Quarto “Conto energia” e gli incentivi al fotovoltaico

Di Antonino Vento

Il quarto conto energia è il programma di incentivazione alla produzione di energia elettrica attraverso pannelli fotovoltaici. Possono accedere agli incentivi del quarto conto energia le persone fisiche e giuridiche con un impianto che entra in esercizio entro il 31/12/2016 .

Come si accede agli incentivi del conto energia?
L’accesso agli incentivi per i siti fotovoltaici classificati come “piccoli impianti” è libero, mentre per quelli classificati come “grandi impianti” avviene per graduatoria.

Si definiscono “piccoli impianti”fotovoltaici:
– impianti installati su edifici con potenza massima 1 Mwp;
– impianti non installati su edifici con potenza massima 200 kwp e regime di scambio sul posto;
– impianti installati su edifici di proprietà della pubblica amministrazione.
L’accesso all’incentivo è diverso per “grandi impianti” e “piccoli impianti”, la tariffa incentivante riconosciuta è diversa a seconda che si tratti di impianti su edificio o no.

Si definiscono “grandi impianti”fotovoltaici tutti quelli non compresi nella categoria “piccoli impianti”.

Le tariffe incentivanti si differenziano per impianti fotovoltaici su edifici o altri impianti
Indipendentemente che si tratti di “piccoli impianti” o “grandi impianti” fotovoltaici le tariffe incentivanti vengono suddivise in due ulteriori categorie: “impianti su edifici” e “altri impianti”.

Un impianto fotovoltaico è considerato “su edificio” se è soddisfatta una delle ipotesi riportate in tabella; in caso contrario l’impianto fotovoltaico viene classificato come “altro impianto”.

Tipologia di installazione Requisiti richiesti
Moduli fotovoltaici installati su tetti piani ovvero su coperture con pendenze fino a 5°. Qualora sia presente una balaustra perimetrale, la quota massima, riferita all’asse mediano dei moduli fotovoltaici, deve risultare non superiore all’altezza minima della stessa balaustra. Qualora non sia presente una balaustra perimetrale l’altezza massima dei moduli rispetto al piano non deve superare i 30 cm
Moduli fotovoltaici installati su tetti a falda. I moduli devono essere installati in modo complanare alla superficie del tetto con o senza sostituzione della medesima superficie.
Moduli fotovoltaici installati su tetti aventi caratteristiche diverse da quelli di cui ai punti 1 e 2. I moduli devono essere installati in modo complanare al piano tangente o ai piani tangenti del tetto, con una tolleranza di più o meno 10 gradi.
Moduli fotovoltaici installati in qualità di frangisole. I moduli sono collegati alla facciata al fine di produrre ombreggiamento e schermatura di superfici trasparenti.

Come vengono erogati gli incentivi per il fotovoltaico?
Gli incentivi vengono erogati in funzione della produzione in kwh dell’impianto ed hanno durata di 20 anni dalla data di messa in esercizio degli impianti.
Esempio: se metto in esercizio u impianto di 3kwp su edificio nel 1° semestre 2012 mi si riconoscerà per i 20 anni successivi una tariffa incentivante pari ad € 0,274. Tale incentivo verrà erogato dal GSE in funzione delle letture periodiche effettuate sul contatore dell’energia prodotta dell’impianto.

Tariffe incentivanti
Le tariffe incentivanti previste dal conto energia dipendono dalla data di entrata in esercizio dell’impianto e rimangano fisse per i vent’anni successivi, salvo ampliamenti di taglia dell’impianto stesso. Per gli impianti entrati in esercizio entro il 31/12/2012 la tariffa sarà feed-in-premium cioè non ci sarà distinzione tra energia prodotta per autoconsumo ed energia prodotta riversata in rete.
Dal 2013 in poi le tariffe saranno omnicompresive: cioè saranno differenziate per la quota che l’utente autoconsuma e per quella che l’utente riversa in rete.
Le tariffe incentivanti inoltre saranno distinte per gli impianti fotovoltaici standard, per gli impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative e per gli impianti a concentrazione.

Bonus alle tariffe incentivanti
Il quarto conto energia prevede bonus alle tariffe incentivanti nei seguenti casi: smaltimento ethernit o amianto, impianto prodotto in UE/SEE, riqualificazione energetica.

Approfondimenti:
– Bonus amianto >>
– Tariffe incentivanti 2011-2012 >>
– Che ne pensi del fotovoltaico? >>

2 commenti su “Quarto “Conto energia” e gli incentivi al fotovoltaico”

  1. ho fatto impianto fotovoltaico nell 2013 ho il quarto conto energia ,perché non sono riuscita ad avere il 50 % di detrazione fiscale sui panelli fotovoltaici??

    1. Le detrazioni fiscali sono state introdotte quando non era possibile accedere agli incentivi del conto energia fotovoltaico. Sono due forme di incentivazioni distinte.

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata