“Enel Servizio Elettrico” diventa “Servizio elettrico Nazionale”: cosa cambia?

Di Valerio Guiggi
Servizio elettrico Nazionale

Dal 1 Gennaio 2017, tutti gli utenti che non hanno mai cambiato operatore e che hanno come distributore locale la società Enel Servizio Elettrico vedranno arrivare una bolletta che riporta il nome di Servizio Elettrico Nazionale, anziché Enel: che cosa è cambiato?
È cambiato molto poco, in realtà.

Nel 2016, l’Autorità garante per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico (oggi ha cambiato nome in ARERA) ha emesso una delibera nella quale si chiedeva a tutte le società che operano sia nel mercato libero che nella maggior tutela di avere due marchi differenti e distinti per evitare confusione agli utenti.

Enel, nelle zone in cui è il distributore locale , espletava la fornitura in regime di Maggior Tutela (cioè interamente regolamentato dall’Autorità) con il nome Enel Servizio Elettrico, mentre operava nel mercato libero con il nome Enel Energia.

Nomi troppo simili che rischiavano di creare confusione: per questo, come annunciato nelle bollette Enel (in quelle scrittine che non legge mai nessuno) dal mese di Ottobre, tutti gli utenti di Enel Servizio Elettrico sono passati, solo formalmente, alla società Servizio Elettrico Nazionale.

In pratica quindi Enel Servizio Elettrico cambia nome in “Servizio Elettrico Nazionale”, mentre Enel Enel Energia rimane sempre Enel Energia.

Cambia qualcosa per chi si trova le bollette di Servizio Elettrico Nazionale?

Assolutamente no.

Le bollette arriveranno esattamente come prima, con le stesse condizioni economiche, mentre le sedi fisiche e gli uffici di Enel rimangono gli stessi, non cambia nulla.

Cambiano gli estremi per i pagamenti delle bollette, ma niente paura: sul bollettino sono già riportati quelli corretti, mentre il passaggio sarà completamente automatico per chi si serve della domiciliazione, senza alcuna differenza. Insomma, non dovete preoccuparvi di nulla in questo senso.

L’unica differenza concreta, quindi, è solamente il cambiamento del nome della società, e di conseguenza il suo sito internet: per qualsiasi informazione, infatti, da Gennaio (quindi già ora) bisogna consultare il sito www.servizioelettriconazionale.it.

Cosa succederà quando non ci sarà più la maggior tutela?

Dopo tante proroghe, il 1° luglio 2019 cesserà il servizio di tutela per i privati e le piccole aziende (già le grandi aziende sono obbligate ad acquistare sul mercato libero) e questa società gestirà con buona probabilità il mercato di salvaguardia per privati e piccole imprese (ancora non è noto se il nome sarà Salvaguardia come per le grandi imprese).

Cos’è il mercato di Salvaguardia? Un particolare mercato che fornisce energia a tutti i soggetti obbligati ad acquistare sul mercato libero che per qualsiasi ragione rimangono senza fornitore. Faccio un esempio per chiarire: la società xxx che mi fornisce energia fallisce, dal giorno in cui questa non potrà erogarmi energia e fino a quando passerò a nuovo gestore io acquisterò in regime di Salvaguardia (insomma non resterò senza energia se la colpa non è mia). Il regime di Salvaguardia ha tariffe molto care, questo per assicurarsi che gli utenti ritornino velocemente al mercato libero dell’energia.

In virtù di ciò è conveniente non aspettare l’ultimo giorno per passare al mercato libero (ci possono volere anche due mesi per cambiare gestore): se vuoi cominciare a monitorare le offerte luce e gas e cogliere la promozione giusta (cambiano di giorno in giorno) ti consiglio di cliccare sui tasti qui sotto.

39 commenti su ““Enel Servizio Elettrico” diventa “Servizio elettrico Nazionale”: cosa cambia?”

  1. volevo iscrivermi per poter seguire tutte le mie bollette e altro ma quando mettevo il mio Codice Fiscale (era sicuramente esatto) mi si diceva che era errato e mi si dava la possibilità di recuperalo ma ne scaturiva uno sbagliato che non accettavo e così ho desistito. Se mi aiutate telefonandomi al ********* come del testo ha fatto pure HERA, vi ringrazio altrimenti STOP. Grazie.

  2. Sono in affitto. La maggior parte dei lavori li ha fatto il proprietario, compreso parte dell’impianto elettrico, pur non essendo un elettricista. Come faccio a richiedere un controllo sull’impianto? Quanto mi costa? Ho per esempio ogni tanto,la televisione, quando la spengo dopo un paio di secondi si riaccende. Ho fatto fare dei lavori da un elettricista professionista e si è messo le mani nei capelli.Grazie per la vostra pronta risposta.

    1. Il controllo sull’impianto deve chiederlo ad un elettricista, che a quanto pare ha constatato che lo stesso non è realizzato correttamente.

