Preventivo fotovoltaico: come scegliere quello giusto?

Di Antonino Vento
confronto tariffe energia elettrica da fonti rinnovabili

Dotarsi di un impianto fotovoltaico è un buon buon investimento se si sceglie il preventivo giusto, che equivale a dire affidarsi ad una ditta qualificata, che riesca a proporre una soluzione su misura per il tuo fabbisogno energetico: quali allora gli elementi fondamentali per valutare i diversi preventivi per il fotovoltaico?

Proseguendo nella lettura scoprirai quali sono gli elementi che incidono sul costo di un impianto fotovoltaico (quindi sarai capace di confrontare diverse proposte progettuali) e se lo vorrai potrai richiedere gratis e senza impegno preventivi di installatori specializzati nel fotovoltaico e storage della tua zona.

1. Richiedi subito i preventivi per il tuo nuovo impianto fotovoltaico

Prima di leggere i nostri consigli su come scegliere l’impianto fotovoltaico giusto, puoi cominciare a richiedere subito dei preventivi a degli installatori operanti nella tua zona (quindi con costi reali e non stimati): per ricevere le offerte basta inserire nel modulo i tuoi dati essenziali (nome, cognome, email e contatto telefonico), le caratteristiche del sito (tipo di tetto, esposizione , orientamento, ecc.) ed i dati dei tuoi consumi di energia elettrica (necessari a stimare la potenza dell’impianto fotovoltaico) …. insomma cliccando sul bottone qui sotto in pochi minuti avrai già inoltrato la richiesta.

2. Da cosa dipende il costo di un impianto fotovoltaico?

Il costo degli impianti fotovoltaici è in continua evoluzione, sia per la grande disponibilità di moduli fotovoltaici ed inverter solari sul mercato, che per l’introduzione di nuove tecnologie, che rendono gli stessi più efficienti.

Prima di passare ai vari fattori che incidono sensibilmente sul prezzo di un impianto fotovoltaico, voglio metterti in evidenza che la potenza totale dell’impianto fotovoltaico, a parità di qualità, influenzerà il prezzo medio per kwp.

Ti faccio un esempio utilizzando i prezzi medi del fotovoltaico di questo periodo: se acquisti un impianto da 3 kWp pagherai circa 6.000€ chiavi in mano, se acquisti un impianto da 4,5 kWp il prezzo si aggira intorno ai 7.000€, con il 6 kWp il prezzo si aggira intorno agli 8.500€. Tutto questo perchè si riescono ad attuare economie legate ad esempio al trasporto, alla componentistica, alla progettazione, … ecc.

2.1 Qualità dei pannelli fotovoltaici

I pannelli fotovoltaici costituiscono il cosidetto generatore, cioè hanno la funzione di trasformare l’energia solare in energia elettrica, quindi non potevano non meritare il primo posto nella lista.

La tipologia di pannelli che verranno montati sul tuo tetto è un fattore chiave che può influire sull’efficienza di produzione dell’intero impianto.

Sul mercato sono presenti moduli solari molto essenziali con le caratteristiche minime imposte dalle norme e ci sono moduli realizzati con maggior cura per essere più performanti nel tempo, a volte su un impianto di 3kWp la differenza tra un modulo base ed uno premium può superare le 500€ totali. Proprio per questo nella valutazione dei vari preventivi bisogna prestare attenzione al tipo di pannello fotovoltaico, alla garanzia ed al calo percentuale del rendimento nel tempo.

2.2 Struttura di sostegno dei moduli fotovoltaici

La struttura che assicurerà il fissaggio dei moduli è altrettanto importante, quasi quanto i moduli stessi, visto che tutti vogliamo evitare che i pannelli si danneggino o volino via dal tetto alla prima raffica di vento.

Che si tratti di tetti in piano o inclinati a falda e qualsiasi sia il materiale, la struttura dovrà reggere il peso dei pannelli e allo stesso tempo non dovrà essere un problema per l’integrità del tetto sottostante, inoltre dovrà rendere agevole qualsivoglia intervento di manutenzione.

Fai dunque attenzione al materiale con cui viene realizzata la struttura portante e se vi è stato applicato un trattamento termico.
Generalmente le strutture in alluminio e in acciaio zincato sono più leggere, ma resistono a temperature molto elevate.

Altri materiali usati di frequente sono l’acciaio inox e le vernici termoindurenti per assicurare massima resistenza e solidità.

2.3 Resistenza dei cavi esposti sul tetto

Sarà inevitabile che alcuni cavi restino scoperti sul tetto, ma ciò non vuol dire che non si debba avere cura di scegliere i più adatti.

Tutte le ditte specializzate in installazioni di impianti fotovoltaici ormai adoperano i cosiddetti cavi solari, ovvero quei cavi resistenti a temperature tra i -40 e i 90 gradi e idonei alla posa in ambienti esterni. La loro caratteristica principale è la schermatura: un buon cavo solare è protetto da una trama metallica flessibile che lo protegge dalle intemperie e dai raggi del sole. I cavi solari sono molto costosi, assicurati che l’installatore calcoli la giusta lunghezza.

