Voltura Utenze Luce e Gas: A chi Spetta, Costi e Offerte

aggiornato il
minuti di lettura
confronto luce e gasconfronto luce gas

L'Offerta Luce e Gas più conveniente oggi 23 Giugno 2024?

Chiama ora e Risparmia in Bolletta. Meglio fisso o indicizzato? Confronta gratuitamente e senza impegno con un esperto energia.

confronto luce e gasconfronto luce gas

L'Offerta Luce e Gas più conveniente oggi 23 Giugno 2024?

Confronta e Risparmia! Parla con un esperto prenotando una richiamata gratuita.

voltura luce gas
Guida alla Voltura Luce e Gas: scopri Costi, Tempi e Modalità

La voltura delle utenze è una delle operazioni più comuni da richiedere mentre si è in procinto di un trasloco. Oggi, infatti, i consumatori possono scegliere tra una miriade di offerte luce e gas in regime di libera concorrenza. Ma come si fa una voltura luce e gas e come si fa una voltura per decesso? Scopri quali sono i costi, i tempi e le offerte per cambiare intestatario alle bollette.

Voltura Luce e Gas: Quali sono Costi e Tempi
Costi*Tempi
23€ + IVAEntro 7 giorni lavorativi

*La Voltura prevede un onere fisso da corrispondersi al Distributore, pari a 0€, oltre ad un onere di gestione da pagarsi al fornitore, soggetto a variazioni a seconda del fornitore di riferimento.

Voltura Utenze Luce e Gas: Cos’è e Quando farla

Voltura o Subentro? Facciamo chiarezza! La voltura è l’operazione che permette di modificare l'intestatario di un contratto di fornitura luce o gas già in essere, senza che vi siano interruzioni nel servizio. L'operazione di voltura, infatti, non va confusa con il subentro. Non a caso la differenza tra le due riguarda proprio lo stato di attività del contatore:

  1. Si fa una voltura quando si decide di sostituire l’intestatario di una fornitura che non è stata mai disattivata (il contatore, in questo caso, resta attivo durante il passaggio);
  2. Si parla invece di subentro quando il precedente intestatario ha già provveduto a chiudere il vecchio contratto per cessazione (il contatore sarà, quindi, inattivo).

Solitamente si rende necessario richiedere una voltura nel caso di affitto o di acquisto di un immobile oppure, quando a causa di un decesso, bisogna modificare l’intestatario di una fornitura gas o luce in favore del vedovo/a o degli eredi, ma anche nei casi di separazione o divorzio e quando subentrano nell’unità abitativa nuovi inquilini. Questo, naturalmente, volendo limitarsi ad elencare solo le casistiche più frequenti. Per informazioni o per procedere con la voltura delle utenze puoi richiedere il supporto gratuito di un esperto energia al numero 02 8295 1058al numero 02 8295 1058prendendo un appuntamentoprendendo un appuntamento.

A Chi Spetta la Voltura delle Utenze?

Salvo reciproci accordi diversi, la richiesta di voltura e i costi relativi a tale operazione spettano sempre al nuovo proprietario di casa in caso di acquisto, oppure al nuovo affittuario che abiterà la casa. A tal proposito, anche onde evitare l'eventuale distacco della fornitura, è importante verificare con il proprietario o con il vecchio affittuario che le fatture risultino correttamente saldate, in quanto la pratica di voltura ordinaria può essere portata avanti unicamente in caso di pagamenti regolari dell'utenza in oggetto. Inoltre, durante tale operazione vengono mantenuti gli stessi prezzi e le stesse condizioni economiche scelte dall'intestatario di prima. Anche per questo motivo è importante confrontare le tariffe e scegliere la migliore per le proprie esigenze di consumo.

Come richiedere la Voltura per Luce e Gas?

La richiesta di voltura deve essere presentata direttamente ad un fornitore: solitamente, è lo stesso che ha in carico la fornitura in essere, ma in realtà dal 2021 è possibile fare la voltura e, contestualmente, cambiare fornitore. Nel secondo caso, ovviamente, sarà possibile per te scegliere le offerte luce e gas più vantaggiose, invece di mantenere le condizioni economiche attivate in precedenza dal vecchio inquilino.

È possibile richiedere la voltura con modalità standardizzate, online dal sito web del fornitore mediante le web app e le aree clienti, o richiedendo il supporto di un operatore via chat. Di solito, la soluzione migliore consiste nel richiedere la voltura semplicemente contattando telefonicamente il servizio clienti (verifica il numero verde dei fornitori) avendo a portata i seguenti documenti:

  • una bolletta di luce e gas;
  • i dati del richiedente e vecchio intestatario;
  • i dati catastali dell'immobile (da contratto di affitto o visura catastale).

Tali dati sono sempre riportati su una qualsiasi fattura luce e gas, per cui è importante poter reperire o farsi lasciare una copia integrale della fattura più recente per ciascuna utenza di casa, soprattutto nel caso si scelga la strada della voltura con cambio fornitore.

Un buon numero di gestori, inoltre, come ad esempio Edison Energia, Enel EnergiaEni Plenitude, Iren e Sorgenia consentono di effettuare simultaneamente la voltura e il cambio di gestore, un servizio apprezzato da un numero sempre maggiore di consumatori.

Cosa serve per la Voltura Luce e Gas?

Entrando più nel dettaglio, all’avvio della richiesta il gestore chiederà al nuovo intestatario di fornire la seguente documentazione:

  • il documento di identità e il codice fiscale del soggetto richiedente;
  • il codice POD (per cambio intestazione del contratto luce) e/o il codice PDR (per il gas), questi sono i codici identificativi del contatore. Li si può trovare sulle vecchie fatture o sul contatore stesso (se digitale);
  • Le informazioni necessarie ad effettuare i pagamenti: l’indirizzo di recapito per le bollette o il codice IBAN nel caso dei pagamenti con domiciliazione bancaria;
  • l’ultima lettura del contatore;
  • la documentazione che attesti la legittimità della richiesta: il contratto di locazione o l’atto di proprietà dell’immobile;
  • talvolta, inoltre, possono essere richiesti anche i dati catastali dell’immobile (foglio, particella e subalterno).

Va precisato, inoltre, che dopo la voltura di un contratto di fornitura luce si “eredita” la potenza impiegata del vecchio intestatario, quindi la variazione della potenza può essere richiesta solo in seguito. Per supporto con la richiesta di voltura puoi contattare un esperto energia chiamando il numero 02 8295 1058chiamando il numero 02 8295 1058prendendo un appuntamentoprendendo un appuntamento.

Quanto Costa la Voltura Luce e Gas?

Ma quanto costa effettuare una voltura luce e gas? Il prezzo dell’operazione, in realtà, differisce lievemente a seconda del mercato (mercato libero o mercato tutelato) e in modo più incisivo rispetto alla tipologia della fornitura (luce o gas). In ogni caso, la trasparenza e le direttive rispetto ai costi vengono definite dall’ARERA (Autorità di regolazione per energia elettrica, reti e ambiente), che mette a disposizione dei consumatori due importanti strumenti: lo Sportello del consumatore e il Servizio di conciliazione per le forniture luce e gas.

Quali sono i costi della Voltura Luce? Entrando ora nel dettaglio, i costi per la voltura del contratto di fornitura dell’energia elettrica ammontano a 25,88 € (contributo fisso per oneri amministrativi) più 23 € (una tantum per costi di gestione). Inoltre, nel mercato libero dell’energia vanno aggiunti gli oneri previsti da ciascun fornitore all’interno del contratto sottoscritto dal consumatore.

Quanto Costa la Voltura Gas? Per quanto riguarda la voltura gas, invece, oltre ai 23 € di costi di gestione va aggiunto un onere amministrativo variabile. Questo incide maggiormente sul costo finale poiché oscilla da un minimo di 35 € a un massimo di 70 €.

Oltre ai costi sopra esposti, restano da considerare possibili eventuali costi connessi alla sottoscrizione del nuovo contratto: è il caso di imposte di bollo (se dovute per la normativa fiscale) e deposito cauzionale o altra garanzia specificamente espressa nel contratto di fornitura.

Quali sono i Tempi per la Voltura delle Utenze?

Ma quali sono i tempi necessari per volturare? La voltura in realtà richiede tempistiche relativamente strette: quella ordinaria avviene entro 4-7 giorni lavorativi e, normalmente, la modifica dell’intestazione termina entro un massimo sette giorni lavorativi a fare fede dalla richiesta del consumatore. Se tutti i documenti necessari sono stati forniti correttamente in fase di istruttoria della pratica, infatti, difficilmente si verificano ritardi.

A differenza di quanto spesso si crede, quindi, effettuare una voltura non è un’operazione particolarmente complessa e non richiede tempistiche lunghe ed estenuanti. L’importante è prestare sempre attenzione ad ogni singolo passaggio e fornire al gestore tutta la documentazione necessaria.

Domande Frequenti sulla Voltura

È possibile fare Voltura con Cambio Fornitore?

Sì, è possibile volturare e contestualmente scegliere un fornitore diverso da quello in essere. Nel caso della voltura con cambio fornitore, le tempistiche ammontano a circa 45-60 giorni. In tale tempo il fornitore da te scelto verifica che la situazione dei pagamenti sia regolare, chiedendo al precedente fornitore di chiudere la fatturazione con il precedente intestatario. Un'ultima fattura di chiusura sarà emessa a nome del precedente inquilino e tu sarai il nuovo intestatario a partire dalla successiva.

Conviene la Voltura o un Nuovo Contratto?

La voltura conviene maggiormente poiché permette di mantenere attive le utenze, avendo disponibilità immediata di luce e/o gas, evitandoti di aspettare le tempistiche per l'eventuale cessazione e riattivazione dei contatori. Hai problemi o dubbi? Chiama il numero 02 8295 1058Chiama il numero 02 8295 1058Prendi un appuntamentoPrendi un appuntamento e confrontati con un esperto energia di Taglialabolletta by Selectra.

Come fare la voltura online?

Puoi fare la voltura luce e gas online senza stress con il servizio gratuito prendendo un appuntamento con un esperto energia o, in alternativa, chiamando lo 02 8295 1058 e confrontando le migliori tariffe per il cambio intestazione della bolletta.

Voltura causa morte ha un costo?

La voltura mortis causa è sempre gratuita per eredi e coniuge superstite che abbia residenza allo stesso indirizzo di fornitura. Eventuali debiti e morosità relative alla fornitura vanno saldate comunque (voltura con accollo).