  3. E VERO CHE ENEL NAZIONALE GESTIRA SOLO ISTALLAZIONE DEI CONTATORI E NON PIU LE FATTURAZIONE……COME BISOGNA REGOLARSI PER CAMBIARE GESTORE E IN AUTOMATICO O BISOGNA SCEGLIERE E CHE TERMINI CI SONO

    1. Servizio elettrico nazionale è una società di vendita in maggior tutela, cioè vende energia ai prezzi imposti dall’autorità, la separazione con la gestione di rete è già avvenuta parecchi anni addietro ed oggi questa società si chiama e-distribuzione. Il 1° luglio 2019 cesserà di esistere il mercato libero e tutti dobbiamo passare al mercato libero. Il passaggio non è automatico in quanto non sarebbe corretto dal punto di vista di concorrenza. E se non si fa nulla? Ci sarà una tariffa penalizzante (oggi per il business si chiama tariffa di Salvaguardia, potrebbe essere la stessa anche per i privati). I tempi? Tenga conto che oggi ci vogliono anche due mesi per cambiare, qundi sarebbe conveniente scegliere entro la primavera. Il mio consiglio è di visionare periodicamente questa pagina http://tariffe.taglialabolletta.it/energia-elettrica/#consumo-2900kwh_ct-4_ch3-1-2-3-5_tp-0/ in modo da capire il trend delle offerte e beccare le promozioni limitate (spesso solo per alcuni giorni certi operatori fanno delle promo extra al fine di raggiungere un certo numero di contratti).

  4. Con il passaggio a mercato libero nazionale constato un raddoppio della bolletta enel insensato. Come mai gli utenti rimasti fedeli vengono trattati cosi’ male? Dove risiede la maggiore tutela da voi affermata se le bollette enel prima del 1• gennaio 2017 costavano la meta’? Cercate di essere piu’ onesti commercialmente!

  5. Salve,
    ho provato a chiamare il Servizio Clienti di servizio elettrico nazionale, è vergognoso che avete tolto a chi solo la possibilità di chiamarvi dal cellulare di usufruire il numero verde(800 900 800) e invece chiamare il 199 5050 55.
    concludendo cercate s’è possibile di rimettere il numero verde er aiutare a chi ha solo la possibilità di chiamare dal cellulare.
    Attendo gradita risposta in merito

  6. 2^ abitazione raramente utilizzata.
    Spese materia Euro 7,60
    Spesa trasporto e gestione contatore Euro 14,05
    Spesa oneri di sistema Euro 21,39
    Totale imposte Euro 4,46.
    Totale Euro 43,04
    E’ normale ???? NO !!!!!!
    Cambierò Gestore !!!!

    1. Salve,io sono cascata nell inganno della similitudine dei nomi, e pensando di parlare con Enel mi sono ritrovata in Enel Energia,quindi nel mercato libero.
      Le mie bollette sono uguali alle tue, consumo: 11 euro o 12 , giù di lì, e da pagare in totale 47€.
      È inutile cambiare gestore, se fossi ancora giovane e in salute cambierei paese.

  7. Col cambio di ragione sociale si è
    raddoppiato la fattura a parità di consumo. E’ vergognoso.

  8. Sono anni che pago la bolletta dal estero essendo la casa disabitata ogni bolletta e sempre uguale non capisco il perché se il consumo e zero ogni volta devo pagare sui 50€e poi non si riesce a vedere la bolletta in internet ogni volta devo verificare la Passwort e fare un sacco di cambiamenti devo sempre registrare e una seccatura oltre che le spese sono molto più che strapagate nemmeno il servizio e adatto ai clienti che vivono al estero

  9. sottoscrivo tutte le lamentele sopra: Consumo zero, bolletta 49,97 per due mesi!
    Enel servizi elettrico non é meglio: Non sono riusciti di spedire le bollette all´estero è per questo hanno staccato il corrente.

  10. TOTALE INEFFICIENZA !!!! Sono diversi mesi che, nonostante abbia autorizzato il pagamento a mezzo RID bancario, l’ Ente non riesce ad attivarlo e mi manda lettere con solleciti di pagamento che poi vengono contraddette dal cosiddetto “servizio clienti” al quale sono costretto a rivolgermi inutilmente.
    A questo punto, per evitare di rimanere privo di energia elettrica (senza alcuna colpa da parte mia) ho preferito pagare a mezzo bonifico bancario (non senza difficoltà – perché oltre a pagare bisogna anche mandare un fax e sperare che venga letto)e ho difficoltà a revocare il RID con la preoccupazione di pagare due volte e poi dover chiedere il rimborso (chissà come!).
    CONFUSIONE TOTALE !!!
    Se l ‘ENEL fosse un’ impresa privata veramente in concorrenza e non avesse la facoltà di far ricadere sui malcapitati obbligati clienti le proprie inefficienze ed inerzie sarebbe già fallita da tempo !!!

  11. vergogna ho una seconda la bolletta e
    raddoppiata si sono inventati la spesa degli oneri di sistema per fregarci .ladriiiiiiii………

  12. Non ho parole…… Sulla bolletta di un appartamento (prima abitazione) trovo voci del tipo ” spesa per il trasporto e la gestione del contatore €.18.48……., inoltre “spesa per oneri di sistema € 22,27….. Com’è possibile su una bolletta mensilmente pagare certe cose. VERGOGNA!!!!!!!

  13. Anche,io con solo 1kwe mezzo, senza consumo ,fornitura non residente 40€ bimestre,furto con raggiro,se trovo anche un minimo di risparmio cambio.subito.

  14. Non posso non condividere le lamentele lette fin qui. Anche io per la seconda abitazione in provincia di brindisi a monte di in consimo di 24 kw a dicembre 2016 mi è arrivata una bolletta di 52.23 euri. Quindi a monte di circa 2 euri di corrente consumata mi ritrovo 50 euri di “mance” .
    (11 di quello 12 di questo 8 per quellaltro che moltiplicato per il bimestre diventano una cosa assurda). Ganno passare la voglia di essere Italiani.

  15. servizio elettrico nazionale perle seconde case, non cambia solo l’intestazione del fornitore, ma cambia l’importo da pagare.Vedi oneri di sistema €135 annuo, ma è un furto legalizzato!!!!!! Come fare per ovviare? Uno deve pagare quello che consuma non quello che L’autorità per l’energia elettrica decide. ringrazio per una risposta in merito. E’ una vergogna??????????

    1. These new tarifes of ENEL are unfair for non-residenti. To increase tarifes for non-residenti exactly those who are using temporary the el in a house is ABSURD! and NOT-LOGICAL! In any other EU country services cost are calculated and proportional with annual consumption.
      In my last invoice from ENEL (just received on 09.03)I can see that for the consumption we pay 7eur while for “gli oneri” we have to pay now more 22,85eur. So for an annual consumption less than 300kWh we will pay 135eur for services that we are having the use aprox. one month per year? This has no logic and is absolutly not acceptable!
      I know that we are seen as a “paria of societaty” because we are non-residenti but why we have to pay double everything in Italy? (IMU , TASI, ENEL tarifes etc).
      NON CAPISCO: ENEL PUO FARE QUEL CHE VUOLE ???

  16. Mi piace leggere che non cambia nulla….è solo un aumento di tasse ingiustificato sulle seconde case. Siete dei magnoni ladri

  17. Cambia e di molto a me e arrivata una bolletta quattro volte più alta prima pagavo al massimo 60 euro oggi mi e arrivata una bolletta di 214 euro come si può questo

  18. Senza parole…..da una bolletta media di 25 euro per una seconda casa mi ritrovo 24 euro in piu giustificati da spesa per oneri di sistema per untotale di 49euro a bimestre senza consumi…che vergona.da denuncia.

  19. Nicola p.
    Seconda casa senza consumi da settembre e bimestre gennaio febbraio 2017 Euro 47,92.Fattura triplicata è incomprensibile.

  20. concordo con mario big. L’informazione fatta da Enel assicura che non prevede cambiamenti. Non dice nulla riguardo nuove tariffe Di fatto la seconda utenza implica spese per oneri di sistema di € 22,50 non previste nel 2016. Ancora più grave nelle abitazioni in cui ci sono vari comproprietari che come nel mio caso potrebbero intestare la bolletta quale prima utenza. Auspico poter avere una attenzione risolitiva con Enel

  21. Che non cambia nulla non è assolutamente veroooo!!!! Sono arrabbiatissimo ho una fornitura di energia elettrica ad una 2^ casa (quindi senza consumi) e mi hanno raddoppiato la bolletta. Sti ladri in pochi anni mi hanno portato una bolletta media di prima della nuova Enel 10 euri poi a 20 con la nuova Enel ed ora con questo Servizio Elettrico Nazionale a 40 EURI bimestrali senza consumi. SONO DEI LADRII!!

    1. sono veramente dei ladri anche io ho una seconda casa e mi hanno mandato una bolletta dicanone dieuro 4980
      non puo essere stiamo sopportando troppo facciamoci sentire da questi ladri maledetti

  22. Sono psssato dal mercato libero alservizio elettrico nazionale (maggior tutela) e mi sono trovato in bolletta un addebito di 16 € per bollo virtuale aut.ag.entrate,importo che altri non applicano
    Ho fatto un affare !!!!!!

    1. Salve Sig. Valli,
      se gentilmente mi puo´ dire quale
      gestione ha adesso e come ha fatto a cambiare. anchio ho un Appartamento prima casa vuota perche risiedo in Germania pagavo sui € 27,00 bimestrale adesso il doppio senza consumi.
      La ringrazio in anticipo per La sua gentilezza.
      Grazie e Saluto
      Sottanelli

  23. Come faccio a utilizzare la mia password per vedere se sono in ordine con il pagamento bollette?
    mi sembra complicato
    grazie

Lascia un commento

La tua Mail non verrà publicata