Come ridurre il costo della bolletta? Ecco dei semplici gesti per farlo

aggiornato il
minuti di lettura
confronto luce e gasconfronto luce gas

L'Offerta Luce e Gas più conveniente oggi 16 Aprile 2024?

Chiama ora e Risparmia in Bolletta. Meglio fisso o indicizzato? Confronta gratuitamente e senza impegno con un esperto energia.

confronto luce e gasconfronto luce gas

L'Offerta Luce e Gas più conveniente oggi 16 Aprile 2024?

Confronta e Risparmia! Parla con un esperto prenotando una richiamata gratuita.

Il risparmio in bolletta passa dalla scelta delle migliori tariffe luce e gas ma anche dall’evitare determinati comportamenti che generano grossi sprechi energetici e alleggeriscono le nostre tasche. Quanto sprechiamo ogni anno a causa di piccoli gesti sbagliati? Secondo numerosi studi effettuati a riguardo, la cifra si aggira all’incirca sui 200 euro. Gli studi – che mirano a farci correggere questi comportamenti sbagliati – si fondano tutti sullo stesso principio: il calcolo del risparmio energetico generato dai piccoli gesti quotidiani che non facciamo o che facciamo nel modo errato.

Quali i comportamenti da evitare?

Cuocere qualunque cosa senza coperchio (comportamento senz’altro molto diffuso) ci costa 5 euro all'anno, lasciare scorrere l’acqua calda a vuoto mentre ci si fa la barba o ci si lava i denti gonfia la bolletta di ben 36 € ogni anno e rinfrescare l’ambiente col condizionatore invece che deumidificarlo fa salire la spesa di addirittura 85 euro circa annui. Ma queste sono soltanto alcune delle abitudini scorrette che fanno aumentare il costo della bolletta della luce dei consumatori italiani. Secondo le analisi effettuate, il risparmio energetico (e in conseguenza il risparmio in bolletta) è infatti possibile in ogni stanza delle nostre case. Ad esempio ci resterebbero 23 euro in più in tasca staccando il frigo di qualche centimetro dal muro in cucina e 8 euro in più utilizzando la pentola a pressione invece di una pentola tradizionale. Il frigorifero torna ad essere una fonte di spreco d’energia se si pensa che tenerlo aperto o chiuderlo male ci fa sprecare ogni anno ben 21 euro. Ancora: usare un piano cottura elettrico invece che a gas costa 19 euro annui, mentre scaldare il latte o fare il tè sul gas invece che nel microonde equivale a 16 euro in più in bolletta. Più in generale, per quanto riguarda gli elettrodomestici, il risparmio passa anche qua dai piccoli gesti, che, nel complesso, porterebbero a quasi 150 euro in tasca in più e in bolletta in meno. Molti li conosciamo già: eliminare o tagliare la spesa elettrica per lo standby di alcuni elettrodomestici (microonde, lettore DVD, computer, macchina del caffè elettrica, televisore..) permette infatti di risparmiare 56 €, spegnere le luci nelle stanze anche solo un’ora al giorno, quando non necessario, ci evita una spesa di 30 euro all’anno circa. Risparmieremmo 1,50 euro staccando il caricatore del cellulare dalla presa una volta che il telefono si è caricato o comunque se non è collegato al cavo. Un piccolo risparmio che, sommato a tutti gli altri elencati, porta un sensibile risparmio annuo sulle nostre bollette. Nelle spese evitabili gioca un ruolo centrale, ovviamente, lo spreco in termini di riscaldamento. Innanzitutto, sarebbe meglio evitare di tenerlo programmato a 20°/21°. Una temperatura inferiore di un solo grado farebbe infatti risparmiare ben 120 euro all’anno. Lo scaldabagno elettrico, infine, costa con uno 176 euro in più ogni anno rispetto a quello a gas.

Se poi acquistiamo con la miglior tariffa ...

Come accennato all'inizio la scelta delle migliori tariffe luce e delle migliori offerte gas gioca un ruolo fondamentale nella strategia di riduzione dei costi per il consumo delle forniture, a casa, come in ufficio.