2.4 Qualità degli inverter fotovltaici

Energy storage fotovoltaico enel energiaL’inverter ha la funzione di convertire l’energia prodotta in corrente continua in energia alternata con caratteristiche identiche a quelle della rete elettrica nazionale. Anche per questi dispositivi ci sono modelli base e modelli più evoluti con ridotte perdite, oppure con moduli che ci permettono di controllare a distanza la produzione dell’impianto (spesso gli inverter si installano in soffitta in posizioni scomodissime). Da valutare anche eventuali estensioni di garanzia oltre il minimo previsto dalle leggi (solitamente il produttore di un inverter offre una garanzia di 5 anni). Per un impianto da 3 kWp la differenza di prestazione del convertitore può incidere diverse centinaia di euro sul preventivo.

2.5 Energy Storage

Presenza di eventuali sistemi di accumulo (pacchi batteria che accumulano l’energia in esubero, per poi renderla disponibile all’utente quanto il fotovoltaico non produce). In questo caso bisogna valutare in quanti anni verrà ammortizzato, cioè gli anni che servono a recuperare l’investimento effettuato, per capire se conviene associare all’impianto solore anche un energy storage.

2.6 Accessibilità del sito di installazione

Nella valutazione dell’offerta bisogna valutare se ci sono delle condizioni al contorno particolari. Ad esempio la facilità di accesso al sito, disponibilità di locali tecnici, la presenza di linee vita sul tetto e tanti altri fattori che potrebbero far lievitare i costi al momento dell’installazioni se non preventivati.

2.7 Pratiche burocratiche

Eccoci qui: la burocrazia. È bello sapere che la ditta si occupi anche di questo fastidioso particolare. Accertati dunque che il preventivo includa queste pratiche:

  • Progetto dell’impianto fotovoltaico;
  • Comunicazione al Comune di inizio attività ed eventuale richiesta di nulla osta se l’immobile è ubicato in aree soggette a vincoli paesaggistici o di altro tipo;
  • Richiesta al distributore di allaccio della rete elettrica nazione;
  • Documentazione richiesta dal GSE per lo scambio sul posto;
  • Versamento oneri di connessione alla rete elettrica nazionale.

3. Ok … è arrivato il momento di chiedere i preventivi (se non lo hai già fatto)

Ora che hai le idee più chiare riguardo le voci da controllare in preventivo sei anche pronto per riceverne. E se ne hai già fatto qualcuno, ti consigliamo comunque di proseguire nella ricerca per avere un confronto ancora più completo.
Effettua la richiesta in meno di due minuti e riceverai preventivi esaustivi e precisi in poco tempo.

Concludo quest’articolo lasciandoti nel box qui sotto diversi articoli di approfondimento sugli impianti di produzione ad energia solare, ed invitandoti ad inserire i tuoi commenti.

12 commenti su “Preventivo fotovoltaico: come scegliere quello giusto?”

  1. Io mi sono imbattuto su Rinnovabilia.

    Ero interessato ad un impianto fotovoltaico per la casa in campagna. Il consulente che mi ha risposto mi ha fornito diverse soluzioni dopo aver ascoltato le mie esigenze. Disponibile e professionale.

    Lo consiglio a tutti quelli nella zona Marche e dintorni.

  2. Ottimo articolo. Ci sono diverse soluzioni online disponibile, ma quí c’è un punto di partenza

  3. Consiglio impresedifiducia.it
    Veramente utile, mi hanno contattato subito 5 imprese della mia città e sono venute a casa a fare un sopralluogo senza impegno.

  4. Aggiungo preventivofacile.it, tramite il quale si possono ricevere preventivi anche per altre tipologie di lavori.

  5. Aggiungerei anche fotovoltaico-sicuro.it

    Ho fatto una richiesta da loro, sono stato chiamato da installatori competenti.

    In più loro ti seguono dall’inizio alla fine, ti danno un sacco di suggerimenti molto utili!

  6. @ TheQ.,
    attenzione a non confondere i portali per la richiesta di preventivi per impianti fotovoltaici con delle società che distribuiscono coupon.

    Questi portali hanno l’obiettivo di mettere in contatto il potenziale cliente con aziende installatrici che operano nella sua zona di residenza.

  7. Aggiungerei che rivolgersi agli energy manager sia meglio che utilizzare piattaforme di preventivi online, il cui unico interesse è come Groupon, speculare sulle aziende.

    Anche perchè gli energy mananger e/o termotecnici sono in genere personale laureato che conosce le leggi. E’ come farsi fare la perizia del valore di una casa. In uno stato decente si chiederebbe l’aiuto a geometri, ingegneri od architetti. In Italia il valore lo fa l’agente immobiliare che non sa nulla di estetica o paricolari costruttivi, valori catastali o leggi sismiche (e quindi tot lavori che dovrebbero essere eseguiti su un immobile) dato che nella maggior parte dei casi basta il diploma per fare l’agente.

  8. @ Giona,
    come accennato nell’articolo i portali per richiedere preventivi per impianti fotovoltaici sono tanti. Ti ringrazio per la segnalazione ed invito gli altri lettori a postare altri indirizzi di altri portali di preventivazione qualora non fossero già inseriti.

  9. Aggiungerei anche preventivando.it e non solo.

    Grazie a internet fortunatamente sono nati in italia (un poco in ritardo) portali per richiedere e confrontare piu’ preventivi.

    Meglio comunque richiederli a piu’ siti i preventivi, poiché non sempre veramente si ottengono 5 o 6 proposte….

    Buona giornata e buon lavoro a tutti

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata