cerchiamo di capirla meglio.

Gli Activity Tracker

Come abbiamo visto nella definizione, gli activity tracker servono soprattutto a monitorare l’attività fisica, senza però aggiungere funzioni particolari.

Si caratterizzano, generalmente, per la mancanza di uno schermo, per cui non possono essere visti come orologi e su di essi non si possono vedere le notifiche, ma si indossano come un braccialetto e loro, semplicemente, effettuano delle misurazioni; hanno di solito una connessione Bluetooth, che permette di inviare queste misurazioni al telefono per poterle consultare tramite app specifiche. Da notare che questi prodotti, generalmente, hanno una batteria che dura diversi giorni, a volte anche più di una settimana.

Non bisogna però fare l’errore di confonderli con i contapassi: al loro interno hanno infatti un sensore che li conta, ma hanno anche un accelerometro, un giroscopio, spesso un segnale GPS e, a volte, piccoli software che permettono di capire se stiamo camminando, correndo, nuotando, muovendoci in bicicletta.

La raccolta dei dati insomma è molto completa, e i report non sono solo del tipo “giorno-numero di passi”, ma sono generalmente molto precisi, fino ad indicare precisamente il percorso che abbiamo fatto durante i nostri allenamenti.

Le Smartband

Passando alle Smartband, la differenza principale dai Fitness Tracker è il fatto che questi prodotti hanno uno schermo, delle mini-applicazioni e delle funzioni avanzate che negli altri prodotti non sono presenti.

Lo schermo serve sia per utilizzare funzioni basilari come vedere l’ora, oppure vedere in tempo reale i passi che abbiamo fatto o da quanto tempo ci stiamo allenando, ma può essere utile tramite collegamento Bluetooth per vedere, ad esempio, le notifiche che arrivano sullo smartphone senza la necessità di estrarlo. Chiaramente non consente di rispondere, ma è possibile visualizzare.

Non solo: un’altra funzione utile può essere quella di inserire dei programmi di allenamento all’interno della Smartband, che permettono di essere avvertiti quando superiamo i nostri record, oppure quando è passato un certo periodo di tempo dall’inizio dell’allenamento; possiamo consultare i valori direttamente dallo schermo, ed eventualmente ripetere le prove se non abbiamo ottenuto i risultati sperati.

“Copiando” dagli smartwatch alcune funzioni, non è raro che le Smartband permettano di misurare il battito cardiaco, e in alcuni casi anche altri parametri vitali, come la pressione (con approssimazione, chiaramente); i sensori sono di vario tipo, generalmente sono dispositivi impermeabili e, come per gli Activity Tracker, i dati si possono passare sullo smartphone dove specifiche applicazioni ci permetteranno di analizzarli in modo specifico.

Si tratta di dispositivi sicuramente migliori degli altri, con gli unici limiti di un costo generalmente più alto e di una durata della batteria che, a causa delle funzioni più avanzate (soprattutto la presenza dello schermo) tende ad avere una durata inferiore.

Meglio una Smartband o un Activity Tracker?

La risposta, naturalmente, dipende dall’utilizzo che dobbiamo farne. Se abbiamo bisogno di un accessorio da dedicare esclusivamente all’attività sportiva, è sufficiente (anche per una questione di costi) pensare ad un Fitness Tracker, mentre se stiamo cercando funzioni più avanzate, siano anche la possibilità di leggere le notifiche dallo schermo o di poter consultare l’ora, è da preferire la Smartband.

Il mercato di entrambi, comunque, si è fortemente evoluto in questi ultimi anni e non sarà difficile, qualunque categoria scegliamo, trovare il prodotto migliore per le nostre necessità.

I braccialetti fitness conquistano gli operatori di telefonia mobile

Il motivo per cui parliamo di questi dispositivi su TagliaLaBolletta e che oggi è possibile avere alcuni modelli di braccialetti fitness in abbinamento ad un’offerta telefonica: il meccanismo è uguale a quello delle offerte smartphone compreso, cioè bisogna vincolarsi 24-30 mesi con l’operatore telefonico per poterlo acquistare a prezzo scontato e pagarlo a rate. Se vuoi saperne di più visita la sezione “Smartwatch e Wearable

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata