FUI Fornitore Ultima Istanza: Chi, Come funziona e Significato

aggiornato il
minuti di lettura
confronto luce e gasconfronto luce gas

L'Offerta Luce e Gas più conveniente oggi 27 Febbraio 2024?

Chiama ora e Risparmia in Bolletta. Meglio fisso o indicizzato? Confronta gratuitamente e senza impegno con un esperto energia.

confronto luce e gasconfronto luce gas

L'Offerta Luce e Gas più conveniente oggi 27 Febbraio 2024?

Confronta e Risparmia! Parla con un esperto prenotando una richiamata gratuita.

fui
FUI: Chi sono i Fornitori di Ultima Istanza?

Il Fornitore di Ultima Istanza (FUI) è essenziale per garantire la continuità della fornitura di gas in situazioni critiche. Attivato dal distributore territoriale competente, questo servizio si rivela cruciale quando un cliente si trova, per molteplici ragioni, senza fornitore. Scopri chi è, il significato e come funziona il FUI.

FUI: Cos'è e Come funziona

Il FUI, acronimo di Fornitore Ultima Istanza, interviene quando altri fornitori non sono in grado di garantire la fornitura di gas, lasciando utenti senza un fornitore. Il suo compito principale è quindi assicurare la continuità del servizio di fornitura in situazioni di emergenza o di fallimento dei fornitori principali.

In tali circostanze l'Acquirente Unico, ovvero l'ente che si occupa di garantire la fornitura energetica, individua mediante bando di gara la società fornitrice, denominata Fornitore di Ultima Istanza. Quest'ultimo opererà secondo le direttive stabilite da ARERA, non dimenticando di applicare le condizioni economiche di volta in volta stabilite dalla stessa Autority.

Il servizio di ultima istanza può però essere attivato anche quando è il cliente stesso ad essere moroso. Questo accade quando il responsabile della morosità è un cliente finale non disalimentabile; in questa categoria, Arera definisce come "punto di riconsegna nella titolarità di un’utenza relativa ad attività di servizio pubblico". Tra i clienti non disalimentabili troviamo quindi scuole, ospedali, case di cura e case di riposo ecc. Vediamo ora quali sono tutti i casi in cui il servizio di ultima istanza viene di fatto attuato.

Quando si attiva il FUI?

Il Fornitore di Ultima Istanza riguarda tutti i clienti connessi alla rete gas e si attiva in circostanze eccezionali, come ad esempio per:

  • Dichiarazione di fallimento del fornitore;
  • Forniture non disalimentabili, anche in caso di morosità, senza fornitore per qualsiasi causa;
  • Forniture disalimentabili, senza fornitore per cause indipendenti dalla loro volontà: riguarda domestici o condomini con consumi fino a 200.000 Smc/annui;
  • Forniture UDA (usi diversi da abitazione) con consumi inferiori a 50.000 Smc/annui.

A seguito di uno di questi episodi, la fornitura passerà entro 24 ore nel mercato di ultima istanza. La comunicazione di tale passaggio può essere notificata al cliente attraverso raccomandata, via e-mail, oppure a mezzo telefono. L'utente finale potrà poi decidere se restare in ultima istanza, con le tariffe del mercato tutelato, oppure se passare al mercato libero scegliendo un prodotto di uno dei fornitori energia.

Il cliente viene avvisato dell'attivazione del servizio di ultima istanza dalla società di distribuzione di zona. Se non sai quale sia il distributore della tua zona, utilizza questo pratico strumento per scoprirlo:

Qual è il Distributore Luce, Gas e Acqua del mio comune? Cerca qui il distributore che opera nella tua città!

  • Abano Terme(35031)
  • Abbadia Cerreto(26834)
  • Abbadia Lariana(23821)
  • Abbadia San Salvatore(53021)
  • Abbasanta(09071)
Loading

Qual è il Prezzo applicato dal FUI?

Il prezzo del gas FUI equivale esattamente a quello stabilito da Arera per il servizio di maggior tutela, per i primi 3 mesi per i clienti domestici e condomini, e dal 4° mese il costo del servizio viene maggiorato di un parametro β (beta), variabile in base alla regione in cui si trova l'utenza.

Fornitori Ultima Istanza 2023-2025

I fornitori aggiudicatari del bando 2023-2025 sono Enel Energia S.p.A e Hera Comm S.p.A e saranno responsabili di comunicare regolarmente con Arera e l'Acquirente Unico, fornendo aggiornamenti sulla loro capacità di erogare il servizio. Nella tabella sono riportati i vincitori del bando operativi tra il 1° ottobre 2023 e il 30 settembre 2025, come pubblicato da Acquirente Unico su www.acquirenteunico.it il 12 settembre 2023, nelle relative aree del territorio italiano e i rispettivi valori del parametro β per ciascuna regione:

Fornitori di Ultima Istanza 2023-2025
Area di prelievoFornitoreValore parametro β
Liguria, Piemonte e Valle d'AostaHera Comm S.p.a23,57 c€/Smc
LombardiaHera Comm S.p.a22,87 c€/Smc
Trentino Alto Adige e VenetoHera Comm S.p.a13,77 c€/Smc
Emilia Romagna e Friuli Venezia GiuliaHera Comm S.p.a14,67 c€/Smc
Marche, Toscana e UmbriaHera Comm S.p.a26,67 c€/Smc
Abruzzo, Basilicata, Molise e PugliaHera Comm S.p.a19,67 c€/Smc
LazioHera Comm S.p.a32,77 c€/Smc
CampaniaHera Comm S.p.a47,47 c€/Smc
Calabria e SiciliaEnel Energia S.p.a21,18 c€/Smc

Quanto costa il Servizio di Ultima Istanza?

Il costo del servizio di ultima istanza (FUI) varia in base alla tipologia di cliente e al periodo di permanenza nel servizio. In particolare:

  • Per i primi 3 mesi di erogazione, clienti domestici e condomìni pagheranno in base alle tariffe previste da Arera per il mercato tutelato del gas. Successivamente a quell'importo verrà aggiunto un parametro β, determinato durante la procedura concorsuale per aggiudicarsi il servizio;
  • Per i clienti UDA (usi diversi da abitazione) si pagherà un corrispettivo pari al 70% del parametro β per i primi 3 mesi, oltre i quali sarà applicato l'intero corrispettivo β dal quarto mese in poi.

Per maggiore chiarezza, riportiamo nella fotografia sottostante lo schema grafico delle condizioni economiche applicate ai clienti FUI a partire dal 1° gennaio 2024. Tale sistema graduale e progressivo riflette una linea di adattamento delle condizioni economiche in funzione del tempo di permanenza nel servizio di ultima istanza.

costi fornitura ultima istanza
Condizioni economiche FUI, come definite da delib. Arera 293/2023/R/GAS

Come uscire dal mercato di ultima istanza gas?

Una volta superata la situazione di emergenza, i consumatori possono tornare a scegliere uno dei fornitori presenti nel mercato libero, uscendo così dalla gestione del FUI. In realtà, il servizio di ultima istanza può terminare in diversi casi, ad esempio quando:

  • Viene richiesta la disattivazione della fornitura;
  • Il fornitore richiede la risoluzione contrattuale (per morosità, ad esempio);
  • Il cliente sceglie un nuovo fornitore.

Se la tua fornitura si trova nel mercato di ultima istanza, verifica le migliori offerte gas, oppure scegli dalla top tre che abbiamo selezionato per te in questo mese.

🔝Le Migliori Offerte Gas di oggi 27 Febbraio 2024
🏆Posizione💰Offerta📌Caratteristiche

🥇
PRIMA

Enel Sempre Con Te

Enel Sempre Con Te Flex

Tariffa indicizzata 
PSV + 0,060 €/Smc 
GAS: 79,8 €/mese 

🥈
SECONDA

Eni Plenitude Trend Casa

Eni Plenitude Trend Casa

Tariffa indicizzata 
PSV + 0,10 €/Smc 
GAS: 83,4 €/mese

02 8295 105802 8295 1058Attiva online

🥉
TERZA

NeN Special 48 Luce

NeN Special 48 Gas

Esclusiva online 
Tariffa prezzo fisso 
0,59 €/Smc 
Gas: 85,2 €/mese 

Attiva online (-48€)

*La spesa mensile è stata calcolata su un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Perché la spesa mensile può risultare minore con un costo al m³ più alto?La bolletta può risultare meno cara nonostante il prezzo gas superiore per diversi motivi: la spesa comprende il costo fisso annuale, diverso da tariffa a tariffa, e gli sconti applicati. Bisogno di aiuto nella scelta, oppure vuoi confrontare le proposte di altri fornitori? Chiama il numero 02 8295 1058.Chiama il numero 02 8295 1058.Prendi un appuntamento con un operatore energia.Prendi un appuntamento con un operatore energia.