Ritardo nell’attivazione della linea telefonica e internet? Ecco cosa fare

Di Michele Vitale

Una delle richieste di assistenza che giungono più frequentemente all’associazione di tutela dei consumatori Bastabollette riguarda il ritardo dell’operatore ad attivare la linea del cliente: cosa fare in questi casi? Di seguito troverai i nostri consigli per far valere i tuoi diritti.

Il ritardo di solito segue una richiesta di nuova attivazione (ad esempio il cliente affitta un appartamento senza telefono e chiede ad Infostrada l’attivazione di una nuova linea telefonica). Oppure il ritardo può seguire una richiesta di migrazione ad altro operatore (ad esempio il cliente chiede di passare da Telecom a Infostrada).

Come ci si può difendere da questi ritardi?

Prima di tutto bisogna capire se l’operatore è effettivamente in ritardo oppure se il suo comportamento rientra nei parametri contrattuali.

Nel caso di Infostrada, ad esempio, bisogna collegarsi alla apposita pagina di verifica per controllare a che punto è l’attivazione. Se il sistema riporta che l’attivazione non è stata ancora completata, dobbiamo procedere a conteggiare i giorni trascorsi dal momento della richiesta (fa fede la ricezione della nostra richiesta di attivazione o portabilità, ad esempio dalla data di invio del fax con la richiesta).

I giorni sono più di 60? (60 giorni è il numero di giorni previsto contrattualmente da Infostrada) Siamo in una ipotesi di ritardo e possiamo procedere con il nostro reclamo.

Il reclamo può essere inviato tramite fax, raccomandata o (se vogliamo risparmiare i soldi della raccomandata) via PEC (nel caso di Infostrada windtelecomunicazionispa@mailcert.it). Nella comunicazione dobbiamo denunciare il ritardo e minacciare di chiedere il risarcimento dei danni.

Il reclamo va confermato con una chiamata al servizio clienti, nella quale diremo di aver mandato il reclamo e riferiremo il suo contenuto.

Se la situazione di inadempimento dovesse persistere (niente linea) non bisogna cedere alla tentazione di inviare una disdetta. Facendo così si perde il diritto all’indennizzo per gli eventuali ulteriori giorni di ritardo e non si ottiene nulla in cambio.

La linea infatti continuerà… a mancare e anzi l’operatore imperterrito potrebbe addirittura continuare a mandare bollette da pagare (è successo a molti nostri assistiti purtroppo).

Molto meglio invece inoltrare un ricorso formale al Corecom, che non solo potrebbe finalmente portare l’attivazione della linea in tempi brevi ma anche far ottenere un buon risarcimento per il ritardo subito.

Come fare ricorso al Corecom?

Il Corecom è un ente regionale preposto a risolvere le questioni di telefonia tra operatori e utenti.

Il ricorso al Corecom è un arma molto efficace che in molti casi costringe gli operatori a risolvere nel giro di pochi giorni il problema, pena pesanti sanzioni. Anche la possibiltà di ottenere interessanti indennizzi (seppur per gli indennizzi ci voglia più tempo – mesi in genere) lo rende una strada molto interessante da perseguire.

Per maggiori informazioni su come fare il ricorso e l’esame di un caso pratico di ricorso realmente accaduto puoi visitare questa pagina dedicata proprio a cos’è e come funziona il ricorso.

Se hai bisogno di altro tipo di assistenza visita il blog della nostra associazione: troverari tanti consigli utili e la possibiltà di sottoporre gratuitamente allo staff il tuo problema.

Michele Vitale
Presidente Associazione di Tutela al Consumo Bastabollette.it

24 commenti su “Ritardo nell’attivazione della linea telefonica e internet? Ecco cosa fare”

  1. in data 16/11/2018 ho chiesto a WIND Infistrada l’attivazione di un contratto fibra 1000 con passaggio dal gestore attuale Telcom. Sono trascorsi oltre due mesi e mezzo a oggi 5/02/2019 e non ho mai ricevuto nessuna attivazione né modem da Wind. Ho sollecitato al servizio clienti e mi è stato detto che la mia attivazione era bloccata. Cosa posso fare? Chiedo il recesso o il rimborso? Io vorrei recedere senza penali ovviamente e magari chiede rimborso per danni. Cosa mi consigliate?

  2. Salve, in data 05/06/2018 ho chiamato Fastweb per iniziare il passaggio a fibra ottica.
    Il giorno 05/07/2018 ricevo il modem Fastgate, al 23/09 2018 non ho ancora ricevuto il servizio di Fastweb. Come posso fare?

    1. Sollecitare facendo un reclamo scritto in modo da avere una traccia di questi disservizi (le può servire per un reclamo al corecom tramite il servizio Conciliaweb).

  3. Salve, ho fatto richiesta a WindHome dell’attivazione del servizio di Fibra Ottica nel giorno 28-03-2018 e ad oggi, 31-05-2018, non ho avuto ancora l’attivazione della fibra ottica. Ho già chiamato ben due volte al servizio clienti che ha inoltrato due solleciti. Nella prima fattura dopo la richiesta di attivazione, ho già pagato la prima rata del modem di 2€, senza però mai averlo utilizzato ed aver usufruito del servizio. Sempre il servizio clienti mi ha detto che nel caso volessi disdire e cambiare operatore dovrei pagare l’intero importo del modem (178€ mi sembra) che però non utilizzerò mai. Come posso agire in questa situazione ?

