Voip mobile, ovvero come telefonare gratis dal cellulare sfruttando internet

aggiornato il
minuti di lettura
Migliori Offerte Internet Wifi CasaConfronto Offerte Internet Wifi Casa

Confronta i Migliori Abbonamenti Internet di Giugno 2024

Fibra da 21,90 €/mese, chiedi info: servizio gratuito e senza impegno.

Migliori Offerte Internet Wifi CasaConfronto Offerte Internet Wifi Casa

Confronta i Migliori Abbonamenti Internet di Giugno 2024

Fibra da 21,90 €/mese, chiedi info: servizio gratuito e senza impegno.

In tutte le opzioni telefoniche che abbiamo a disposizione, gli operatori ci mettono a disposizione un certo numero di minuti di chiamate ogni mese, da poter sfruttare per telefonare a tutti gli operatori e fin quando si rimane in Italia. Ma, per bypassare le imposizioni degli operatori, ultimamente vari servizi hanno iniziato ad offrire le cosiddette chiamate VoIP. Si tratta di telefonate che non sfruttano la rete telefonica normale ma internet, e telefonando in questo modo si ha la possibilità di risparmiare minuti, consumando però traffico internet. La funzione in cui questa possibilità si rivela più utile, però, considerando le limitazioni (entrambi gli interlocutori devono utilizzare la stessa app ed essere connessi ad internet, mobile o fisso, non è sufficiente la sola rete telefonica) è con le chiamate dall'estero: visto che gli operatori la fanno difficile, basta trovare una rete Wi-Fi anche pubblica per poter comunicare senza problemi con i familiari o i colleghi rimasti in Italia. Qualcuno, poi, tende ad utilizzare sempre questo tipo di chiamate: ma quanto consumano? Può essere conveniente preferire queste alle telefonate tradizionali? E quali app sono le migliori per chiamare?

Quanto consuma una chiamata VoIP

Il consumo della chiamata VoIP dipende da una serie di cose. Per prima cosa la qualità dell'audio, perché ci sono applicazioni e programmi che permettono di avere una qualità più alta, pertanto consumano di più rispetto a programmi più "leggeri". Poi dipende dalla possibilità di effettuare videochiamate; è chiaro come il passaggio di immagini oltre che del classico audio tramite la rete consumi di più. Prima di andare a valutare le varie app, tuttavia, cerchiamo di capire quale può essere il consumo medio. Tendenzialmente, se dobbiamo fare una media tra le app possiamo assestare il consumo sul MB a minuto di chiamata. Poi ci sono applicazioni, come Skype, che consumano un po' di più perché sono pensate per l'uso professionale più che per quello mobile. Per altre, come Whatsapp Messenger, i consumi sono più bassi. Su internet si legge una media di 500 kB al minuto (0,5 MB) ma noi abbiamo voluto fare anche una prova a cinque mesi dalla presentazione del servizio, chiamando per cinque minuti precisi via Whatsapp e scoprendo un consumo di soli 700 kB per cinque minuti. Quanto kb consuma whatsapp In ogni caso, parlando per 10 minuti non si superano i 5 MB di consumo dati, per cui 1 GB di traffico equivarrebbe a 200 minuti di chiamate, se lo utilizzassimo solo per quello. Ovviamente, questo consumo ha validità solo quando siamo sotto connessione mobile e fissa (ADSL, fibra, ... ecc) dove il consumo dati non è importante. Di seguito i principali servizi utilizzati per le chiamate VoIP dallo smartphone o tablet abilitati alle chiamate.

Whatsapp

Whatsapp Messenger è una delle applicazioni mobile più utilizzate in assoluto, dagli utenti. Prevalentemente usata per la messaggistica e per lo scambio di foto e video, recentemente ha introdotto la possibilità di telefonare, con alcuni limiti: i cellulari più vecchi, sebbene supportino l'app, non possono effettuare chiamate, lasciando di fatto senza possibilità di comunicare i loro possessori. Altra importante limitazione è che si può utilizzare da smartphone ma non da tablet (l'app non è compatibile con i tablet), e, non ultima cosa, le comunicazioni per adesso non sono criptate, quindi eventualmente qualche hacker potrebbe infiltrarsi nella comunicazione ed ascoltare le nostre parole. Per maggiori approfondimenti vi consigliamo di leggere l'articolo "Whatsapp: come inviare messaggi di testo o chiamare gratis"

Viber

Per quanto riguarda Viber, non ci sono particolari differenze con le altre due app se non che propone le chiamate VoIP da molto più tempo rispetto alle altre, per cui i problemi tendono ad essere minori, a causa dei tanti aggiornamenti che ha subito nel corso degli anni. La limitazione per le chiamate VoIP mobile, tuttavia, è sempre la stessa: tutti e due gli interlocutori devono averla installata. Potrete saperne di più leggendo l'articolo "VIBER: come chiamare e messaggiare gratis"

Skype

L'ultima app che prendiamo in considerazione, Skype, è diversa dalle altre, perché oltre ad essere diffusa, si trova molto più sui computer che non sui cellulari, per cui è più adatta all'utilizzo per il fisso, anche perché le app Skype mobile hanno tendenzialmente diversi problemi. Permette le chiamate video oltre che quelle audio, per cui il consumo dei MB in questo caso potrebbe essere molto maggiore rispetto al normale. Anzi, spesso è utilizzato proprio per questo scopo. Ma la possibilità più interessante del servizio è quella di poter effettuare chiamate VoIP anche verso fissi e cellulari che non hanno Skype, anche se in questo caso sono a pagamento e non gratuite. In poche parole, Skype raggiunge un telefono, via VoIP, vicino al posto dove dobbiamo chiamare, per cui la telefonata sarà sempre urbana. Da lì il segnale continua come normale segnale telefonico. Un buon modo di contattare persone altrimenti irraggiungibili, via VoIP, ma in questo caso se siamo sotto connessione dati abbiamo due tipi di spesa: consumiamo MB e consumiamo credito Skype. Puoi approfondire la conoscenza di Skype leggendo "Skype: cos’è, come si installa e la prima configurazione"