    Grazi

  4. Buonasera ho attivato on line il 13/03/2018 il servizio Tiscali fibra casa con il mio numero Tim Smart Fibra, in data 31/03/2018 mi dicono che il passaggio e’ avvenuto regolarmente ma da tale data fino ad oggi 06/04/2018 la mia linea non e’ mai piu stata attiva ne per ricevere ne per effettuare chiamate.Inoltre mi hanno mandato una bolletta con pagamento dal 31/03/2018 al 31/05/2018 con un importo di 50,83 ho chiamato costantemente il numero a pagamento 892130 di cui mi hanno persino disattivato la possibilita’ di continuare a chiamarli e dal servizio 130 addirittura chiudono.Volevo entro i 14 giorni rispedire il modem e non pagare la bolletta di cui non ho neanche usufruito del servizio.Chiedo gentilmente un vostro consiglio grazie.La mia intenzione e’ martedi’10/04/2018 andare in un centro Tim e passare il mio numero.

  5. Buongiorno,
    ho richiesto un passaggio di linea ADSL + Voce da TeleTu (Vodafone) a Tre Infostrada: richiesta inviata più di un mese fa ed ancora non ho ricevuto nulla dopo i 20 giorni lavorativi da loro menzionati per l’attivazione della linea, nemmeno il modem previsto, dopo numerose segnalazioni e solleciti sono ancora in attesa con una linea Wi-Fi a casa precaria gestita da TeleTu; non ho versato nessuna cifra per l’attivazione, come posso comportarmi?
    Posso richiedere un risarcimento o sconto sulla prima bolletta?

  6. Io sono in attesa di migrazione della linea da fastweb a tiscali da quasi 40 giorni.
    Per la tiscali quale è il tempo massimo di attivazione??

  7. Buongiorno… ho fatto un passaggio da Fastweb a Telecom, il 16 ottobre mi hanno detto che la linea era attiva, ad oggi non riesco a navigare e telefonare e mi hanno detto più volte che il problema era stato risolto;
    non mi va più di essere preso in giro!!!
    Ho un invalido in casa e oltretutto un impianto di telecamera che funziona solo con la rete internet,cosa devo fare?

    1. Sollecitare con un reclamo scritto, in modo che se il disservizio continua ha prova certa del periodo del disservizio.

  8. Salve ho fatto un passaggio da adsl fastweb a fibra Vodafone un mese fa, dopo 3 giorni mi arriva la station, la data di migrazione sarebbe dovuta essere il 16/10. In effetti il 16 ottobre, la linea fastweb va via, monto la station ma internet non va (e neanche il telefono). E iniziato da allora un limbo fatto di chiamate e scaricabarile a destra ed a manca, ho richiesto un intervento tecnico ma non mi chiama ne arriva nessuno. Ho paura che questa cosa si protrarrà per mesi ed io intanto rimango senza rete fissa ne internet a casa e non so come fare

  9. ho chiesto la migrazione telefono e adsl da tiscali a fastweb il 26 luglio 2017.solo al 30 agosto ho avuto la conferma dell’attivazione da parte di quest’ultima in quanto tiscali non ha riconosciuto il codice immigrazione ( mai cambiato )il 2 SETTEMBRE viene emessa da tiscali una fattura per il periodo successivo al 30 agosto a zero consumo.devo pagare la fattura gia’ sollecitata per il mancato pagamento’

  10. Buonasera, in data 6 agosto ho attivato telefonicamente un contratto fibra (voce e internet) con la Tiscali.
    Dopo 2 mesi in cui ho chiamato, fatto solleciti e dato un ultimatum ancora non si è fatto vedere nessuno per attivare la linea.
    Io necessito di internet per motivi di studio e dopo 2 mesi di mancato servizio mi sono rivolta a un’altra compagnia per l’attivazione di una nuova offerta.
    Cosa può succedere ora con la Tiscali?
    Dopo quanto tempo il contratto si considera nullo per la loro inadempienza?
    Grazie a chi mi risponderà

  11. Scusatemi vi chiedo un favore non riesco a capire dalla carta servizi di Tiscali quanto è il tempo di attivazione del servizio voce (su internet) e Fibra proveniendo da altro operatore.Grazie.

  12. Salve.Ho richiesto a tim un attivazione di una linea ADSL e telefonia fissa i primi giorni di giugno.Dopo che due tecnici a distanza di 15 gg l’uno sono venuti a fare il sopralluogo,mi hanno detto che prima di procedere all’attivazione della linea,devono riparare un guasto OPA (oltre il perimetro abitato).Adesso non si sono fatti più sentire e ho chiamato molte volte il 187 e mi hanno detto che la richiesta è stata accettata ma non hanno ancora iniziato i lavori,dicendomi che non sanno i tempi e quando inizieranno.Che debbo fare? Sono passati 3 mesi e oltre a “sollecitare”come dicono loro di fare ogni qualvolta li chiamo non mi sanno dire altro.Spero che lei mi possa aiutare.Grazie.
    Ps dei miei vicini che abitano prima di me hanno il servizio funzionante.

  13. salve
    volevo sapere gentilmente un informazione, io un mese fa ho fatto un contratto tim x una nuova linea di casa con internet fibra ,e adesso a piu di un mese ke ancora non si e presentato nessuno ne x consegnarmi il modem ne x l’attivazione della linea,ho fatto molti solleciti a riguardo e l’unica cosa ke mi dicono e di aprire un ticket ,sempre fatta sta cosa ma ancora nulla e in piu nn sanno nemmeno dirmi il motivo di tutto questo ritardo. Voi potete aiutarmi a risolvere questo problema?sapete darmi qlk consiglio su come muovermi visto ke gli stessi operatori nn sanno darmi una motivazione a riguardo e dicono sempre e solo adesso apriamo un ticket di sollecitazione?!!

  14. Salve, ho stipulato un contratto con Infostrada per la fibra a 100 mega l’ 08/02/2017,
    Il 14 febbraio 2017 alla Wind risulta attiva e funzionante la fibra. Ma in casa non avevo nessuna linea attiva è disponibile.
    Inizia qui il calvario delle chiamate, delle attese Telefoniche, delle continue sollecitazioni, delle prove tecniche sul modem (funzionante) e dell’incompetenza da parte degli operatori del 155.
    Vengono aperte diverse pratiche dopo varie sollecitazioni senza alcun riscontro.
    La prima è stato aperta il 28 febbraio,
    La seconda l’8 marzo, la terza per fortuna lo stesso 8 marzo con un altro operatore, che finalmente capendo il problema È riuscito a risolvere il disservizio in due giorni.
    La linea è stata attiva il 10 marzo 2017.
    Lo stesso operatore mi consiglia di fare richiesta di rimborso (dopo che mi sarebbe arrivata la prima fatturazione) specificandomi di comunicare al collega di turno che il disservizio non riguardava il giorno dell’apertura della sollecitazione (ovvero l’8 marzo) ma che il disservizio risalisse al 14 febbraio 2017. Arrivata la fattura richiamo al 155, ma l’operatore dopo diverso tempo e dopo essersi collegato con l’amministrazione mi dice di non poter fare nulla e di poterle rimborsare solo I giorni che vanno dall’8 marzo al 10 marzo.
    Cosa posso fare?
    Ps sono in possesso del numero identificativo delle tre pratiche aperte dai tre operatori.
    Grazie Alessandra

    1. Provi a fare un reclamo scritto, inserendo tutti i dettagli in suo possesso. Se dopo un periodo ragionevole (penso una quindicina di giorni dalla data di ricezione della raccomandata) non ha risposte provi a contattare il call center. Se questa via non porta a nulla (nessuna risposta o nessuna risposta soddisfacente) l’alternativa è quella di rivolgersi ad un associazione di consumatori o ad un avvocato.

  15. ciao. il 29/12/2015 ho sottoscritto un contratto full con tiscali (adsl+voce).
    Il servizio voce è stato attivato dopo tre settimane e funziona bene. Il servizio Adsl ancora no. Erano state comunicate due date di attivazione, mai rispettate.
    Abbiamo fatto decine di solleciti al call center, ma non ci hanno dato nemmeno una data.
    Siamo da due mesi e mezzo senza Adsl e per noi è un grosso disagio, con dei figli che usano internet per lo studio.
    Possiamo avere un risarcimento? che possiamo fare?
    Grazie e buona giornata
    Giuseppa

    1. TISCALI….per carita’ di Dio. Mi fecero un danno lasciandomi senza internet per un mese e mezzo per un’inegligenza loro. E pensi che con internet ci lavoravo. Ora appena sento “Tiscali” mi vengono i brividi.

  16. Ho attivato tramite telefono una offerta TELECOM, nello specifico il contratto si chiama COMPRESO telefonate senza scatto alla risposta , più cellulari , più ADSL 7 Mega. Questa richiesta il 19 / 11 / 2013. Invio codici migrazione per ADSL e Linea Telefonica. La procedura ( rientro in TELECOM )AD oggi mi ritrovo con una linea telefonica attivata sotto il contratto VOCE SENZA LIMITI più cellulari ad un diverso costo e diverso contratto. Sollecitando più volte l’applicazione del contratto di qui sopra a 29 Euro per 12 mesi, la TELECOM mi avvisa che per motivi tecnici ADSL non può essere attivata ( lettera prot. N 155227296 ) e per chiarimenti contattare il 187, cosa fatta più volte. Risposta il gestore della mia ADSL ( TELE TU ) non attiva le pratiche per liberare la linea ADSL. TELE TU riferisce che TELECOM non ha richiesto il codice migrazione per attivare ADSL. Ora mi trovo in mezzo a due compagnie che si rimpallano le responsabilità. A mio modo di vedere è in difetto TELECOM che non insiste con TELE TU e mi ha applicato due contratti da me non richiesti e senza avviso,cosa devo fare ?

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata